Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

L'intervista alla cantante e attrice teatrale e cinematografica

MARIA ROVERAN È POLLY NE "L'OPERA DA TRE SOLDI" DIRETTA DA MICHIELETTO

La sfida col canto lirico e il debutto al Piccolo Teatro di Milano


Già nel cinema si era distinta sia come attrice che come cantante scrivendo e interpretando la colonna sonora del primo film di cui era protagonista, Piccola Patria, e di altri film successivi. Ora Maria Roveran unisce il talento attoriale e quello musicale confrontandosi con il canto lirico.
L'attrice-cantante veneziana, originaria di Favaro Veneto, ha debuttato martedì 19 aprile al Piccolo Teatro Strehler di Milano ne "L'Opera da Tre Soldi" scritta da Bertolt Brecht e Kurt Weill, per la regia del visionario Damiano Michieletto, fresco vincitore dell’Olivier Award, il più alto riconoscimento teatrale inglese, per il dittico “Cavalleria rusticana” e “Pagliacci”.
Angelo o demone, ragazzina ingenua o abile manipolatrice? Maria Roveran questa volta incarna la piccola Polly Peachum, moglie legittima dell'infedele Mackie Messer, interpretato da Marco Foschi accanto a un cast d'eccezione che vede Rossy De Palma nel ruolo di Jenny delle Spelonche e Peppe Servillo in quello di Peachum.


Nella versione del regista veneto stimato a livello mondiale si partirà dal processo: “La mia idea – precisa nel corso della conferenza stampa il trevigiano Michieletto - è mettere l’Opera “sotto processo”, guardarla sotto una lente d’ingrandimento. Il fulcro è il processo a Mackie Messer, che diventa il filtro attraverso il quale leggere la storia e al tempo stesso comprenderla. È un tentativo di smontare il racconto e rimontarlo secondo una circostanza precisa, in grado di creare il necessario distacco analitico. Sarà un lavoro sui personaggi svolto su un costante dislivello recitativo, dove la canzone crea un’ulteriore e prepotente spaccatura con il tessuto e le circostanze della vicenda”. Una produzione Piccolo Teatro di Milano a 60 anni dalla rappresentazione di Giorgio Strehler, in cui il regista veneto ha scelto per la sua mise en scène attori che cantano.