Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/166: I GIORNALISTI GOLFISTI SI SFIDANO IN EMILIA

Il Challenge Aigg fa tappa al club Le Fonti e Bologna


BOLOGNA - Siamo in Emilia, per la terza e quarta tappa del Challenge Aigg Diavolina, e la prima giornata è al Club “Le Fonti”. Ci affacciamo ai piedi dell’appennino tosco emiliano in comune di Castel San Pietro Terme, appena un po’ a est di Bologna sulla storica Via...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/165: TWENTY DOUBLE CUP, LA RYDER VENETA

Tra sport e goliardia, i "Rossi" si aggiudicano la seconda edizione della gara


VENEZIA - Una competizione speciale, festosa, trascinante! Due gruppi di amici, abituati a sfottersi goliardicamente quando giocano a Golf, dopo una partita a Jesolo lo scorso anno, hanno avuto l’idea di provar a cimentarsi in gara a squadre, al fine che le rispettive derisioni trovassero...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/164: THE MASTERS , SERGIO GARCIA ╚ IL MIGLIORE DEI "MAESTRI"

Nel prestigioso major di Augusta, primo trionfo dello spagnolo


AUGUSTA (USA) - Siamo al primo dei quattro tornei stagionali di maggior spicco nella stagione golfistica maschile: i 4 Majors. Il Masters è torneo dal fascino antico, il più rilevante; dal 6 al 9 aprile se ne gioca l’edizione 81, sulle consuete 72 buche. È infatti l'unico...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Vertice al Viminale per i sindaci di Treviso, Vittorio Veneto e Casier

COMMISSIONE PER I PROFUGHI OSPITATI NELLA MARCA

ValuterÓ chi possiede i requisiti per lo status di rifugiato


TREVISO - Una commissione ad hoc per Treviso e per la Marca e l'impegno a lavorare per l'accoglienza diffusa attraverso misure premiali per le comunità che accolgono. Il sindaco di Treviso Giovanni Manildo e i colleghi di Vittorio Veneto e di Casier Roberto Tonon e Miriam Giuriati hanno presentato a Roma le richieste sul tema profughi. Questa mattina i tre primi cittadini trevigiani hanno incontrato al Viminale, insieme al prefetto di Treviso Laura Lega, i sottosegretari all'Interno ed un delegato dal sottosegretario alla Presidenza del Consiglio.
"Siamo soddisfatti dell'incontro - dichiara il sindaco Manildo -. A Roma hanno capito che era il momento di mettere in campo nuove misure per il nostro territorio. Siamo andati con delle richieste precise che, va detto, sono state accolte con favore e con l'impegno a lavorare in quella direzione. Lo considero un segnale di vicinanza importante a Treviso e più in generale alla Marca trevigiana".
In particolare la commissione avrà il compito di rendere più agevoli le procedure e i controlli necessari a stabilire chi è in possesso dei requisiti per ottenere lo status di rifugiato (e dunque rimanere in Italia) e chi no. Manildo, Tonon e Giuriati hanno poi richiesto nuovi strumenti per incentivare l'accoglienza da parte degli altri comuni: "Le misure premiali sono uno strumento importante per andare verso il modello dell'accoglienza diffusa - spiegano i responsabili delle amminstrazioni di Vittorio Veneto e Casier - da tempo denunciamo il fatto che non possono essere solo alcuni sindaci ad occuparsi di gestire un fenomeno che riguarda tutti".