Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/267: OTTO AZZURRI AL BRITISH MASTERS

Il titolo, primo in carriera, va però allo svedese Kinhult


SOUTHPORT (GB) - È uno dei tornei di più lunga tradizione nel calendario, il Betfred British Masters, che si gioca sul percorso dell’Hillside Golf Club, a Southport, bella località sulla costa occidentale della Gran Bretagna. Sono ben otto i giocatori italiani in gara:...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/266: MANDARE IN BUCA GLI OSTACOLI DELLA VITA

A Sala Baganza, l'open internazionale per disabili


PARMA - Giunto ormai alla 19esima edizione, si è giocato a Parma, nel bel campo da golf del Ducato di Sala Baganza, il torneo internazionale per golfisti paralimpici. Il campo è un parkland, inserito nel Podere d’Ombriano, già antica residenza di caccia dei Duchi...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/265: KOEPKA FA SUO IL SECONDO MAJOR DI STAGIONE

Disputato per la prima volta a maggio, il Championship regala spettacolo


FARMINGDALE (USA) - Il secondo major, il Championship, giunto alla 101ª edizione, ha luogo per la prima volta a Farmingdale, nel Long Island, stato di New York, sul difficile percorso del Bethpage Black Course (par 70), che sarà sede della Ryder Cup 2024. È la prima volta che si...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

L'intervista a Federico Rosada e Maurizio De Salvo

I GIUDAH! L'ENERGIA HARDCORE NELL'ELETTRONICA


Un’elettronica inedita, compatta come un pugno nello stomaco, che emerge sulla scia di un passato post-rock, metal ed hardcore. I Giudah! sul web si presentano a volto coperto, ma nessuna autocensura sulla loro identità. Nati in origine come progetto solista di Federico Rosada, già leader dei Mary goes to Vietnam, per esplorare generi e sonorità oltre i confini del rock, vengono presto coinvolti Maurizio De Salvo alla chitarra e Alessio Ruggeri al basso. Ora i Giudah! presentano il loro primo disco, omonimo, uscito l'11 aprile. 9 pezzi pulsanti costruiti su un’impalcatura serrata di drum machines, linee di synth, sferzate di basso e chitarra elettrica su cui spicca sempre la melodia.
Noi abbiamo ascoltato Friday Night Theme, A teaser, Venom, The 47th Grace of Mrs Hatwing, Soogo!

L'album uscito per Sisma, Soviet Dischi, Indiemood, Consorzio etichette indipendenti è stampato in 50 copie handmade, ognuna con una copertina diversa, disegnata da altrettanti grafici.

Prossime date:
13 maggio Clab di Lughignano di Casale sul Sile
22 maggio Fener