Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

NovitÓ di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Poste ha deciso di chiudere perchŔ non abbastanza produttivi

UFFICI POSTALI A RISCHIO, OGGI IL TAR DECIDE

Interessate 14 filiali nelle piccole frazioni della Marca


TREVISO - Torna a materializzarsi lo spettro della chiusura degli uffici postali nelle piccole frazioni della Marca. Oggi il Tar del Lazio si pronuncerà sulla destino di 13 filiali in altrettante località della provincia. Già dallo scorso aprile Poste Italiane aveva deciso di sopprimerle, giudicando il volume di operazioni svolte non più sufficiente a giustificare il servizio. Contro il piano, che prevedeva 46 dismissioni in Veneto, le amministrazioni comunali interessate, coordinate dall'Associazione dei comuni della Marca, e la Cgil avevano presentato una serie di ricorsi al Tar del Veneto: lo scorso settembre il tribunale aveva sospeso l'esecuzione del piano, in alcuni casi già diventato operativo, prima di passare il fascicolo, per competenza, ai colleghi di Roma.
Nei mesi precedenti, le mobilitazioni dei sindaci, le interrogazioni dei parlamentari veneti, i sit-in davanti agli uffici del sindacato pensionati della Cgil, avevano ottenuto il "salvataggio" degli uffici di Fossalunga e di Scomigo (che funzionerà tre giorni alla settimana). Per i restanti 13 Poste aveva confermato la sua strategia. Ad essere coinvolte sono le agenzie postali di Semonzo, Cimetta, Valmareno, Fonte Alto, Santi Angeli, Pianzano, Candelù, Bavaria, Ca' Rainati, Montaner, San Pietro di Barbozza, Cavasagra, Fossalunga. Dal novero delle riaperture per ordine del magistrato era restato comunque escluso lo sportello di San Michele: l'amministrazione municipale di Cimadolmo, nel cui territorio ricade la filiale in questione, non ha partecipato al ricorso ritenendo la decisione irreversibile e, pertanto, la spesa inutile.
Ora, se la sentenza sarà favorevole a Poste, le saracinesche potrebbero tornare ad abbassarsi. I sindaci, però, promettono di continuare a dare battaglia: Luigi Garofalo, l'avvocato che assiste le amministrazioni municipali, annuncia già l'eventuale appello. Ed anche Paolino Barbiero, segretario provinciale dello Spi Cgil, assicura di non aver alcuna intenzione di arrendersi: "Confidiamo il giudice ci dia ragione - dice-, ma se l'esito sarà negativo torneremo in trincea: chiederemo una nuova sospensiva e torneremo in appello".