Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/161: AL VIA IL PRIMO PROGETTO DI LAVORO LEGATO ALLA RYDER CUP 2022

Studenti e universitÓ coinvolte per aumentare i praticanti


ROMA - Nell’ottica di sviluppare una maggior diffusione di questo sport in Italia, rendendolo sempre più popolare e accessibile, il Golf è diventato materia di studio. Gian Paolo Montali, Direttore Generale del Progetto Ryder Cup 2022, nella sala Auditorium del Palazzo delle...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/160: MATTEO MANASSERO IN LUCE NELL'INDIAN OPEN

A New Delhi trionfa l'idolo di casa Chawrasia


NEW  DELHI - Siamo ancora nelle maglie dell’Asia, bisogna attendere maggio perché il Tour Europeo che continua il suo peregrinare lontano dall’Europa, approdi nel vecchio continente. Ora, dal 9 al 12 marzo si gioca Hero Indian Open, organizzato in collaborazione con Asian...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/159: INQUIETUDINI SULLA RYDER CUP A ROMA

Il prestigioso torneo in Italia nel 2022, ma manca la fidejussione


ROMA - La più prestigiosa competizione internazionale di golf, la Ryder Cup, di cui l’Italia si è aggiudicata la candidatura per il 2022, subisce qualche tentennamento. Il 14 dicembre 2015 la FIG era riuscita a far attribuire all’Italia il diritto di essere Paese...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

I Carabinieri setacciano ospedali e farmacie della zona

FETO GETTATO IN UN CASSONETTO AD ORMELLE

Ritrovato l'altra mattina nei pressi del cimitero di Tempio


ORMELLE - Macabra scoperta ad Ormelle: un feto, ormai privo di vita, è stato ritrovato in mattinata all'interno di un cassonetto, nei pressi del cimitero della frazione di Tempio. Il corpicino, inserito in un borsone, è stato rinvenuto in un contenitore per i rifiuti vegetali, posizionato a fianco dell'entrata del camposanto. Ad accorgersene per prime, verso le 10, le addette alle pulizie. I Carabinieri, intervenuti sul posto, stanno indagando a tutto campo per individuare la madre e chi abbia cercato di liberarsi del feto: i militari stanno battendo a tappeto ospedali e farmacie della zona. Il piccolo cadavere non presenta segni di violenza: secondo una prima ricostruzione del medico legale si tratterebbe di un aborto spontaneo al quinto mese di gravidanza. Per una valutazione più precisa, verrà comunque eseguita l'autopsia. Poco dopo il ritrovamento, il parrocco del luogo ha battezzato il neonato con il nome di Giovanni, lo stesso del santo a cui è dedicata la chiesa.