Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/161: AL VIA IL PRIMO PROGETTO DI LAVORO LEGATO ALLA RYDER CUP 2022

Studenti e universitą coinvolte per aumentare i praticanti


ROMA - Nell’ottica di sviluppare una maggior diffusione di questo sport in Italia, rendendolo sempre più popolare e accessibile, il Golf è diventato materia di studio. Gian Paolo Montali, Direttore Generale del Progetto Ryder Cup 2022, nella sala Auditorium del Palazzo delle...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/160: MATTEO MANASSERO IN LUCE NELL'INDIAN OPEN

A New Delhi trionfa l'idolo di casa Chawrasia


NEW  DELHI - Siamo ancora nelle maglie dell’Asia, bisogna attendere maggio perché il Tour Europeo che continua il suo peregrinare lontano dall’Europa, approdi nel vecchio continente. Ora, dal 9 al 12 marzo si gioca Hero Indian Open, organizzato in collaborazione con Asian...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/159: INQUIETUDINI SULLA RYDER CUP A ROMA

Il prestigioso torneo in Italia nel 2022, ma manca la fidejussione


ROMA - La più prestigiosa competizione internazionale di golf, la Ryder Cup, di cui l’Italia si è aggiudicata la candidatura per il 2022, subisce qualche tentennamento. Il 14 dicembre 2015 la FIG era riuscita a far attribuire all’Italia il diritto di essere Paese...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

L'intervista a Michele Zappia e Andrea Malacchini dell'ass. La Pulperia

ARTE URBANA IN RESTERA: ECCO IL FESTIVAL ANTHROPICA

Murales sui muri abbandonati e concerti dal vivo


Pensare la Restera come ad uno spazio espositivo a cielo aperto. E' l'idea di Anthropica, il festival di arte urbana creato dall'associazione La Pulperia, con il patrocinio e la collaborazione del Comune di Treviso, il Comune di Silea, l'Ente parco Sile e diverse associazioni e imprese, per promuovere lo sviluppo culturale e riqualificare il paesaggio cittadino, a partire da uno dei luoghi più suggestivi di Treviso.

Questa seconda edizione del festival, iniziato il 16-17 aprile, si sviluppa in tre weekend. Con l'atto iniziale è stato vivacizzato il primo punto d'accesso alla passeggiata lungo il Sile, dove già si ritrovano gli elementi paesaggistici tipici della zona: il contesto naturale, ma anche vecchie architetture in abbandono. Strisce colorate al suolo, una grande scritta "Restera" sul muro dell'ex consorzio agrario e un graffiti collettivo lungo 30 metri, vicino a quello realizzato l'anno precedente, decorano ora il tratto che va dal ponte della Gobba alla prima ansa del fiume.

Da sabato 23 a lunedì 25 aprile
il Festival Anthropica si è spostato in un altro punto della Restera, all'altezza del prato della Fiera, presso le ex-scuole Volta. Sul muro di cinta del giardino che si affaccia al fiume, un gruppo di artisti e illustratori, alcuni dei quali provenienti dalla scuola di Sarmede,ha eseguito dal vivo un'opera sul tema dell'acqua. Domenica, lungo il Sile, si è tenuta un'esposizione di pittori a cura del gruppo Artescalza. Lunedì 25 aprile, dalle 16:30, si è festeggiato insieme all'ANPI la giornata della Liberazione con la musica dal vivo degli Angry Drivers, di Andrea Wob Facchin, e de Le Ombre di Rosso. Con la presenza e i saluti del partigiano Presidente dell'ANPI provinciale Treviso Umberto Lorenzoni.


Infine, per l'ultima tranche del festival, da sabato 30 aprile a domenica 1 maggio, ci si sposta nella zona della centrale elettrica di Silea, di nuovo con graffiti, murales ed interventi creativi eseguiti dal vivo da vari artisti, alcuni dei quali protagonisti del TCBF.

In alto l'intervista al presidente dell'associazione La Pulperia, Michele Zappia, e all'architetto Andrea Malachini.

Per chi volesse partecipare attivamente alla realizzazione delle opere, la candidatura è ancora aperta, basta contattare l'associazione La Pulperia a: pulperos@gmail.com