Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/194: IN SUDAFRICA IL PENULTIMO ATTO DELL'EUROPEAN TOUR

Vittoria per l'indolo di casa Brendan Grace


Dopo il Turkish Open, giocato ad Antalya la scorsa settimana e conquistato da Justin Rose, siamo ora al Gary Player GC di Sun City (par 72) in Sudafrica, dove, dal 9 al 12 novembre, si disputa il Nedbank Golf Challenge penultimo atto dell’European Tour, e settimo degli otto eventi delle Rolex...continua

Cronaca
PILLOLE DI GOLF/193: IN OMAN SI CONCLUDE LA CORSA DEL CHALLENGE

In palio la "carta" per l'European Tour


MUSCAT - Ricordiamo brevemente cos’è il Challenge, chiamato un tempo Satellite. È un Tour organizzato dal PGA European Tour, con la serie di tornei di golf professionali. È finalizzato allo sviluppo e alla promozione degli atleti al Tour europeo, che si classificano in...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/192: JUSTIN ROSE, RIMONTA VINCENTE IN CINA

Il Wgc di Shanghai si decide solo nel giro finale


SHANGHAI - Sul percorso dello Sheshan International GC (par 72), a Shanghai, dal 26 al 29 ottobre, si è giocato il quarto e ultimo torneo stagionale, del World Golf Championship, il mini circuito mondiale, a cui sono stati ammessi appena 78 concorrenti, solo i grandi. Com’è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Dopo l'assemblea partirà l'operazione, in Borsa a metà giugno

"NON ESLCUDO UN INTERVENTO DI ATLANTE IN VENETO BANCA"

Per l'ad Carrus il fondo potrebbe entrare nell'aumento di capitale


MONTEBELLUNA - "Non escludo nulla". Così l'amministratore delegato di Veneto Banca, Cristiano Carrus, ha risposto a chi gli chiedeva se il fondo Atlante potrebbe intervenire nella ricapitalizzazione da 1 miliardo che l'istituto si appresta a lanciare. Parlando a margine del consiglio nazionale della Uilca (il sindacato dei bancari della Uil), Carrus ha aggiunto che "al momento noi abbiamo un consorzio guidato da Banca Imi che è stabile e sta lavorando nella preparazione del pre marketing e sulle autorizzazioni di Consob e Borsa Italiana". Della possibile partecipazione del fondo Atlante se ne discuterà più avanti: "Non se ne parlerà sicuramente prima dell'assemblea del 5 maggio, ci vorranno quindi ancora 20-25 giorni". Carrus ha comunque assicurato che l'istituto montebellunese non metterà risorse nel fondo, creato appositamente per sostenere i prossimi aumenti di capitale delle banche italiane, in primis le grandi ex popolari venete. Il manager ha anche ribadito il percorso che attende Veneto Banca: subito dopo l'asseblea del 5 maggio, si aprirà il premarketing, cioè i sondaggi con gli investitori istiuzionali in vista della ricapitalizzazione, e nel contempo verrà richiesta l'autorizzazione per l'operazione alla Consob. La quotazione in Borsa avverrà verso metà giugno "forse qualche giorno prima", ha sottolineato Carrus. Solo conclusa questa fase, si studierà il dossier su possibili aggregazioni. L'amminisratore delgato non ha commentato la forchetta di prezzo (tra 0,1 a 1 euro) annunciata per l'aumento di capitale di Popolare di Vicenza.