Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/173: U.S. OPEN TRA SORPRESE E MONTEPREMI RECORD

Vince Brooks Koepka, dopo un'ecatombe di big


ERIN (USA) - È partito il 15 giugno dal Wisconsin, il secondo major della stagione, il più importante, l’US Open. Si è giocato sul tracciato dell’“Erin Hills”, un campo straordinario, e un ricchissimo montepremi, 12 milioni di dollari, il più alto...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/172: RENATO PARATORE NUOVA STELLA DEL GOLF ITALIANO

Il ventenne coglie il successo al Nordea Masters.


BARSEBACK - Una nuova stella si è affacciata sul firmamento del Golf italiano. Si chiama Renato Paratore; è romano, ventenne, ma ha ormai testimoniato grande talento, e un’incredibile maturità. Incisivo e determinato come un vero Campione, ha colto il successo di questa...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/171: IL TORNEO AIGG ARRIVA IN VENETO

Settima e ottava tappa a Ca' della Nave e al Montecchia


MARTELLAGO/SELVAZZANO DENTRO - Dopo i Campi romani, dopo la Felsinea, dopo la Toscana, toccava al Veneto ospitare, l’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti, nel suo tour nazionale. Lo ha fatto accogliendo nei suoi bei Campi i giornalisti, all’avvio nel “girone di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Prodezza allo scadere di Hayward nella gara d'addio di Nitoglia

PENALTY ALL'80' E I LEONI SI MANGIANO IL CONNACHT

Battuta la capolista per 22-21 segnando anche tre mete


TREVISO - Pazzo Benetton. Vince a tempo scaduto con una punizione di Hayward dopo aver battuto la capolista e rimontando da 0-14. Serata indimenticabile per tanti motivi, a cominciare dalla standing ovation iniziale all'ingresso in campo di Ludovico Nitoglia, giocatore e ragazzo speciale, all'ultima presenza in maglia biancoverde. Una partita ad handicap che però presto si trasforma in una galoppata vincente: la reazione è immediata e porta alle mete di Morisi e Steyn, più una mancata clamorosamente nel finale del primo tempo, chiuso sotto 12-14. Ma i Leoni rientrano in campo per la ripresa ancora più agguerriti di prima e vanno a guadagnarsi la meta tecnica che li porta in vantaggio. Il Connacht non vuole perdere il comando della classifica ed a sua volta reagisce con un'altra marcatura, segnata sulla bandierina. Sotto di due Treviso non ci sta, si riorganizza ma le forze iniziano a mancare, gli irlandesi hanno qualche aiutino dall'arbitro loro connazionale e peccando di superbia rinunciano al calcio per andare in touche. Saranno puniti oltre l'80' da un penalty di Hayward calciato poco ooltre la metà campo. Alla fine festeggiamenti generali: con la sconfitta delle Zebre 10-70 a Glasgow il Benetton non è più ultimo. Esabato ultima di campionato, nella tana della capolista Leinster.

BENETTON-CONNACHT 22-21

BENETTON: 15 Jayden Hayward, 14 Ludovico Nitoglia (67' Alberto Lucchese), 13 Luca Morisi (28' Tommaso Iannone), 12 Alberto Sgarbi, 11 Angelo Esposito, 10 Sam Christie (17' Luke McLean), 9 Edoardo Gori, 8 Abraham Steyn (70' Marco Lazzaroni), 7 Alessandro Zanni ( C ), 6 Francesco Minto, 5 Tom Palmer (58' Marco Fuser), 4 Filo Paulo, 3 Simone Ferrari (67' Manu Salesi), 2 Ornel Gega (70' Davide Giazzon) , 1 Matteo Zanusso. A disposizione: 17 Cherif Traorè All. Marius Goosen

CONNACHT 15 Tiernan O’Halloran, 14 Niyi Adeolokun, 13 Rory Parata (51' Robbie Henshaw), 12 Peter Robb, 11 Fionn Carr, 10 Jack Carty (51' AJ MacGinty), 9 John Cooney, 8 Eoin McKeon, 7 Jake Heenan (57' John Muldoon), 6 Sean O’Brien, 5 Andrew Browne, 4 Quinn Roux (67'Aly Muldowney), 3 Rodney Ah You (59' JP Cooney), 2 Tom McCartney (C) (79' Dave Heffernan), 1 Ronan Loughney (44' Finlay Bealham). All. Pat Lam
ARBITRO: Fitzgibbon (Irlanda)
MARCATORI: 11' meta Parata tr. Cooney, 14' meta Carr tr. Cooney, 19' meta Morisi, 22' meta Steyn tr. Hayward, 45' meta tecnica tr. Hayward, 52' meta Robb tr. Cooney, 80'+2 p. Hayward.