Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/183: IL TROFEO ROLEX SEGNA L'ORA DI PEDRO ORIOL

Lo spagnolo si aggiudica il primo titolo, secondo l'azzurro Gagli


GINEVRA - Tappa appetitosa del Challenge Tour, il Trofeo Rolex, si gioca dal 23 al 26 agosto al Golf Club di Ginevra, a Cologny, in Svizzera. Nasce nel 1921 il Golf Ginevra, con l’appoggio dei funzionari della Società delle Nazioni; ha un debutto modesto, un percorso situato su...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Sabato al Duse di Asolo “Pantani il campione fuori norma”

CENTORIZZONTI INAUGURA LA SEZIONE "PAESAGGI"

L'anteprima di Anagoor rinviata al 21 maggio


Mentre la prima parte della rassegna Centorizzonti 2016, denominata “Teatri”, propone gli ultimi appuntamenti, decolla la seconda, “Paesaggi”, con un calendario di 13 eventi realizzati direttamente nei luoghi simbolo delle comunità locali coinvolte nell'organizzazione del cartellone di teatro, musica, danza e nella valorizzazione dei territori.

I due percorsi nel prossimo weekend propongono due appuntamenti molto diversi – per contesto, costruzione, messaggio, registro – eppure in qualche modo vicini: entrambi focalizzano l’attenzione su due personaggi scomodi, controversi, vittime ciascuno a proprio modo del sistema di cui facevano parte, Marco Pantani e Pier Paolo Pasolini.

Nell’ambito di “Teatri” il prossimo appuntamento è ad Asolo, al Teatro “Eleonora Duse”, sabato 30 aprile alle 21.00 con “Pantani il campione fuori norma” di Alessandro Albertin e Michela Ottolini con Albertin e Francesca Botti, uno spettacolo in tema con il passaggio del Giro d’Italia attraverso la tappa asolana.
Esso ci riporta a quel 5 giugno 1994, proprio nella cornice del Giro d’Italia: Marco Pantani scala il Passo del Mortirolo come fosse una semplice collina ed entra nel cuore dei tifosi italiani. Comincia lì una carriera straordinaria, costellata da una serie impressionante di infortuni e fatta di poche ma storiche vittorie. L’apice viene raggiunto nel 1998, con la conquista del Giro d’Italia e del Tour de France. L’anno seguente è quello della definitiva consacrazione, del più che probabile secondo Giro d’Italia. Ma ecco che il 5 giugno 1999, a Madonna di Campiglio, a due tappe dalla fine, viene fermato perché il suo sangue presenta dei valori fuori norma. Esattamente cinque anni dopo la favola finisce e comincia un accanimento mediatico e giudiziario nei suoi confronti che non ha precedenti.
E ci si chiede se il tutto sia servito a qualcuno, se possa aver fatto gioco a certi meccanismi di potere. Se Pantani sia stato un capro espiatorio per lo sport italiano.

Il programma “Paesaggi” comprende 13 appuntamenti, dal 1° maggio al 10 luglio, che porteranno i visitatori/spettatori in viaggio attraverso i territori e le loro ricchezze ambientali e storico artistiche dall’Asolano alla Castellana, dal Grappa al Feltrino.

Rinviato al 21 maggio per maltempo lo spettacolo che avrebbe dovuto inaugurare l’ambito di “Paesaggi”, e inizialmente previsto per domenica 1° maggio al Barco della Regina Cornaro di Altivole (il presunto e mai costruito “Palazzo della Regina).
La compagnia Anagoor, in anteprima per Centorizzonti, metterà in scena “L’italiano è ladro di Pier Paolo Pasolini – Una transizione imperfetta”.


Il programma della sezione “Paesaggi”.

Le contaminazioni non mancheranno nemmeno nel corso degli appuntamenti successivi: domenica 8 maggio a Casacorba di Vedelago, nel Parco naturale del Fiume Sile, la natura sarà protagonista dei percorsi di archeologia, geologia e natura e palcoscenico per la musica della Piccola Bottega Baltazar, che in prima assoluta senza ausilio di amplificazione, sperimenterà un suono radicalmente acustico, un “Concerto senza filo”.

Di nuovo al Barco della Regina Cornaro, Altivole - Treviso, e nuovamente con una prima assoluta domenica 15 maggio: la barchessa questa volta si svelerà come “luogo di svago e letizia”, attraverso una visita guidata organizzata dalla Biblioteca comunale che preparerà i visitatori ad assistere all’emozionante performance della cantautrice Erica Boschiero, “Io che d’amore non ho mai cantato”.

L’arte di Centorizzonti nelle date successive saprà condurci per mano attraverso percorsi ed esperienze inedite e inconsuete: come la performance teatrale “Il giardino segreto” di Lorenza Zambon, che aprirà domenica 22 maggio la porta a percorsi fioriti, tra vivai di inizio Novecento, un quattrocentesco mulino e un buffet floreale a Bessica di Loria - Treviso. O ancora, sabato 28 maggio lettere e parole saranno il trait d’union tra la visita al mulino e pastificio Sgambaro di Castello di Godego e la performance “Drammatica Elementare” dei Fratelli Dalla Via.

Domenica 29 maggio l’arte ci saprà quindi condurre attraverso le vie dell’acqua, accompagnando la passeggiata a Castelcucco - Treviso lungo uno dei torrentelli del Muson sino a Santa Giustina, durante la quale i danzatori, performer e musicisti di Art(h)emigra Satellite, sotto la direzione di Laura Moro, renderanno coinvolgente e indimenticabile l’incontro tra natura, paesaggio ed arti sceniche.

E poi “la poesia per gli occhi” di Claudia Fabris, domenica 5 giugno ad Alano di Piave e Quero Vas – Belluno: nel corso di una passeggiata nei due centri storici “nostra signora dei palloncini” si esibirà in “La terra sotto i piedi e il cielo tra i capelli”, e poi in cammino verso il Pont de i Osei e la chiesetta di San Valentino, nella Contrada dei folli (il nome è dovuto all’attività di follatura), dove Claudia Fabris proporrà “Cameriera di poesia.
RistorAzione per lo spirito”. E a conclusione, cena al Mulino La Vallina.

Nel weekend seguente, domenica 12 giugno, la montagna sarà protagonista: a Borso del Grappa - Treviso si mescoleranno vita di malga, la visita all’uliveto della chiesa della frazione di Semonzo e l’appuntamento tra teatro e musica con Luca Radaelli e Maurizio Aliffi alla chitarra, “In capo al mondo. In viaggio con Walter Bonatti”. E per finire a cena con gli Alpini e gioco della “Pissotta”.

Martedì 21 giugno, per l’inaugurazione del parco di Villa Eger a Riese Pio X - Treviso intitolato ad Andrea Zanzotto, l’invito è a distendersi sull’erba per assaporare uno speciale fuori programma, “Dedica a Zanzotto al parco della poesia”, lettura, musica e riflessioni con Mario Brunello e Marco Paolini.

La tappa successiva, domenica 26 giugno, sarà Castelfranco Veneto - Treviso, alla scoperta della storia imprenditoriale di Dotto Trains (visita guidata), in un’ambientazione musicale realizzata dai giovani musicisti del Conservatorio Agostino Steffani e apparizioni danzate degli allievi dell’accademia Il Balletto di Susanna Plaino. E poi in compagnia di Fratelli di taglia, Circus Colombazzi e Marching Carichi Band.

Sabato 2 luglio sarà la volta di un viaggio sulle ali della carta, con la visita alla ex cartiera di Vas - Belluno e “Cartha Abitat n.1”, speciale evento creativo realizzato per Centorizzonti con Laura Moro e Art(h)emigra Satellite, Duo Dissonance, Atelier Teatro Danza.

E ancora, domenica 3 luglio appuntamento alle Motte di Castelminio, Resana, con le visite audio guidate a uno degli esempi di motta castrale meglio conservati in Italia, il tumulo con il terrapieno e il fossato (a cura dell’associazione Le Motte di Castelminio), e con “Vergine madre” di Lucilla Giagnoni: sei canti della Divina Commedia, probabilmente i più noti, sei tappe di un pellegrinaggio nel mezzo del cammin di nostra vita. Per concludere la giornata, la cena di comunità al Poggio.

Per finire, domenica 10 luglio saranno svelati i… Centorizzonti, con la sosta a Maser, all’Oratorio Santi Vittore e Corona e la salita dalla fonte antica. Qui si assisterà a “Per Obbedienza”, di e con Fabrizio Pugliese, la grande storia di un piccolo uomo fuori dall’ordinario: Giuseppe da Copertino, santo. Al termine cena conviviale al Morer.

E’ possibile acquistare il biglietto per la singola giornata (intero euro 13; ridotto euro 11,00; ragazzi under 14 euro 1,00) agli sportelli del Credito Trevigiano BCC (creditotrevigiano.it) e di sabato alla Fornace dell’Innovazione di Asolo, sala blu dalle ore 10,30 alle 12,30, oppure il Carnet per 5 appuntamenti a scelta (che dà diritto al posto riservato).