Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

In passato è stato anche amministratore delegato di Permasteelisa

ANCHE UN ALTRO TREVIGIANO NEI PANAMA PAPERS

Giampiero Alessandrini di 2Square, gruppo di arredamento


TREVISO - C'è anche un trevigiano nella seconda tranche dei cosiddetti "Panama papers". Nell'elenco, diffuso dal settimanale, L'Espresso figura anche il nome di Giampiero Alessandrini, imprenditore oggi a capo della 2Square di Villorba, società specializzata nel contract, cioè nella progettazione e realizzazione di allestimenti per grandi edifici, come hotel, aeroporti, centri commerciali. Alessandrini, in passato, è stato per 18 anni tra i top-manager di Permasteelisa, fino a diventarne amministratore delegato. Dal gruppo di Vittorio Veneto è uscito nel 2008 e, dopo alcune esperienze nella Cladtech International (azienda del settore mobili, con sede negli Emirati Arabi) e alla Assi d'Asolo (altra ditta del mobile, oggi fallita), nel 2010 ha fondato la sua imprese, di cui è presidente e amministratore delegato.
Con il nome Panama Papers è stato battezzato lo scandalo che sta facendo emergere una diffusa rete finalizzata a portare, tramite società off-shore, capitali in paradisi fiscali, sottraendoli in alcuni casi al Fisco. Centinaia le persone coinvolte in tutto il mondo, tra cui diversi leader politici e celebrità dello spettacolo e dello sport. Il caso è stato originato dalla pubblicazione di documenti fatti filtrare dallo studio legale, specializzato in questo tipo di operazioni finanziarie, Mossack Fonseca, con sede proprio nel paese centroamericano.
Nella precedente tornata di rivelazioni, era stato coinvolto anche un altro imprenditore legato alla Marca, Abramo Da Vià, di origini bellunesi, ma residente a San Biagio di Callalta e con attività professionali a Londra.