Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Accusato di maltrattamenti e lesioni un 45enne di Fonte

LA EX LO PERDONA E GLI FA EVITARE UNA CONDANNA

L'uomo è in carcere: denunciato dai parenti per un furto



FONTE
– La sua ex compagna, dopo averlo denunciato e trascinato in tribunale, lo perdona e ritira la querela per lesioni sporta contro di lui. Giudicato per il reato di maltrattamenti, per il quale si procede d'ufficio, un 49enne di Fonte è stato assolto perchè il fatto non sussiste. L'uomo però, nonostante la sentenza a suo favore, si trova in carcere per una vicenda che nulla ha a che fare con la vita coniugale: denunciato da alcuni parenti e condannato in via definitiva per furto per aver preso della legna dal giardino della sua abitazione (in comproprietà con i parenti), sta infatti scontando la pena di oltre un anno che gli è stata inflitta in primo grado, e che il suo avvocato d'ufficio non ha appellato facendolo finire dietro le sbarre. Il 49enne, che ora potrà chiedere una misura alternativa, era accusato di aver reso la vita impossibile alla sua ex, insultandola di continuo e arrivando anche a chiuderla fuori di casa. In un'occasione l'avrebbe anche picchiata costringendola a recarsi in ospedale per curare le ferite giudicate guaribili in otto giorni di prognosi.