Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

In centro parte la pulizia di Siletto, Buranelli, Cagnan e Pescheria

RISCHIO ALLAGAMENTI, IL COMUNE VARA PIANO DA 300MILA EURO

Interventi sui fossati lungo Noalese e via Borin


TREVISO - Sicurezza idraulica avanti tutta. Oltre ai maxi progetti di San Pelajo e via Ghirada (le aree della città più soggette ad allagamenti), il Comune vara una una serie di interventi in tutto il territorio: costo complessivo quasi 300mila euro. “Sono opere magari invisibili, ma che contribuiscono in maniera diretta e concreta a migliorare la sicurezza e quindi anche il benessere di alcune zone della città e dei residenti – conferma il sindaco Giovanni Manildo –. A Treviso, in particolare nei quartieri, sul fronte della sicurezza idraulica c’è molto da fare. Passo dopo passo, con interventi maggiori e altri minori ma imprescindibili stiamo intervenendo”.
Nelle prossime settimane in via Noalese gli operai daranno avvio al tombinanemento del fossato, il piccolo corso d'acqua che scorre tra le vie Gera e Sant’Agnese. “L’intervento nasce anche dall’ascolto dalle diverse segnalazioni dei residenti che lamentavano cattivi odori emanati dal fosso e dalle conseguenti apparizioni di ratti e zanzare d'estate”, dichiara l’assessore alla Cura e al benessere urbano, Ofelio Michielan. Nei prossimi giorni, inoltre, aprirà un cantiere anche su via Borin con un intervento pensato in caso di forti piogge. "Lo avevamo già previsto due anni fa ma dovevamo recuperare le risorse – sottolinea l’assessore –, ora possiamo intervenire realizzando una condotta in Pvc da usare nei casi di forte pioggia”.
Il fossato che corre lungo via Borin da ovest ad est e poi devia verso il Sile da nord a sud, riceve le acque del centro abitato poco a monte. Il corso d'acqua in occasione di precipitazioni massicce (anche perché legato alla quota del Sile) non riesce a smaltire l'acqua piovana con il conseguente allagamento della zona. "In questa fase dei lavori chiederemo un po’ di pazienza a cittadini e abitanti”, sottolienano dal Ca' Sugana. Il passaggio verrà consentito solo ai mezzi che si recano alla vicina officina per riparazioni, oltre, naturalmente, ai residenti che avranno la possibilità di accedere attraverso il Comune di Silea. “Un’opera per la quale devo ringraziare oltre che i tecnici del settore lavori pubblici anche il Comitato Acque Fiera-Selvana l’associazione che da tempo collabora fattivamente con il Comune con le proprie conoscenze tecniche e dei luoghi”, chiude Michielan.
Infine per garantire il delicato equilibrio idraulico della città di Treviso sempre nelle prossime settimane inizieranno le operazioni di dragaggio dei canali cittadini. Verranno asportati i fanghi in eccesso che si sono accumulati negli anni lungo tutta l'asta del fiume Siletto. Seguirà la pulizia dei Buranelli e del Cagnan compresa la Pescheria. L'intervento utilizzerà tecnologie innovative data la complessità delle operazioni, come miniescavatori galleggianti o aspirazione con pompe molto potenti.