Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/161: AL VIA IL PRIMO PROGETTO DI LAVORO LEGATO ALLA RYDER CUP 2022

Studenti e università coinvolte per aumentare i praticanti


ROMA - Nell’ottica di sviluppare una maggior diffusione di questo sport in Italia, rendendolo sempre più popolare e accessibile, il Golf è diventato materia di studio. Gian Paolo Montali, Direttore Generale del Progetto Ryder Cup 2022, nella sala Auditorium del Palazzo delle...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/160: MATTEO MANASSERO IN LUCE NELL'INDIAN OPEN

A New Delhi trionfa l'idolo di casa Chawrasia


NEW  DELHI - Siamo ancora nelle maglie dell’Asia, bisogna attendere maggio perché il Tour Europeo che continua il suo peregrinare lontano dall’Europa, approdi nel vecchio continente. Ora, dal 9 al 12 marzo si gioca Hero Indian Open, organizzato in collaborazione con Asian...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/159: INQUIETUDINI SULLA RYDER CUP A ROMA

Il prestigioso torneo in Italia nel 2022, ma manca la fidejussione


ROMA - La più prestigiosa competizione internazionale di golf, la Ryder Cup, di cui l’Italia si è aggiudicata la candidatura per il 2022, subisce qualche tentennamento. Il 14 dicembre 2015 la FIG era riuscita a far attribuire all’Italia il diritto di essere Paese...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Accusato di maltrattamenti e lesioni un 45enne di Fonte

LA EX LO PERDONA E GLI FA EVITARE UNA CONDANNA

L'uomo è in carcere: denunciato dai parenti per un furto



FONTE
– La sua ex compagna, dopo averlo denunciato e trascinato in tribunale, lo perdona e ritira la querela per lesioni sporta contro di lui. Giudicato per il reato di maltrattamenti, per il quale si procede d'ufficio, un 49enne di Fonte è stato assolto perchè il fatto non sussiste. L'uomo però, nonostante la sentenza a suo favore, si trova in carcere per una vicenda che nulla ha a che fare con la vita coniugale: denunciato da alcuni parenti e condannato in via definitiva per furto per aver preso della legna dal giardino della sua abitazione (in comproprietà con i parenti), sta infatti scontando la pena di oltre un anno che gli è stata inflitta in primo grado, e che il suo avvocato d'ufficio non ha appellato facendolo finire dietro le sbarre. Il 49enne, che ora potrà chiedere una misura alternativa, era accusato di aver reso la vita impossibile alla sua ex, insultandola di continuo e arrivando anche a chiuderla fuori di casa. In un'occasione l'avrebbe anche picchiata costringendola a recarsi in ospedale per curare le ferite giudicate guaribili in otto giorni di prognosi.