Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/147: NUOVE TECNOLOGIE, DIVERTIMENTO E SOLIDARIETÀ

Due gare speciali con Bags4dream, Fuorilimite e Par 108


MARTELLAGO - Di questi tempi, freddi e umidi, non si avverte un grosso stimolo a partecipare ad una gara di Golf, salvo che l’attrazione non sia generata dalla simpatia degli ospiti. Ecco, le persone e l’armonia tra quest’insieme di associazioni, dedite a far beneficenza...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/146: ARBITRI, GARA E SUMMIT A MODENA

Il resoconto dell'incontro annuale dell'Aiag


MODENA - L’ Associazione Italiana Arbitri Golf, che annovera 171 arbitri italiani, tra i quali il sottoscritto, tutti gli anni...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/145: ALLA DANIMARCA LA COPPA DEL MONDO

Sesta la coppia azzurra Molinari - Manassero


MELBOURNE - Completate le tappe dell’European Tour 2016, c’è ora (24-27 novembre), la 58esima edizione della Coppa del Mondo, la ISPS Handa World of Golf. Un grande torneo, completamente diverso da quelli abituali, una gara di coppia. Si gioca al Kingston Heath GC - PAR 72 di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Era stato trovato positivo all'alcoltest mentre tornava a casa

GLI RITIRANO LA PATENTE, SI TOGLIE LA VITA

Suicida Paolo Baldo, operaio 37enne di Quinto


QUINTO - Gli hanno ritirato la patente: una delusione insopportabile. Tanto da decidere di farla finita. Paolo Baldo, operaio 37enne, si è tolto la vita, impiccandosi nel suo appartamento di Quinto. Giovedì sera, mentre rincasava sul suo scooter dopo una serata trascorsa con gli amici in un locale della zona, era stato fermato dai carabinieri lungo la Noalese per un controllo di routine: al test, però, il suo tasso alcolico nel sangue era risultato di 1,5 mg, al di sopra del limite consentito. Dunque, è scattato il ritiro della patente e una pesante sanzione. Per giunta, già un mese fa il 37enne era incappato nella medesima infrazione. Probabilmente, una volta rientrato a casa, nella notte ha maturato la terribile decisione. A trovarne il cadavere, il pomeriggio del giorno successivo, il fratello Massimo, avvertito dai colleghi che non avevano visto Paolo presentarsi al lavoro in mattinata. Nessun dubbio sul suicidio: i Carabinieri, intervenuti sul posto per gli accertamenti di rito, avrebbero rinvenuto anche un biglietto in cui l'uomo chiedeva scusa ai familiari per il suo gesto. Baldo, che in passato era stato anche un promettente portiere all'Union Quinto, avevava lavorato a lungo come tecnico specializzato nel montaggio delle gru nei cantieri edili, ma circa un anno fa era rimasto disoccupato. Di recente, però, era riuscito a trovare un nuovo impiego alla Labomar di Istrana. Il giovane era assai noto in paese, in particolare nella frazione di San Cassiano dove risiedeva, e benvoluto da tutti. Ulteriore dramma nel dramma: la fidanzata è in attesa di un bambino.