Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/161: AL VIA IL PRIMO PROGETTO DI LAVORO LEGATO ALLA RYDER CUP 2022

Studenti e universitą coinvolte per aumentare i praticanti


ROMA - Nell’ottica di sviluppare una maggior diffusione di questo sport in Italia, rendendolo sempre più popolare e accessibile, il Golf è diventato materia di studio. Gian Paolo Montali, Direttore Generale del Progetto Ryder Cup 2022, nella sala Auditorium del Palazzo delle...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/160: MATTEO MANASSERO IN LUCE NELL'INDIAN OPEN

A New Delhi trionfa l'idolo di casa Chawrasia


NEW  DELHI - Siamo ancora nelle maglie dell’Asia, bisogna attendere maggio perché il Tour Europeo che continua il suo peregrinare lontano dall’Europa, approdi nel vecchio continente. Ora, dal 9 al 12 marzo si gioca Hero Indian Open, organizzato in collaborazione con Asian...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/159: INQUIETUDINI SULLA RYDER CUP A ROMA

Il prestigioso torneo in Italia nel 2022, ma manca la fidejussione


ROMA - La più prestigiosa competizione internazionale di golf, la Ryder Cup, di cui l’Italia si è aggiudicata la candidatura per il 2022, subisce qualche tentennamento. Il 14 dicembre 2015 la FIG era riuscita a far attribuire all’Italia il diritto di essere Paese...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il colpo tentato allo "Smile and music Café" di viale Monfenera

MINACCIA UN BARISTA CON UN COLTELLO: 46ENNE IN MANETTE

Vittima un 27enne cinese che ha subito chiamato la polizia



TREVISO
– E' terminata con l'arresto per tentata rapina la serata brava di un 46enne trevigiano che ha seminato il panico al bar “Smile and music cafè” di viale della Repubblica all'incrocio con viale Monfenera. L'uomo, in orario aperitivo, dopo aver alzato già troppo il gomito è entrato nel locale, ha puntato un coltello alla gola del titolare, un ragazzo cinese di 27 anni, e gli ha intimato di consegnargli 100 euro. La vittima, non facendosi intimorire, ha subito dato l'allarme al 113 facendo intervenire dalla vicina questura una volante della Polizia. Nel giro di qualche minuto gli agenti hanno così arrestato il 46enne: il coltello utilizzato per il colpo era nascosto nella tasca della giacca ma l'uomo ne nascondeva un altro nelle mutande. Il movente della tentata rapina deriverebbe da una vincita al videopoker del giorno precedente: il 46enne, assieme a un amico, avevano discusso su chi dovesse avere i soldi delle giocate, e alla fine si erano accordati per dividerseli. Evidentemente il 46enne non aveva accettato di buon grado visto che si è presentato al bar per chiedere altri 100 euro che, secondo lui, gli sarebbero spettati.