Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/146: ARBITRI, GARA E SUMMIT A MODENA

Il resoconto dell'incontro annuale dell'Aiag


MODENA - L’ Associazione Italiana Arbitri Golf, che annovera 171 arbitri italiani, tra i quali il sottoscritto, tutti gli anni promuove un incontro tra i soci in un Campo da Golf, con l’intento di far chiarezza su qualcosa di particolare emerso nella stagione. Puntualizzare,e...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/145: ALLA DANIMARCA LA COPPA DEL MONDO

Sesta la coppia azzurra Molinari - Manassero


MELBOURNE - Completate le tappe dell’European Tour 2016, c’è ora (24-27 novembre), la 58esima edizione della Coppa del Mondo, la ISPS Handa World of Golf. Un grande torneo, completamente diverso da quelli abituali, una gara di coppia. Si gioca al Kingston Heath GC - PAR 72 di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/144: A DUBAI IL DP WORLD TOUR CHAMPIONSHIP

Vince l'inglese Fitspatrick, ad Henrik Stenson la Race to Dubai


DUBAI - Avevamo lasciato i nostri azzurri sull’European Tour al termine del Turkish Airlines Open, con la speranza che Manassero e Paratore conquistassero in Sud Africa la carta per giocare a Dubai. Paratore ce l’ha fatta, e son contento. Manassero no, e mi dispiace. Restano quindi a...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Gli artisti protagonisti Michele Basanese, Raffaella Giardini e Valerio Pazzaia

ARTE PROTAGONISTA A VILLA BRANDOLINI D'ADDA

La mostra di fotografia e pittura sarà aperta a Solighetto fino al 1 maggio


PIEVE DI SOLIGO - Sta riscuotendo grande successo la mostra di fotografia e pittura di tre artisti italiani Michele Basanese, Raffaella Giardini e Valerio Pazzaia, apertasi nei giorni scorsi nei saloni della storica Villa Brandolini d’Adda a Solighetto.
Michele Basanese è presente con una ricca produzione fotografica che vede il susseguirsi di diversi temi e soggetti nello sviluppo di un arco cronologico che dagli anni settanta giunge fino ai giorni nostri. I soggetti spaziano da un mondo contadino di un “tempo perduto” alle specificità culturali dei luoghi come: Burano, Londra, Torino. Istantanee e scorci della Marca trevigiana: Treviso, il lungo Sile, Valdobbiadene e i suoi vigneti, si possono ammirare invece nelle foto esposte dall’artista Raffaella Giardini. Come delle visioni di altri tempi. Immagini che a volte appaiono trasfigurate dalla luce, segnate dall’intervento manuale della fotografia che sembra in questo modo riappropriarsi dei suoi luoghi.
A chiudere il trio degli artisti presenti, il pittore Valerio Pazzaia. Le sue opere obbediscono non solo alla necessità di un ordine estetico, ma anche e soprattutto al bisogno d’autenticità artistica. Ciò che più colpisce nell’opera di quest’artista, tuttavia, è ora nella castigatezza l’ansia di pervenire ad una soluzione poetica che si rileva ora in una castigatezza stilizzata delle forme ora nella compostezza e nella concretezza di quelle, rese con forte intensità espressiva e poetica. La rassegna resterà aperta fino al 1 maggio con i seguenti orari: venerdì ore 15.30-19.30 sabato e domenica ore 10.00-12.30
Diego Berti