Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/147: NUOVE TECNOLOGIE, DIVERTIMENTO E SOLIDARIETÀ

Due gare speciali con Bags4dream, Fuorilimite e Par 108


MARTELLAGO - Di questi tempi, freddi e umidi, non si avverte un grosso stimolo a partecipare ad una gara di Golf, salvo che l’attrazione non sia generata dalla simpatia degli ospiti. Ecco, le persone e l’armonia tra quest’insieme di associazioni, dedite a far beneficenza...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/146: ARBITRI, GARA E SUMMIT A MODENA

Il resoconto dell'incontro annuale dell'Aiag


MODENA - L’ Associazione Italiana Arbitri Golf, che annovera 171 arbitri italiani, tra i quali il sottoscritto, tutti gli anni...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/145: ALLA DANIMARCA LA COPPA DEL MONDO

Sesta la coppia azzurra Molinari - Manassero


MELBOURNE - Completate le tappe dell’European Tour 2016, c’è ora (24-27 novembre), la 58esima edizione della Coppa del Mondo, la ISPS Handa World of Golf. Un grande torneo, completamente diverso da quelli abituali, una gara di coppia. Si gioca al Kingston Heath GC - PAR 72 di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Domani e mercoledì al Riccati il progetto promosso da Poste

I NONNI IN RETE INSEGNANO AD USARE COMPUTER E SMARTPHONE

Over 65 hannoseguito un corso di alfabetizzazione digitle


TREVISO - Dopo aver imparato i rudimenti dell'informatica e dei social network, ora faranno da insegnanti ad altri coetanei. Martedì e mercoledì prossimi (dalle 9 alle 11), all'Istituto Riccati Luzzati di piazza Vittoria sarà attivo uno sportello digitale con l'obiettivo di avvicinare anche i meno giovani e i non avvezzi all'uso del computer e dei dispositivi mobili. A fornire informazioni saranno i “Nonni in rete”: un gruppo di ultra 65enni trevigiani che hanno seguito nei mesi scorsi un programma di alfabetizzazione digitale. Particolarità, a fare da tutor ai nonni sono stati gli studenti dell'istituto superiore trevigiano. Il progetto è stato promosso nella Marca e in altre 29 città da Poste Italiane e dalla Fondazione Mondo Digitale, con il duplice fine di favorire la vita attiva della terza età e di agevolare l’inclusione dei cittadini in una società sempre più basata sulle nuove tecnologie, riducendo il cosiddetto divario digitale.
Ora, a conclusione del corso, insieme ai giovani studenti e ai professori che hanno svolto il ruolo di coordinatori, gli over 65 metteranno a disposizione i concetti appresi, aiutando i cittadini a risolvere problemi pratici sui propri dispositivi mobili.