Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/173: U.S. OPEN TRA SORPRESE E MONTEPREMI RECORD

Vince Brooks Koepka, dopo un'ecatombe di big


ERIN (USA) - È partito il 15 giugno dal Wisconsin, il secondo major della stagione, il più importante, l’US Open. Si è giocato sul tracciato dell’“Erin Hills”, un campo straordinario, e un ricchissimo montepremi, 12 milioni di dollari, il più alto...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/172: RENATO PARATORE NUOVA STELLA DEL GOLF ITALIANO

Il ventenne coglie il successo al Nordea Masters.


BARSEBACK - Una nuova stella si è affacciata sul firmamento del Golf italiano. Si chiama Renato Paratore; è romano, ventenne, ma ha ormai testimoniato grande talento, e un’incredibile maturità. Incisivo e determinato come un vero Campione, ha colto il successo di questa...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/171: IL TORNEO AIGG ARRIVA IN VENETO

Settima e ottava tappa a Ca' della Nave e al Montecchia


MARTELLAGO/SELVAZZANO DENTRO - Dopo i Campi romani, dopo la Felsinea, dopo la Toscana, toccava al Veneto ospitare, l’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti, nel suo tour nazionale. Lo ha fatto accogliendo nei suoi bei Campi i giornalisti, all’avvio nel “girone di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Durante la stesura del suo libro, l'autore è stato "bloccato preventivamente"

I LATI OSCURI DELL'UNIVERSITÀ ITALIANA DIVENTANO UN MONOLOGO

L'intervista a Matteo Fini, stasera all'Eden Café di Treviso


Mentre sta scrivendo il suo nuovo libro sull’oscuro mondo dell’Università italiana Matteo Fini, laurea in Scienze Politiche e dottorato di ricerca in Statistica, ne pubblica alcune parti su facebook. Ciò non passa inosservato e Matteo poco dopo viene denunciato da alcuni ex colleghi che si riconoscono nonostante in quelle righe non si sia fatto alcun nome. Pare che raccontare come funzioni l’Accademia non si possa.

Quello che doveva essere un libro è diventato un monologo ironico, serio e intrigante. “Università e puttane” racconta una storia tipicamente italiana attraverso gli occhi di chi l’ha vissuta, cavalcata e subita. Questo spettacolo ha esordito durante il Caffeina Festival 2015 a Viterbo, il 26 novembre ha registrato il primo soldout a Milano. E ora il suo autore lo sta portando in giro in tutta Italia: a Treviso sarà questa sera all’Eden Café, ore 21.00.
La volontà è quella di parlare di un tema evidentemente scomodo, conosciuto, ma ignorato, il cui l'ultimo clamoroso episodio, quello delle denunce preventive, diventa l'inquietante e clamorosa punta dell'iceberg.

Matteo Fini, classe 1978, è laureato in Scienze Politiche e dottore di ricerca in Statistica. Si occupa di ricerca, didattica e formazione. Gli piace giocare coi numeri e le parole, per CairoEditore ha pubblicato “Non è un Paese per bamboccioni – Storie di giovani italiani che ce l’hanno fatta nonostante tutto.”