Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/178: LIGNANO OPEN, IL 6° APPUNTAMENTO DELL'ITALIAN PRO TOUR 2017

Primo l'austriaco Markus Habeler con 200 colpi, 16 sotto Par


LIGNANO - È tornata al Golf Club Lignano questo importante appuntamento. Anticipato mercoledì 19 luglio da una speciale Pro Am, ha preso il via in grande stile sul tracciato friulano, il Lignano Open, sesto torneo dell’Italian Pro Tour 2017; fa parte del circuito di gare...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/177: I GIORNALISTI GOLFISTI SONO SALITI IN MONTAGNA

Ad Asiago, Petersberg e St. Vigil l'"Alps tour" dell'Aigg


TREVISO - Per il secondo anno consecutivo, con l’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti ci siamo concessi un trio di gare di montagna su mete belle e impegnative, in Veneto e in Alto Adige: il Golf Asiago nell’altipiano dei Sette Comuni, il Petersberg a Monte San Pietro - Nova...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/176: IN PORTOGALLO IL CAMPIONATO EUROPEO DI GOLF PARALIMPICO

Tra i protagonisti azzurri anche Pietro Andrini di Ca' della Nave


QUINTA DO LAGO - È talvolta impressionante pensare a dove può arrivare l’essere umano con la propria volontà. Persone portatrici di gravissimi handicap, come la cecità, che riescono a praticare determinate discipline sportive, financo lo sci. In questo caso...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Accusato di maltrattamenti e lesioni un 45enne di Fonte

LA EX LO PERDONA E GLI FA EVITARE UNA CONDANNA

L'uomo č in carcere: denunciato dai parenti per un furto



FONTE
– La sua ex compagna, dopo averlo denunciato e trascinato in tribunale, lo perdona e ritira la querela per lesioni sporta contro di lui. Giudicato per il reato di maltrattamenti, per il quale si procede d'ufficio, un 49enne di Fonte è stato assolto perchè il fatto non sussiste. L'uomo però, nonostante la sentenza a suo favore, si trova in carcere per una vicenda che nulla ha a che fare con la vita coniugale: denunciato da alcuni parenti e condannato in via definitiva per furto per aver preso della legna dal giardino della sua abitazione (in comproprietà con i parenti), sta infatti scontando la pena di oltre un anno che gli è stata inflitta in primo grado, e che il suo avvocato d'ufficio non ha appellato facendolo finire dietro le sbarre. Il 49enne, che ora potrà chiedere una misura alternativa, era accusato di aver reso la vita impossibile alla sua ex, insultandola di continuo e arrivando anche a chiuderla fuori di casa. In un'occasione l'avrebbe anche picchiata costringendola a recarsi in ospedale per curare le ferite giudicate guaribili in otto giorni di prognosi.