Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Gli artisti protagonisti Michele Basanese, Raffaella Giardini e Valerio Pazzaia

ARTE PROTAGONISTA A VILLA BRANDOLINI D'ADDA

La mostra di fotografia e pittura sarà aperta a Solighetto fino al 1 maggio


PIEVE DI SOLIGO - Sta riscuotendo grande successo la mostra di fotografia e pittura di tre artisti italiani Michele Basanese, Raffaella Giardini e Valerio Pazzaia, apertasi nei giorni scorsi nei saloni della storica Villa Brandolini d’Adda a Solighetto.
Michele Basanese è presente con una ricca produzione fotografica che vede il susseguirsi di diversi temi e soggetti nello sviluppo di un arco cronologico che dagli anni settanta giunge fino ai giorni nostri. I soggetti spaziano da un mondo contadino di un “tempo perduto” alle specificità culturali dei luoghi come: Burano, Londra, Torino. Istantanee e scorci della Marca trevigiana: Treviso, il lungo Sile, Valdobbiadene e i suoi vigneti, si possono ammirare invece nelle foto esposte dall’artista Raffaella Giardini. Come delle visioni di altri tempi. Immagini che a volte appaiono trasfigurate dalla luce, segnate dall’intervento manuale della fotografia che sembra in questo modo riappropriarsi dei suoi luoghi.
A chiudere il trio degli artisti presenti, il pittore Valerio Pazzaia. Le sue opere obbediscono non solo alla necessità di un ordine estetico, ma anche e soprattutto al bisogno d’autenticità artistica. Ciò che più colpisce nell’opera di quest’artista, tuttavia, è ora nella castigatezza l’ansia di pervenire ad una soluzione poetica che si rileva ora in una castigatezza stilizzata delle forme ora nella compostezza e nella concretezza di quelle, rese con forte intensità espressiva e poetica. La rassegna resterà aperta fino al 1 maggio con i seguenti orari: venerdì ore 15.30-19.30 sabato e domenica ore 10.00-12.30
Diego Berti