Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/146: ARBITRI, GARA E SUMMIT A MODENA

Il resoconto dell'incontro annuale dell'Aiag


MODENA - L’ Associazione Italiana Arbitri Golf, che annovera 171 arbitri italiani, tra i quali il sottoscritto, tutti gli anni promuove un incontro tra i soci in un Campo da Golf, con l’intento di far chiarezza su qualcosa di particolare emerso nella stagione. Puntualizzare,e...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/145: ALLA DANIMARCA LA COPPA DEL MONDO

Sesta la coppia azzurra Molinari - Manassero


MELBOURNE - Completate le tappe dell’European Tour 2016, c’è ora (24-27 novembre), la 58esima edizione della Coppa del Mondo, la ISPS Handa World of Golf. Un grande torneo, completamente diverso da quelli abituali, una gara di coppia. Si gioca al Kingston Heath GC - PAR 72 di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/144: A DUBAI IL DP WORLD TOUR CHAMPIONSHIP

Vince l'inglese Fitspatrick, ad Henrik Stenson la Race to Dubai


DUBAI - Avevamo lasciato i nostri azzurri sull’European Tour al termine del Turkish Airlines Open, con la speranza che Manassero e Paratore conquistassero in Sud Africa la carta per giocare a Dubai. Paratore ce l’ha fatta, e son contento. Manassero no, e mi dispiace. Restano quindi a...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Nuovo pezzo per l'Omaggio per la riapertura del complesso trevigiano

IL MUSEO BAILO SI ARRICCHISCE DELLA "LEDA E IL CIGNO"

La scultura di Herta Ottolenghi Wedekind è stata donata al Comune


TREVISO - Dopo la firma dell’atto di donazione da parte della famiglia Copercini - Giuseppin e del Comune di Treviso, "Leda e il Cigno", la scultura in gesso, realizzata nel 1930 da Herta Ottolenghi Wedekind (Berlino, 1885 – Aqui Terme 1953) è arrivata al Museo Bailo. Ad accoglierla il sindaco di Treviso Giovanni Manildo e l’assessore ai beni culturali del Comune di Treviso Luciano Franchin e il dirigente del settore Emilio Lippi. Il trasporto dell'opera è stato gentilmente offerto dal gruppo Ma - co Italia. La scultura, in gesso, è uno dei pezzi dell'"Omaggio al Bailo": l'esposizione di dieci significative opere dell'arte italiana del Novecento, prestate da altrettanti importanti raccolte pubbliche e private, promossa per celebrare la riapertura, dopo lunghi anni di chiusura ed un innovativo restauro, del museo civico trevigiano. La rassegna, che sarà visitabile fino al 5 giugno, è il primo passo del progetto per creare un costante dialogo tra Treviso e le sue collezioni otto e novecentesce e le altre analoghe istituzioni italiane ed europee.