Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/157: IN MALESIA TRIONFA IL "QUASI ITALIANO" ZANOTTI

Tra gli azzurri bene Manassero e Paratore, "tagliato" Molinari


Prova impegnativa, per Nino Bertasio, Edoardo Molinari, Renato Paratore e Matteo Manassero, gli azzurri impegnati al Saujana G&CC di Kuala Lumpur in Malesia, nel torneo dell’European Tour organizzato dal 9 al 12 febbraio in collaborazione con Asian Tour. In palio c’erano 2.810.000...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/156: SERGIO GARCIA È IL MIGLIORE AL DESERT CLASSIC

A Dubai grandi nomi e... neve, delude Tiger Woods


DUBAI - Dal 2 al 5 febbraio, l’evento dell’European Tour che ha visto la partecipazione di Tiger Woods, e cui prendevano parte anche gli azzurri Matteo Manassero, Renato Paratore e Nino Bertasio. All’Emirates GC di Dubai Par 72. A difendere il titolo, era l’inglese Danny...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/155: I 25 ANNI DEL CLUB "I SALICI" DI TREVISO

Tra gli eventi per l'anniversario anche una Lousiana a due


TREVISO - Domenica 29 gennaio è partita la prima delle gare di corollario, al festeggio delle nozze d’argento che il Golf Club "I Salici" di Treviso celebra quest’anno: una gara di coppia, Louisiana a due. Ho avuto l’opportunità di partecipare anch’io, ed...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il colpo tentato allo "Smile and music Café" di viale Monfenera

MINACCIA UN BARISTA CON UN COLTELLO: 46ENNE IN MANETTE

Vittima un 27enne cinese che ha subito chiamato la polizia



TREVISO
– E' terminata con l'arresto per tentata rapina la serata brava di un 46enne trevigiano che ha seminato il panico al bar “Smile and music cafè” di viale della Repubblica all'incrocio con viale Monfenera. L'uomo, in orario aperitivo, dopo aver alzato già troppo il gomito è entrato nel locale, ha puntato un coltello alla gola del titolare, un ragazzo cinese di 27 anni, e gli ha intimato di consegnargli 100 euro. La vittima, non facendosi intimorire, ha subito dato l'allarme al 113 facendo intervenire dalla vicina questura una volante della Polizia. Nel giro di qualche minuto gli agenti hanno così arrestato il 46enne: il coltello utilizzato per il colpo era nascosto nella tasca della giacca ma l'uomo ne nascondeva un altro nelle mutande. Il movente della tentata rapina deriverebbe da una vincita al videopoker del giorno precedente: il 46enne, assieme a un amico, avevano discusso su chi dovesse avere i soldi delle giocate, e alla fine si erano accordati per dividerseli. Evidentemente il 46enne non aveva accettato di buon grado visto che si è presentato al bar per chiedere altri 100 euro che, secondo lui, gli sarebbero spettati.