Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/147: NUOVE TECNOLOGIE, DIVERTIMENTO E SOLIDARIETÀ

Due gare speciali con Bags4dream, Fuorilimite e Par 108


MARTELLAGO - Di questi tempi, freddi e umidi, non si avverte un grosso stimolo a partecipare ad una gara di Golf, salvo che l’attrazione non sia generata dalla simpatia degli ospiti. Ecco, le persone e l’armonia tra quest’insieme di associazioni, dedite a far beneficenza...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/146: ARBITRI, GARA E SUMMIT A MODENA

Il resoconto dell'incontro annuale dell'Aiag


MODENA - L’ Associazione Italiana Arbitri Golf, che annovera 171 arbitri italiani, tra i quali il sottoscritto, tutti gli anni...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/145: ALLA DANIMARCA LA COPPA DEL MONDO

Sesta la coppia azzurra Molinari - Manassero


MELBOURNE - Completate le tappe dell’European Tour 2016, c’è ora (24-27 novembre), la 58esima edizione della Coppa del Mondo, la ISPS Handa World of Golf. Un grande torneo, completamente diverso da quelli abituali, una gara di coppia. Si gioca al Kingston Heath GC - PAR 72 di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

In passato è stato anche amministratore delegato di Permasteelisa

ANCHE UN ALTRO TREVIGIANO NEI PANAMA PAPERS

Giampiero Alessandrini di 2Square, gruppo di arredamento


TREVISO - C'è anche un trevigiano nella seconda tranche dei cosiddetti "Panama papers". Nell'elenco, diffuso dal settimanale, L'Espresso figura anche il nome di Giampiero Alessandrini, imprenditore oggi a capo della 2Square di Villorba, società specializzata nel contract, cioè nella progettazione e realizzazione di allestimenti per grandi edifici, come hotel, aeroporti, centri commerciali. Alessandrini, in passato, è stato per 18 anni tra i top-manager di Permasteelisa, fino a diventarne amministratore delegato. Dal gruppo di Vittorio Veneto è uscito nel 2008 e, dopo alcune esperienze nella Cladtech International (azienda del settore mobili, con sede negli Emirati Arabi) e alla Assi d'Asolo (altra ditta del mobile, oggi fallita), nel 2010 ha fondato la sua imprese, di cui è presidente e amministratore delegato.
Con il nome Panama Papers è stato battezzato lo scandalo che sta facendo emergere una diffusa rete finalizzata a portare, tramite società off-shore, capitali in paradisi fiscali, sottraendoli in alcuni casi al Fisco. Centinaia le persone coinvolte in tutto il mondo, tra cui diversi leader politici e celebrità dello spettacolo e dello sport. Il caso è stato originato dalla pubblicazione di documenti fatti filtrare dallo studio legale, specializzato in questo tipo di operazioni finanziarie, Mossack Fonseca, con sede proprio nel paese centroamericano.
Nella precedente tornata di rivelazioni, era stato coinvolto anche un altro imprenditore legato alla Marca, Abramo Da Vià, di origini bellunesi, ma residente a San Biagio di Callalta e con attività professionali a Londra.