Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/161: AL VIA IL PRIMO PROGETTO DI LAVORO LEGATO ALLA RYDER CUP 2022

Studenti e universitą coinvolte per aumentare i praticanti


ROMA - Nell’ottica di sviluppare una maggior diffusione di questo sport in Italia, rendendolo sempre più popolare e accessibile, il Golf è diventato materia di studio. Gian Paolo Montali, Direttore Generale del Progetto Ryder Cup 2022, nella sala Auditorium del Palazzo delle...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/160: MATTEO MANASSERO IN LUCE NELL'INDIAN OPEN

A New Delhi trionfa l'idolo di casa Chawrasia


NEW  DELHI - Siamo ancora nelle maglie dell’Asia, bisogna attendere maggio perché il Tour Europeo che continua il suo peregrinare lontano dall’Europa, approdi nel vecchio continente. Ora, dal 9 al 12 marzo si gioca Hero Indian Open, organizzato in collaborazione con Asian...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/159: INQUIETUDINI SULLA RYDER CUP A ROMA

Il prestigioso torneo in Italia nel 2022, ma manca la fidejussione


ROMA - La più prestigiosa competizione internazionale di golf, la Ryder Cup, di cui l’Italia si è aggiudicata la candidatura per il 2022, subisce qualche tentennamento. Il 14 dicembre 2015 la FIG era riuscita a far attribuire all’Italia il diritto di essere Paese...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Una rete sociale che offre lavoro a 1500 persone di cui 200 svantaggiate

COOP INCONTRO, 25 ANNI A SERVIZIO DEL TERRITORIO

Sabato mattina un convegno per celebrare l'attivitą della coop sociale


CASTELFRANCO VENETO - Si intitola “L’Incontro: 25 anni a servizio del territorio” il convegno con il quale la cooperativa sociale L'Incontro di Castelfranco Veneto ha deciso di festeggiare il traguardo dei suoi 25 anni di attività. Una realtà socio-assistenziale oggi impegnata nei settori anziani, domiciliarità, salute mentale, disabilità e minori.
“Questo convegno – commenta Luca Mazzon, presidente de L'Incontro – è per noi un momento fondamentale di rendicontazione alla città e al territorio del lavoro svolto in questi anni, non solo dalla cooperativa, ma anche da tutta la rete sociale di cooperative di inserimento lavorativo che ruotano intorno al Consorzio In Concerto, che attualmente offre lavoro a circa 1.500 persone, di cui 200 svantaggiate. Nell'occasione, presenteremo una ricerca svolta dall'Istituto Euricse di Trento per valutare l'impatto sociale del Consorzio, attraverso l'analisi statistica dei dati derivanti dalle attività e l'analisi qualitativa svolta attraverso l'intervista ad oltre 200 soci-lavoratori e stakeholder esterni che operano con noi”.
Il convegno del 25esimo de L'Incontro, aperto anche alla cittadinanza, si terrà sabato mattina 30 aprile con inizio alle ore 9 presso l’aula magna dell’Itis E. Barsanti di Castelfranco Veneto (in via dei Carpani 19b).
Si comincerà con la parte istituzionale (saluto del sindaco di Castelfranco Veneto, Stefano Marcon, e della presidente della Conferenza dei sindaci dell'Ulss 8, Annalisa Rampin) e con la presentazione della ricerca Euricse “Generare valore per la comunità: L'Incontro e la sua rete”, ad opera di Carlo Borzaga e Sara Depedri.
Si continuerà con il racconto dei 25 anni di storia della cooperativa “Nel territorio, per il territorio: il modello della cooperativa sociale L'Incontro”, con le testimonianze di alcuni responsabili dell'organizzazione: Elisabetta Bastarolo, Riccardo Crema, Marta Piva e Linda Torri. Quindi il presidente de L'Incontro, Luca Mazzon, alle ore 11 affronterà il tema “Nuove risposte per nuovi bisogni: le prospettive per il futuro”.
Chiuderà la giornata una tavola rotonda alle ore 11.45 su “Progettualità passate e future: un dialogo continuo” alla quale parteciperanno: Bruno Pozzobon (fondatore de L'Incontro e del Consorzio In Concerto), Francesco Benazzi (direttore generale delle Ulss di Treviso), Fiorenza Cecchetto (responsabile dei Servizi sociali del Comune di Vedelago), Gianluigi Bianchin (ex direttore del Dipartimento di Salute Mentale dell'Ulss 8), Livio Frattin (presidente del Centro residenziale Domenico Sartor di Castelfranco Veneto).
Le conclusioni saranno affidate a Manuela Lanzarin, assessore ai Servizi sociali della Regione Veneto. I lavori si chiuderanno alle ore 13.


Galleria fotograficaGalleria fotografica