Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/146: ARBITRI, GARA E SUMMIT A MODENA

Il resoconto dell'incontro annuale dell'Aiag


MODENA - L’ Associazione Italiana Arbitri Golf, che annovera 171 arbitri italiani, tra i quali il sottoscritto, tutti gli anni promuove un incontro tra i soci in un Campo da Golf, con l’intento di far chiarezza su qualcosa di particolare emerso nella stagione. Puntualizzare,e...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/145: ALLA DANIMARCA LA COPPA DEL MONDO

Sesta la coppia azzurra Molinari - Manassero


MELBOURNE - Completate le tappe dell’European Tour 2016, c’è ora (24-27 novembre), la 58esima edizione della Coppa del Mondo, la ISPS Handa World of Golf. Un grande torneo, completamente diverso da quelli abituali, una gara di coppia. Si gioca al Kingston Heath GC - PAR 72 di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/144: A DUBAI IL DP WORLD TOUR CHAMPIONSHIP

Vince l'inglese Fitspatrick, ad Henrik Stenson la Race to Dubai


DUBAI - Avevamo lasciato i nostri azzurri sull’European Tour al termine del Turkish Airlines Open, con la speranza che Manassero e Paratore conquistassero in Sud Africa la carta per giocare a Dubai. Paratore ce l’ha fatta, e son contento. Manassero no, e mi dispiace. Restano quindi a...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Rinviato a giudizio il presidente del motoring club di Sernaglia

SPONSORIZZAZIONI COL TRUCCO: FAVERO A PROCESSO

Secondo l'accusa avrebbe sottratto al fisco 27 milioni di euro



CONEGLIANO - Il presidente del Motoring club di Sernaglia della Battaglia è stato rinviato a giudizio per una presunta evasione fiscale da 27 milioni di euro. Gabriele Favero, 65enne coneglianese, è accusato di aver venduto spazi pubblicitari emettendo fatture false da consegnare agli inserzionisti per avere le relative detrazioni fiscali. Gli inserzionisti, a loro volta, oltre a ricevere le fatture fasulle avrebbero ricevuto anche il 50% di quanto versato per la sponsorizzazione. Un meccanismo che secondo la guardia di finanza avrebbe permesso di sottrarre al fisco circa 27 milioni di euro. In realtà i presunti illeciti commessi in due annualità, il 2006 e il 2007, sono caduti in prescrizione, quindi le cifre contestate verranno riconteggiate nel corso del processo che inizierà a giugno.