Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/147: NUOVE TECNOLOGIE, DIVERTIMENTO E SOLIDARIETÀ

Due gare speciali con Bags4dream, Fuorilimite e Par 108


MARTELLAGO - Di questi tempi, freddi e umidi, non si avverte un grosso stimolo a partecipare ad una gara di Golf, salvo che l’attrazione non sia generata dalla simpatia degli ospiti. Ecco, le persone e l’armonia tra quest’insieme di associazioni, dedite a far beneficenza...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/146: ARBITRI, GARA E SUMMIT A MODENA

Il resoconto dell'incontro annuale dell'Aiag


MODENA - L’ Associazione Italiana Arbitri Golf, che annovera 171 arbitri italiani, tra i quali il sottoscritto, tutti gli anni...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/145: ALLA DANIMARCA LA COPPA DEL MONDO

Sesta la coppia azzurra Molinari - Manassero


MELBOURNE - Completate le tappe dell’European Tour 2016, c’è ora (24-27 novembre), la 58esima edizione della Coppa del Mondo, la ISPS Handa World of Golf. Un grande torneo, completamente diverso da quelli abituali, una gara di coppia. Si gioca al Kingston Heath GC - PAR 72 di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

I Carabinieri setacciano ospedali e farmacie della zona

FETO GETTATO IN UN CASSONETTO AD ORMELLE

Ritrovato l'altra mattina nei pressi del cimitero di Tempio


ORMELLE - Macabra scoperta ad Ormelle: un feto, ormai privo di vita, è stato ritrovato in mattinata all'interno di un cassonetto, nei pressi del cimitero della frazione di Tempio. Il corpicino, inserito in un borsone, è stato rinvenuto in un contenitore per i rifiuti vegetali, posizionato a fianco dell'entrata del camposanto. Ad accorgersene per prime, verso le 10, le addette alle pulizie. I Carabinieri, intervenuti sul posto, stanno indagando a tutto campo per individuare la madre e chi abbia cercato di liberarsi del feto: i militari stanno battendo a tappeto ospedali e farmacie della zona. Il piccolo cadavere non presenta segni di violenza: secondo una prima ricostruzione del medico legale si tratterebbe di un aborto spontaneo al quinto mese di gravidanza. Per una valutazione più precisa, verrà comunque eseguita l'autopsia. Poco dopo il ritrovamento, il parrocco del luogo ha battezzato il neonato con il nome di Giovanni, lo stesso del santo a cui è dedicata la chiesa.