Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/169: SPETTACOLO E INNOVAZIONE: È GOLFSIXES

A Londra, l'European Tour sperimenta una nuova formula


LONDRA - Al Centurion Club di St. Albands, a Londra, l’evento inaugurale di questo rivoluzionario agone, il “GolfSixes”, che assegna un premio di un milione di euro. Con tale torneo Keith Pelley, il ceo del Tour Europeo, intende rinnovare un po’ gli schemi...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/168: FESTA IN PIAZZA A MARTELLAGO CON IL GOLF

Anche lo sport protagonista nella tradizionale manifestazione nella cittadina veneziana


MARTELLAGO - Martellago è una cittadina dell’entroterra veneziano vocata e particolarmente attenta al settore primario, l’agricoltura. Gli abitanti sono laboriosi, e attaccati alle memorie del passato. Nel 1945, alla fine del disastroso conflitto mondiale, entrò in uso per...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/167: SU IL SIPARIO SULL'ITALIAN PRO TOUR 2017

Enrico Di Nitto si aggiudica il 78° Open Nazionale


CERVIA - Si è alzato il sipario sull’Italian Pro Tour 2017, il circuito di gare nazionali e internazionali che, per dirla con le parole del Presidente FIG “riveste da anni un ruolo decisivo per accrescere la competitività dei nostri giocatori, ed è linfa vitale per...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Gli artisti protagonisti Michele Basanese, Raffaella Giardini e Valerio Pazzaia

ARTE PROTAGONISTA A VILLA BRANDOLINI D'ADDA

La mostra di fotografia e pittura sarà aperta a Solighetto fino al 1 maggio


PIEVE DI SOLIGO - Sta riscuotendo grande successo la mostra di fotografia e pittura di tre artisti italiani Michele Basanese, Raffaella Giardini e Valerio Pazzaia, apertasi nei giorni scorsi nei saloni della storica Villa Brandolini d’Adda a Solighetto.
Michele Basanese è presente con una ricca produzione fotografica che vede il susseguirsi di diversi temi e soggetti nello sviluppo di un arco cronologico che dagli anni settanta giunge fino ai giorni nostri. I soggetti spaziano da un mondo contadino di un “tempo perduto” alle specificità culturali dei luoghi come: Burano, Londra, Torino. Istantanee e scorci della Marca trevigiana: Treviso, il lungo Sile, Valdobbiadene e i suoi vigneti, si possono ammirare invece nelle foto esposte dall’artista Raffaella Giardini. Come delle visioni di altri tempi. Immagini che a volte appaiono trasfigurate dalla luce, segnate dall’intervento manuale della fotografia che sembra in questo modo riappropriarsi dei suoi luoghi.
A chiudere il trio degli artisti presenti, il pittore Valerio Pazzaia. Le sue opere obbediscono non solo alla necessità di un ordine estetico, ma anche e soprattutto al bisogno d’autenticità artistica. Ciò che più colpisce nell’opera di quest’artista, tuttavia, è ora nella castigatezza l’ansia di pervenire ad una soluzione poetica che si rileva ora in una castigatezza stilizzata delle forme ora nella compostezza e nella concretezza di quelle, rese con forte intensità espressiva e poetica. La rassegna resterà aperta fino al 1 maggio con i seguenti orari: venerdì ore 15.30-19.30 sabato e domenica ore 10.00-12.30
Diego Berti