Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/156: SERGIO GARCIA ╚ IL MIGLIORE AL DESERT CLASSIC

A Dubai grandi nomi e... neve, delude Tiger Woods


DUBAI - Dal 2 al 5 febbraio, l’evento dell’European Tour che ha visto la partecipazione di Tiger Woods, e cui prendevano parte anche gli azzurri Matteo Manassero, Renato Paratore e Nino Bertasio. All’Emirates GC di Dubai Par 72. A difendere il titolo, era l’inglese Danny...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/155: I 25 ANNI DEL CLUB "I SALICI" DI TREVISO

Tra gli eventi per l'anniversario anche una Lousiana a due


TREVISO - Domenica 29 gennaio è partita la prima delle gare di corollario, al festeggio delle nozze d’argento che il Golf Club "I Salici" di Treviso celebra quest’anno: una gara di coppia, Louisiana a due. Ho avuto l’opportunità di partecipare anch’io, ed...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/154: IL PGA TOUR INGRANA LA QUINTA

Nel torneo in California brilla anche Francesco Molinari


Dopo il brillante finale di stagione 2016 alle Hawaii, Francesco Molinari inizia il 2017 partecipando, dal 19 al 22 gennaio al Careerbuilder Challenge, con cui il PGA Tour ha portato il gioco in California allo Stadium di La Quinta, che ha ben tre percorsi: lo Stadium Course, il Nicklaus Tournament...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Rinviato a giudizio il presidente del motoring club di Sernaglia

SPONSORIZZAZIONI COL TRUCCO: FAVERO A PROCESSO

Secondo l'accusa avrebbe sottratto al fisco 27 milioni di euro



CONEGLIANO - Il presidente del Motoring club di Sernaglia della Battaglia è stato rinviato a giudizio per una presunta evasione fiscale da 27 milioni di euro. Gabriele Favero, 65enne coneglianese, è accusato di aver venduto spazi pubblicitari emettendo fatture false da consegnare agli inserzionisti per avere le relative detrazioni fiscali. Gli inserzionisti, a loro volta, oltre a ricevere le fatture fasulle avrebbero ricevuto anche il 50% di quanto versato per la sponsorizzazione. Un meccanismo che secondo la guardia di finanza avrebbe permesso di sottrarre al fisco circa 27 milioni di euro. In realtà i presunti illeciti commessi in due annualità, il 2006 e il 2007, sono caduti in prescrizione, quindi le cifre contestate verranno riconteggiate nel corso del processo che inizierà a giugno.