Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/146: ARBITRI, GARA E SUMMIT A MODENA

Il resoconto dell'incontro annuale dell'Aiag


MODENA - L’ Associazione Italiana Arbitri Golf, che annovera 171 arbitri italiani, tra i quali il sottoscritto, tutti gli anni promuove un incontro tra i soci in un Campo da Golf, con l’intento di far chiarezza su qualcosa di particolare emerso nella stagione. Puntualizzare,e...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/145: ALLA DANIMARCA LA COPPA DEL MONDO

Sesta la coppia azzurra Molinari - Manassero


MELBOURNE - Completate le tappe dell’European Tour 2016, c’è ora (24-27 novembre), la 58esima edizione della Coppa del Mondo, la ISPS Handa World of Golf. Un grande torneo, completamente diverso da quelli abituali, una gara di coppia. Si gioca al Kingston Heath GC - PAR 72 di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/144: A DUBAI IL DP WORLD TOUR CHAMPIONSHIP

Vince l'inglese Fitspatrick, ad Henrik Stenson la Race to Dubai


DUBAI - Avevamo lasciato i nostri azzurri sull’European Tour al termine del Turkish Airlines Open, con la speranza che Manassero e Paratore conquistassero in Sud Africa la carta per giocare a Dubai. Paratore ce l’ha fatta, e son contento. Manassero no, e mi dispiace. Restano quindi a...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Operazione dei carabinieri di Castelfranco Veneto e del Noe

DISCARICA ABUSIVA E FURTO DI ELETTRICITÀ: 9 DENUNCE

Controllati un campo nomadi a Loria e un terreno a Paderno



CASTELFRANCO VENETO
– I carabinieri di Castelfranco Veneto e i militari del Noe (Nucleo Operativo Ecologico) nel corso di alcuni controlli nella Castellana hanno scoperto che in un campo nomadi di Loria gli occupanti si erano agganciati abusivamente alla linea elettrica e a Paderno del Grappa hanno trovato una discarica a cielo aperto. In tutto sono state denunciate a piede libero nove persone. I sette nomadi tra i 23 e i 48 anni a Loria sono chiamati a rispondere del reato di furto aggravato per aver bypassato il contatore ed essersi allacciati alla linea elettrica pubblica dopo aver creato un apposito pozzetto. L'accusa per un 49enne e un 63enne di Paderno del Grappa è invece quella di gestione e stoccaggio su area non autorizzata di rifiuti pericolosi. In questo caso i carabinieri hanno scoperto che i due avevano trasformato un normale terreno in discarica, senza pavimentazione o copertura. Tra il materiale rinvenuto c'erano batterie di veicoli, pneumatici, apparecchi elettrici ed elettronici oltre a parti di automobili.