Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/161: AL VIA IL PRIMO PROGETTO DI LAVORO LEGATO ALLA RYDER CUP 2022

Studenti e università coinvolte per aumentare i praticanti


ROMA - Nell’ottica di sviluppare una maggior diffusione di questo sport in Italia, rendendolo sempre più popolare e accessibile, il Golf è diventato materia di studio. Gian Paolo Montali, Direttore Generale del Progetto Ryder Cup 2022, nella sala Auditorium del Palazzo delle...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/160: MATTEO MANASSERO IN LUCE NELL'INDIAN OPEN

A New Delhi trionfa l'idolo di casa Chawrasia


NEW  DELHI - Siamo ancora nelle maglie dell’Asia, bisogna attendere maggio perché il Tour Europeo che continua il suo peregrinare lontano dall’Europa, approdi nel vecchio continente. Ora, dal 9 al 12 marzo si gioca Hero Indian Open, organizzato in collaborazione con Asian...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/159: INQUIETUDINI SULLA RYDER CUP A ROMA

Il prestigioso torneo in Italia nel 2022, ma manca la fidejussione


ROMA - La più prestigiosa competizione internazionale di golf, la Ryder Cup, di cui l’Italia si è aggiudicata la candidatura per il 2022, subisce qualche tentennamento. Il 14 dicembre 2015 la FIG era riuscita a far attribuire all’Italia il diritto di essere Paese...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

In tutto c'erano 44 cani maltrattati, denuntriti e rinchiusi

SCOPERTO UN CANILE LAGER A VOLPAGO DEL MONTELLO

Il controllo effettuato dalle guardie zoofile OIPA di Treviso



VOLPAGO DEL MONTELLO
– Le guardie zoofile OIPA di Treviso hanno scoperto un vero e proprio canile lager a Volpago del Montello. In realtà si trattava di un allevamento abusivo che vendeva online cuccioli di razza. All'interno della struttura sono stati trovati 44 cani maltrattati, detenuti in condizioni igienico-sanitarie pessime, denutriti e reclusi in piccoli recinti fatiscenti. A mettere le guardie zoofile sulle tracce di questo canile era stata un'acquirente che aveva contattato online l'allevamento per comprare un cucciolo. Quando si è recata sul posto ha visto le condizioni in cui vivevano gli animali e ha così deciso di segnalare il fatto alle autorità. I cani, per la maggior parte cuccioli tra i 5 mesi e l’anno di età, erano di svariate razze tra cui Setter Inglese, Cocker, Carlino, Barboncino, Maltese, Chihuahua, Golden retriever. Al momento del controllo un cucciolo di Jack Russel era rinchiuso da solo al buio in un box per auto trasformato in discarica, mentre i pochi esemplari anziani erano abbandonati a loro stessi, non curati in quanto inutili per la riproduzione, in attesa che morissero di stenti. Tutti i cani sono stati posto sotto sequestro penale e in attesa di essere trasferiti in strutture idonee.