Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
CAMPI DA GOLF/15: GOLF CLUB PUNTA ALA

Sulla costa della Maremma un percorso impegnativo e spettacolare


PUNTA ALA - Da sempre la Toscana è conosciuta per essere una splendida regione. Si arriva in Maremma, e la cosa ha, per certi aspetti, una connotazione ancora maggiore. A sud del golfo di Follonica troviamo Castiglione della Pescaia, e subito si arriva a Punta Ala, un tempo chiamata...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/169: SPETTACOLO E INNOVAZIONE: È GOLFSIXES

A Londra, l'European Tour sperimenta una nuova formula


LONDRA - Al Centurion Club di St. Albands, a Londra, l’evento inaugurale di questo rivoluzionario agone, il “GolfSixes”, che assegna un premio di un milione di euro. Con tale torneo Keith Pelley, il ceo del Tour Europeo, intende rinnovare un po’ gli schemi...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/168: FESTA IN PIAZZA A MARTELLAGO CON IL GOLF

Anche lo sport protagonista nella tradizionale manifestazione nella cittadina veneziana


MARTELLAGO - Martellago è una cittadina dell’entroterra veneziano vocata e particolarmente attenta al settore primario, l’agricoltura. Gli abitanti sono laboriosi, e attaccati alle memorie del passato. Nel 1945, alla fine del disastroso conflitto mondiale, entrò in uso per...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Operazione dei carabinieri di Castelfranco Veneto e del Noe

DISCARICA ABUSIVA E FURTO DI ELETTRICITÀ: 9 DENUNCE

Controllati un campo nomadi a Loria e un terreno a Paderno



CASTELFRANCO VENETO
– I carabinieri di Castelfranco Veneto e i militari del Noe (Nucleo Operativo Ecologico) nel corso di alcuni controlli nella Castellana hanno scoperto che in un campo nomadi di Loria gli occupanti si erano agganciati abusivamente alla linea elettrica e a Paderno del Grappa hanno trovato una discarica a cielo aperto. In tutto sono state denunciate a piede libero nove persone. I sette nomadi tra i 23 e i 48 anni a Loria sono chiamati a rispondere del reato di furto aggravato per aver bypassato il contatore ed essersi allacciati alla linea elettrica pubblica dopo aver creato un apposito pozzetto. L'accusa per un 49enne e un 63enne di Paderno del Grappa è invece quella di gestione e stoccaggio su area non autorizzata di rifiuti pericolosi. In questo caso i carabinieri hanno scoperto che i due avevano trasformato un normale terreno in discarica, senza pavimentazione o copertura. Tra il materiale rinvenuto c'erano batterie di veicoli, pneumatici, apparecchi elettrici ed elettronici oltre a parti di automobili.