Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Villorba - Inaugurata con la mostra "Breakfast in Beirut"

NUOVA VITA PER LA BARCHESSA DI VILLA GIOVANNINA

Arte, biblioteca, matrimoni, un ristornate nel rinnovato edificio


VILLORBA - Rinasce la barchessa di villa Giovannina. Il recupero architettonico della storica struttura, che sorge accanto al municipio di Villorba, è stato ultimato e, con il vernissage della mostra “Breakfast in Beirut”, venerdì, il complesso è stato aperto al pubblico. Riorganizzati ed ampliati gli ambienti interni: al piano terra sono stati ricavati uno spazio multifunzionale per eventi ed esposizioni e uno dove verrà installato un ristorante. A questi si aggiunge l'antica cappella privata, oggi sconsacrata: qui verranno celebrati i matrimoni, naturalmente con rito civile. Al piano superiore, invece, un open space di circa trecento metri quadrati ospiterà la biblioteca civica, oggi nel capoluogo. Il progetto porta la firma dell'architetto Guido Bellis, in collaborazione con Dario Frosi, consigliere comunale e a sua volta architetto, che si è messo a disposizione gratuitamente. A breve verrà avviato il banco per la gestione del ristorante: il vincitore dovrà occuparsi anche del parco della villa. L'intera operazione è stata compiuta pressoché a costo zero per le casse comunali: il costo di un milione e 700 mila è stato coperto dalle fidejussioni derivanti dal fallimento Maber. Il sindaco Marco Il sindaco Marco Serena tra i curatori della mostra Daniel Buso ed Enas ElkorashySerena ha sottolineato come non si tratti di un semplice restituzione, ma della creazione di nuovi spazi, poiché i cittadini non avevano mai potuto usufruire della barchessa.
L'inaugurazione ufficiale è coincisa con l'apertura della mostra “Breakfast in Beirut – L'altra faccia del Medioriente”. La rassegna, curata da Enas Elkorashy e Daniel Buso, è divisa in due grandi sezioni: da un lato, il Medioriente visto da artisti europei, con in primo piano temi come il terrorismo e l'immigrazione; dall'altro, la regione declinata da chi ci vive. L'esposizione sarà visitabile fino al 5 giugno, dal martedì al sabato (con orario 14-20, di mattina solo su appuntamento) e alla domenica (10-20). Biglietto d'ingresso 5 euro, con riduzioni per i residenti di Villorba.