Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/197: IL RITORNO DI TOGER WOODS

Il campione di nuovo sul green nel "Torneo degli eroi"


NASSAU - Un evento atteso, e da molti auspicato: il fuoriclasse Tiger Woods 41enne di Cypress (California), si rimette in gioco. È sceso in campo dal 30 novembre al 3 dicembre all’Albany Golf Course (par 72) di Nassau, a New Providence sulle isole Bahamas, praticamente a casa sua,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/196: AD ALICANTE LA SFIDA ITALIA - SPAGNA DEI GIORNALISTI

Vincono gli iberici, ma è festa per tutti


ALICANTE (SPA) - Ad Alicante, il match “Periodistas España-Italia”, la tradizionale sfida dei giornalisti spagnoli nostri antagonisti, in un clima di grande amicizia. È il più cordiale e allegro tra gli incontri internazionali che nella stagione vede i giornalisti...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il colpo tentato allo "Smile and music Café" di viale Monfenera

MINACCIA UN BARISTA CON UN COLTELLO: 46ENNE IN MANETTE

Vittima un 27enne cinese che ha subito chiamato la polizia



TREVISO
– E' terminata con l'arresto per tentata rapina la serata brava di un 46enne trevigiano che ha seminato il panico al bar “Smile and music cafè” di viale della Repubblica all'incrocio con viale Monfenera. L'uomo, in orario aperitivo, dopo aver alzato già troppo il gomito è entrato nel locale, ha puntato un coltello alla gola del titolare, un ragazzo cinese di 27 anni, e gli ha intimato di consegnargli 100 euro. La vittima, non facendosi intimorire, ha subito dato l'allarme al 113 facendo intervenire dalla vicina questura una volante della Polizia. Nel giro di qualche minuto gli agenti hanno così arrestato il 46enne: il coltello utilizzato per il colpo era nascosto nella tasca della giacca ma l'uomo ne nascondeva un altro nelle mutande. Il movente della tentata rapina deriverebbe da una vincita al videopoker del giorno precedente: il 46enne, assieme a un amico, avevano discusso su chi dovesse avere i soldi delle giocate, e alla fine si erano accordati per dividerseli. Evidentemente il 46enne non aveva accettato di buon grado visto che si è presentato al bar per chiedere altri 100 euro che, secondo lui, gli sarebbero spettati.