Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
CAMPI DA GOLF/15: GOLF CLUB PUNTA ALA

Sulla costa della Maremma un percorso impegnativo e spettacolare


PUNTA ALA - Da sempre la Toscana è conosciuta per essere una splendida regione. Si arriva in Maremma, e la cosa ha, per certi aspetti, una connotazione ancora maggiore. A sud del golfo di Follonica troviamo Castiglione della Pescaia, e subito si arriva a Punta Ala, un tempo chiamata...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/169: SPETTACOLO E INNOVAZIONE: È GOLFSIXES

A Londra, l'European Tour sperimenta una nuova formula


LONDRA - Al Centurion Club di St. Albands, a Londra, l’evento inaugurale di questo rivoluzionario agone, il “GolfSixes”, che assegna un premio di un milione di euro. Con tale torneo Keith Pelley, il ceo del Tour Europeo, intende rinnovare un po’ gli schemi...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/168: FESTA IN PIAZZA A MARTELLAGO CON IL GOLF

Anche lo sport protagonista nella tradizionale manifestazione nella cittadina veneziana


MARTELLAGO - Martellago è una cittadina dell’entroterra veneziano vocata e particolarmente attenta al settore primario, l’agricoltura. Gli abitanti sono laboriosi, e attaccati alle memorie del passato. Nel 1945, alla fine del disastroso conflitto mondiale, entrò in uso per...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

In passato è stato anche amministratore delegato di Permasteelisa

ANCHE UN ALTRO TREVIGIANO NEI PANAMA PAPERS

Giampiero Alessandrini di 2Square, gruppo di arredamento


TREVISO - C'è anche un trevigiano nella seconda tranche dei cosiddetti "Panama papers". Nell'elenco, diffuso dal settimanale, L'Espresso figura anche il nome di Giampiero Alessandrini, imprenditore oggi a capo della 2Square di Villorba, società specializzata nel contract, cioè nella progettazione e realizzazione di allestimenti per grandi edifici, come hotel, aeroporti, centri commerciali. Alessandrini, in passato, è stato per 18 anni tra i top-manager di Permasteelisa, fino a diventarne amministratore delegato. Dal gruppo di Vittorio Veneto è uscito nel 2008 e, dopo alcune esperienze nella Cladtech International (azienda del settore mobili, con sede negli Emirati Arabi) e alla Assi d'Asolo (altra ditta del mobile, oggi fallita), nel 2010 ha fondato la sua imprese, di cui è presidente e amministratore delegato.
Con il nome Panama Papers è stato battezzato lo scandalo che sta facendo emergere una diffusa rete finalizzata a portare, tramite società off-shore, capitali in paradisi fiscali, sottraendoli in alcuni casi al Fisco. Centinaia le persone coinvolte in tutto il mondo, tra cui diversi leader politici e celebrità dello spettacolo e dello sport. Il caso è stato originato dalla pubblicazione di documenti fatti filtrare dallo studio legale, specializzato in questo tipo di operazioni finanziarie, Mossack Fonseca, con sede proprio nel paese centroamericano.
Nella precedente tornata di rivelazioni, era stato coinvolto anche un altro imprenditore legato alla Marca, Abramo Da Vià, di origini bellunesi, ma residente a San Biagio di Callalta e con attività professionali a Londra.