Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/152: IN SUDAFRICA, EDO MOLINARI TRA I PROTAGONISTI

Nella tappa "australe" dell'European Tour si impone l'inglese Storm


Edoardo Molinari, Nino Bertasio e il dilettante romano Philip Geerts, sono gli azzurri impegnati nel torneo BMW South African Open dell’European Tour, combinato con il Sunshine Tour, in atto dal 12 al 15 gennaio. Il Campo di gioco è il Glendower (par 72) di City of Ekurhuleni. Il...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/151: GLI AZZURRI ALLA QUALIFICAZIONE PER IL TOUR ASIATICO

Alle Hawaii via al Pga: nel torneo dei campioni comanda Justin Thomas


Due interessanti manifestazioni in questi giorni, alle Hawaii e in Tailandia: mentre la PGA americana dà il via al torneo riservato ai vincitori della scorsa stagione che segna anche l’inizio del Tour statunitense, gli azzurri Alessandro Tadini (piemontese) e Aron Zemmer (ventiseienne...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/150: IL BILANCIO AZZURRO DI UN ANNO SUI GREEN

Francesco Molinari ancora troppo solo e 4 nuove proette nel Tour


TREVISO - Ha ricevuto pennellate di azzurro da parte dei nostri giocatori, il mondo del professionismo nel 2016; si sono registrati ottimi risultati: di spicco, al consuntivo dell’annata, il trionfo di Francesco Molinari nel 73° Open d’Italia. Altrettanto bene si può dire per...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Vittima Giovanni Minute, un 69enne residente a Valdobbiadene

SCIVOLA PER 200 METRI IN UN DIRUPO: MORTO SUL COLPO

L'incidente all'ingresso della Valle di Schievenin a Quero-Vas



QUERO
– Stava cercando bruscandoli assieme a un amico quando ha perso l'equilibrio scivolando per 200 metri in un ripido pendio. Una caduta risultata purtroppo fatale a un 69enne di Valdobbiadene, Giovanni Minute. L'incidente si è verificato all'ingresso della Valle di Schievenin. L'amico della vittima, che ha assistito impotente alla scena, ha subito allertato il 118 che ha inviato sul posto gli uomini del Soccorso Alpino di Prealpi Trevigiane e di Feltre. Il primo soccorritore arrivato lungo la strada che da Cilladon porta a Malga Paoda, ha rintracciato il testimone e si è fatto indicare il punto esatto in cui l'amico era caduto. Calatosi con delle corde nella scarpata tra alberi e salti di roccia, il tecnico del soccorso alpino ha ritrovato il corpo senza vita del 69enne, non potendo far altro che constatarne il decesso a causa della gravi ferite riportate durante la caduta.