Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/173: U.S. OPEN TRA SORPRESE E MONTEPREMI RECORD

Vince Brooks Koepka, dopo un'ecatombe di big


ERIN (USA) - È partito il 15 giugno dal Wisconsin, il secondo major della stagione, il più importante, l’US Open. Si è giocato sul tracciato dell’“Erin Hills”, un campo straordinario, e un ricchissimo montepremi, 12 milioni di dollari, il più alto...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/172: RENATO PARATORE NUOVA STELLA DEL GOLF ITALIANO

Il ventenne coglie il successo al Nordea Masters.


BARSEBACK - Una nuova stella si è affacciata sul firmamento del Golf italiano. Si chiama Renato Paratore; è romano, ventenne, ma ha ormai testimoniato grande talento, e un’incredibile maturità. Incisivo e determinato come un vero Campione, ha colto il successo di questa...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/171: IL TORNEO AIGG ARRIVA IN VENETO

Settima e ottava tappa a Ca' della Nave e al Montecchia


MARTELLAGO/SELVAZZANO DENTRO - Dopo i Campi romani, dopo la Felsinea, dopo la Toscana, toccava al Veneto ospitare, l’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti, nel suo tour nazionale. Lo ha fatto accogliendo nei suoi bei Campi i giornalisti, all’avvio nel “girone di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Ora venderà modelli esclusivi nel nuovo negozio in via Riccati

LA SNEAKERS MANIA CONQUISTA TREVISO

Vittorio Tomasella colleziona oltre 250 paia di scarpe


TREVISO - Da una passione ad una professione. Treviso si fa più internazionale: ha aperto, in via Riccati 58/A in zona Duomo, Habitat, un nuovo negozio specializzato in sneakers in edizione limitata che si pone l’obiettivo di diventare punto di riferimento per i veri intenditori e i consumatori più attenti alle tendenze moda.
Il suo ideatore è Vittorio Tomasella, 29 anni, trevigiano italo-brasiliano che già gestisce un’attività nella grande distribuzione, collezionista e grande esperto di sneakers. Una passione nata sin da piccolo che, alimentata dai suoi viaggi intorno al mondo, ha dato vita a una collezione di oltre 250 paia di scarpe, alcune delle quali molto rare. “Nelle grandi capitali, soprattutto New York e Tokyo dove il mercato degli appassionati è più vivace, le sneakers hanno raggiunto giri d’affari da capogiro, basti pensare che tra i collezionisti le cifre si aggirano, in media, dai 400 ai 10.000 euro per un paio, per esempio, delle Nike di “Ritorno al Futuro” del 2011. Sono orgoglioso di poter portare anche a Treviso modelli “da collezione” e offrire a tutti la possibilità di acquistare calzature altrimenti difficili da reperire” ha commentato Vittorio Tomasella.
Per Habitat, Vittorio ha selezionato vari modelli, limited edition o premium, tra i maggiori brand internazionali di riferimento per gli appassionati di sneakers. Non poteva mancare una collaborazione con Diadora, brand trevigiano leader delle sneakers da collezione, presente con le Avio Pack limited edition, che prendono ispirazione dai colori mimetici usati nell’aviazione sovietica e israeliana, o le Made in Italy, prodotte artigianalmente negli stabilimenti di Caerano San Marco. Habitat sarà, inoltre, tra i pochi e selezionati punti vendita del nord Italia a proporre Native, un brand canadese, ancora di nicchia nel nostro Paese, famoso per le sneakers leggerissime prodotte senza l’impiego di materiali di derivazione animale; le Converse limited edition realizzate in collaborazione con designer della moda come quelle con tessuto Missoni, le Nike rivisitazione delle Air Force One con tecnologia Flyknit, le Onitsuka Tiger Mexico ’66, le Huf, marchio californiano che impazza a Los Angeles, o le Puma disegnate da Rihanna, in arrivo prossimamente, per cui sono già arrivate numerose richieste.
Ispirati a una sneakers-room metropolitana, gli originali interni del negozio sono stati realizzati da un artigiano locale. Pareti nere, logo in neon e mensole illuminate da led colorati per far risaltare le calzature, danno vita ad un design che strizza l’occhio alla cultura “di strada” e agli anni ’80, periodo in cui nasce il culto delle sneakers, che da vero oggetto sportivo, diventano un accessorio cult nel mondo della moda.
Lo spazio Habitat, dedicato in primis a collezionisti e sneakers-addict, offrirà una continua ricerca per proporre al consumatore prodotti sempre nuovi, con l’intenzione di attivare presto anche un servizio di e-commerce e personalizzato su richiesta per ordinare specifici modelli limited edition e fuori mercato.