Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/152: IN SUDAFRICA, EDO MOLINARI TRA I PROTAGONISTI

Nella tappa "australe" dell'European Tour si impone l'inglese Storm


Edoardo Molinari, Nino Bertasio e il dilettante romano Philip Geerts, sono gli azzurri impegnati nel torneo BMW South African Open dell’European Tour, combinato con il Sunshine Tour, in atto dal 12 al 15 gennaio. Il Campo di gioco è il Glendower (par 72) di City of Ekurhuleni. Il...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/151: GLI AZZURRI ALLA QUALIFICAZIONE PER IL TOUR ASIATICO

Alle Hawaii via al Pga: nel torneo dei campioni comanda Justin Thomas


Due interessanti manifestazioni in questi giorni, alle Hawaii e in Tailandia: mentre la PGA americana dà il via al torneo riservato ai vincitori della scorsa stagione che segna anche l’inizio del Tour statunitense, gli azzurri Alessandro Tadini (piemontese) e Aron Zemmer (ventiseienne...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/150: IL BILANCIO AZZURRO DI UN ANNO SUI GREEN

Francesco Molinari ancora troppo solo e 4 nuove proette nel Tour


TREVISO - Ha ricevuto pennellate di azzurro da parte dei nostri giocatori, il mondo del professionismo nel 2016; si sono registrati ottimi risultati: di spicco, al consuntivo dell’annata, il trionfo di Francesco Molinari nel 73° Open d’Italia. Altrettanto bene si può dire per...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Arriva da Mantova, pu˛ giocare solo al posto di Abbott o Powell

JUSTIN HURTT ╚ LA POLIZZA DI TREVISO BASKET NEI PLAYOFF

E' stato anche a Varese, Grecia, Belgio e Lituania


TREVISO - Il terzo americano della De' Longhi si chiama Justin Hurtt, 28 anni, 194 cm., rilasciato dalla Dinamica Generale Mantova alla vigilia dei playoff.  Un giocatore già rodato e conoscitore della categoria che, in un play off serratissimo dove si giocherà ogni due giorni a ritmo intenso, servirà a integrare il fantastico gruppo che ha colto il primo posto assoluto della Serie A2 in Regular Season, non andando ad intaccare gli equilibri di squadra, ma dando con le sue caratteristiche tecniche un'alternativa importante a coach Pillastrini in un eventuale turnover e una polizza assicurativa in caso di emergenze. Depositata dalla società la documentazione in tempo utile per il tesseramento, il giocatore oggi sarà a Treviso e si sottoporrà alle visite mediche, ultimo step prima del perfezionamento del contratto e del definitivo inserimento nel gruppo che sta preparando le prime due gare casalinghe di play off in programma domenica 1° maggio e mercoledì 4 maggio al Palaverde.

LA SCHEDA

Justin Edward Hurtt. Nato negli Stati Uniti d’America, a Raytown, il 10 marzo 1988, è una guardia di 194 centimetri che ha frequentato il college all'University of Tulsa. Con Mantova quest'anno in A2 girone Est, lo stesso di TVB, ha segnato 14 punti di media a partita con il 48& da due e il 38% da tre e 1.4 assist in 28 minuti di utilizzo medio. In stagione i suoi "high" sono stati di 35 punti contro Recanati il 3 gennaio e 32 punti il 14 febbraio contro Chieti.

Justin ha chiuso i quattro anni al college con una media di 13.0 punti, 2.94 rimbalzi e 1.45 assist in 27.3 minuti di media. Nell’ultimo anno da Senior (2010/11) ha chiuso la stagione con 20.0 punti, 3.78 rimbalzi e 2.41 assist in 33.7 minuti di media sul parquet. Nel primo anno da rookie sbarca in Europa, proprio in Serie A in Italia, con la divisa di Varese dove disputa 17 incontri con 7.3 punti, 2.6 rimbalzi e 0.5 assist in 20.8 minuti. Chiude la stagione 2011/12 nella massima serie belga con la maglia del Mons-Hainaut.

La stagione 2012/13 disputa con gli Iowa Energy la NBA Development League dove gioca 43 partite ed in 26.3 minuti mette a referto 12.3 punti, 2.6 rimbalzi e 1.3 assist. Il campionato 2013/14 lo vede di nuovo protagonista in Europa, questa volta nella Serie A greca con la maglia del AGO Rethymno dove, nei 26 incontri disputati, chiude con 13.1 punti, 2.2 rimbalzi e 1.1 assist in 25.4 minuti di media.

Nel 2014/125 Justin è ancora in Europa, questa volta nel massimo campionato della Lituania con il Valmiera dove è il secondo miglior marcatore del campionato (16.4) con 4 rimbalzi 2.1 assist in 30.1 minuti. Viene inoltre eletto nel quintetto ideale “All-Imports Team” del massimo campionato lituano.