Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/146: ARBITRI, GARA E SUMMIT A MODENA

Il resoconto dell'incontro annuale dell'Aiag


MODENA - L’ Associazione Italiana Arbitri Golf, che annovera 171 arbitri italiani, tra i quali il sottoscritto, tutti gli anni promuove un incontro tra i soci in un Campo da Golf, con l’intento di far chiarezza su qualcosa di particolare emerso nella stagione. Puntualizzare,e...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/145: ALLA DANIMARCA LA COPPA DEL MONDO

Sesta la coppia azzurra Molinari - Manassero


MELBOURNE - Completate le tappe dell’European Tour 2016, c’è ora (24-27 novembre), la 58esima edizione della Coppa del Mondo, la ISPS Handa World of Golf. Un grande torneo, completamente diverso da quelli abituali, una gara di coppia. Si gioca al Kingston Heath GC - PAR 72 di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/144: A DUBAI IL DP WORLD TOUR CHAMPIONSHIP

Vince l'inglese Fitspatrick, ad Henrik Stenson la Race to Dubai


DUBAI - Avevamo lasciato i nostri azzurri sull’European Tour al termine del Turkish Airlines Open, con la speranza che Manassero e Paratore conquistassero in Sud Africa la carta per giocare a Dubai. Paratore ce l’ha fatta, e son contento. Manassero no, e mi dispiace. Restano quindi a...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Appello all'automobilista: "Contatti la Provincia"

SCIACALLO DORATO INVESTITO A TREVISO

Trovato morto a S. Antonino, da anni assente dalla Marca


TREVISO - Le guardie venatorie della Provincia hanno recuperato il cadavere di uno “Sciacallo dorato”, una specie particolarmente rara nella Marca Trevigiana che da anni non si osservava. L’animale è stato ritrovato a Treviso, in zona Sant’Antonino vicino alla Tangenziale dove era stato investito ieri notte.
Lo “Sciacallo dorato” è una specie originaria dell’Asia centrale e molto diffusa nell’Est Europa, specie in Bulgaria. Si tratta di un animale molto adattabile, essendo capace di sfruttare numerose fonti di cibo, dai frutti e gli insetti fino ai piccoli ungulati. Le prime apparizioni in Veneto risalgono al 1992 e nella Marca Trevigiana non si osservava da anni.
“Dispiace davvero che un esemplare di questo tipo sia ritrovato morto – commenta Leonardo Muraro, presidente della Provincia – si tratta di una specie rarissima nei nostri territori, che migra dall’est. È stato investito, ma l’investitore ha dimostrato l’accortezza e la sensibilità di spostarlo sul guard-rail dove l’hanno trovato le guardie venatorie prima di portarlo al Centro di Recupero Fauna Selvatica, purtroppo morto". Il leader dell'amministrazione provinciale trevigiana lancia anche un appello all’investitore: di contattare gli uffici dell'ente, allo 0422 656000. Non incorrerà in alcuna sanzione, ma conoscere il punto esatto in cui l'animale è balzato sulla carreggiata è importante per poter tracciare le rotte migratorie. Molto probabilmente aveva percorso il territorio del Parco del Sile, provenendo da Est. Lo sciacallo, inoltre, è un animale sociale, che vive a coppie, dunque la sua famiglia potrebbe trovarsi ancora in zona.