Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/194: IN SUDAFRICA IL PENULTIMO ATTO DELL'EUROPEAN TOUR

Vittoria per l'indolo di casa Brendan Grace


Dopo il Turkish Open, giocato ad Antalya la scorsa settimana e conquistato da Justin Rose, siamo ora al Gary Player GC di Sun City (par 72) in Sudafrica, dove, dal 9 al 12 novembre, si disputa il Nedbank Golf Challenge penultimo atto dell’European Tour, e settimo degli otto eventi delle Rolex...continua

Cronaca
PILLOLE DI GOLF/193: IN OMAN SI CONCLUDE LA CORSA DEL CHALLENGE

In palio la "carta" per l'European Tour


MUSCAT - Ricordiamo brevemente cos’è il Challenge, chiamato un tempo Satellite. È un Tour organizzato dal PGA European Tour, con la serie di tornei di golf professionali. È finalizzato allo sviluppo e alla promozione degli atleti al Tour europeo, che si classificano in...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/192: JUSTIN ROSE, RIMONTA VINCENTE IN CINA

Il Wgc di Shanghai si decide solo nel giro finale


SHANGHAI - Sul percorso dello Sheshan International GC (par 72), a Shanghai, dal 26 al 29 ottobre, si è giocato il quarto e ultimo torneo stagionale, del World Golf Championship, il mini circuito mondiale, a cui sono stati ammessi appena 78 concorrenti, solo i grandi. Com’è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il 40% delle persone è italiano e 6 su 10 hanno tra 30 e 50 anni

CONTRO LA CRISI, 117MILA EURO DALLA CARITAS DI VITTORIO VENETO

Il progetto "Cinque pani due pesci" aiuta 282 disoccupati


VITTORIO VENETO - La crisi economica forse morde meno di qualche mese fa, ma l'impegno della Diocesi di Vittorio Veneto e della Caritas per chi è senza lavoro non si ferma.
Nell'intero 2015 la Caritas diocesana di Vittorio Veneto ha ricompensato con 117.425 euro l'impegno nel lavoro e il bisogno di aiuto economico di 282 persone attraverso "Cinque Pani Due Pesci". Con questo progetto Caritas offre a chi è in difficoltà un sostegno economico di 500 euro chiedendo in cambio – per rispettare la dignità di chi riceve l'aiuto - un impegno lavorativo temporaneo. Le 282 persone aiutate nel 2015 vivono in 46 comuni della Diocesi vittoriese: in particolare, 46 persone sono di Conegliano, 37 di Vittorio Veneto, 30 di Motta di Livenza, 22 di Ceggia, 18 di Sacile, e così  via. Il 40% (114 individui) è di nazionalità italiana. Sei su dieci ha tra 30 e 50 anni, mentre il 30% è più anziano.
In tutto sono 76 i partner del progetto: 28 parrocchie, 20 cooperative, 6 scuole, 6 istituti religiosi, 15 privati e un Comune hanno offerto possibilità di lavoro alle 282 persone in difficoltà, cui poi Caritas ha pagato il contributo di 500 euro. “A tutti i partner va il nostro ringraziamento per la collaborazione”, sottolineano i responsabili della Caritas. Da dove sono arrivati i fondi per Cinque Pani Due Pesci? Anzitutto dalle risorse raccolte con l'8 per mille alla Chiesa Cattolica. Le parrocchie e il contributo personale del vescovo hanno aggiunto altri 19.981 euro; privati cittadini hanno offerto 4585 euro; da enti vari, tra cui alcuni Comuni, sono arrivati contributi per 7055 enti.
Anche nel 2016 prosegue l'impegno concreto della Chiesa vittoriese per chi non riesce a trovare un lavoro e a mantenere sé e la propria famiglia. In particolare, lo stanziamento della Diocesi ai progetti seguiti dalla Caritas è di 130 mila euro: la maggioranza, 90 mila euro, per Cinque Pani Due Pesci (già 71 le persone aiutate tra gennaio e marzo), poi 10 mila euro sono per i centri d'ascolto Caritas nelle foranie per progetti locali e 30 mila per il Progetto Inserimento Lavorativo (per favorire un'assunzione in azienda), realizzato in collaborazione con la Provincia e le associazioni di categoria del mondo del lavoro.
“Cinque pani e due pesci” prosegue dal 2012: finora ha dato un'opportunità di lavoro e un sostegno nelle difficoltà a 1113 persone.