Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/161: AL VIA IL PRIMO PROGETTO DI LAVORO LEGATO ALLA RYDER CUP 2022

Studenti e universitą coinvolte per aumentare i praticanti


ROMA - Nell’ottica di sviluppare una maggior diffusione di questo sport in Italia, rendendolo sempre più popolare e accessibile, il Golf è diventato materia di studio. Gian Paolo Montali, Direttore Generale del Progetto Ryder Cup 2022, nella sala Auditorium del Palazzo delle...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/160: MATTEO MANASSERO IN LUCE NELL'INDIAN OPEN

A New Delhi trionfa l'idolo di casa Chawrasia


NEW  DELHI - Siamo ancora nelle maglie dell’Asia, bisogna attendere maggio perché il Tour Europeo che continua il suo peregrinare lontano dall’Europa, approdi nel vecchio continente. Ora, dal 9 al 12 marzo si gioca Hero Indian Open, organizzato in collaborazione con Asian...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/159: INQUIETUDINI SULLA RYDER CUP A ROMA

Il prestigioso torneo in Italia nel 2022, ma manca la fidejussione


ROMA - La più prestigiosa competizione internazionale di golf, la Ryder Cup, di cui l’Italia si è aggiudicata la candidatura per il 2022, subisce qualche tentennamento. Il 14 dicembre 2015 la FIG era riuscita a far attribuire all’Italia il diritto di essere Paese...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Seconda unione in Veneto, conta oltre 120 mila imprese e 140 dipendenti

NASCE LA NUOVA CAMERA DI COMMERICIO TREVISO - BELLUNO

Il 16 maggio si insedierą il consiglio dopo la fusione con Belluno


TREVISO - Oltre 120 mila imprese, 140 dipendenti, servizi innovativi, alta informatizzazione. È' la Camera di Commercio Industria Artigianato Treviso-Belluno, una delle prime in Italia e la seconda nel Veneto - unico caso a livello nazionale - a realizzare la fusione tra due province decisa dalla riforma della Pubblica Amministrazione del governo Renzi.
In linea con i tempi previsti, dal 16 maggio nascerà il nuovo ente camerale con la convocazione del nuovo consiglio da parte del presidente della Regione Luca Zaia, che fa seguito al decreto ministeriale istitutivo del primo aprile 2015.
L'insediamento ufficiale del neonato ente camerale avrà luogo alle 15 nella sede legale di piazza Borsa a Treviso. La seconda sede operativa sarà in piazza Santo Stefano a Belluno. Una delle prime realtà istituzionale in Italia, in questo settore, a puntare a una riorganizzazione complessiva nel segno del risparmio e della sempre maggiore efficienza.
Il risultato è il frutto di una scelta politica e di uno sforzo operativo che ha pochi precedenti, spiegano dall'ente. In meno di un anno, grazie all'impegno degli organi politici e delle strutture, è stato possibile raggiungere un traguardo che porterà la nuova Camera di commercio industria artigiano Treviso-Belluno a rispondere concretamente alle sfide dei mercati, europeo e globale, e al principio di semplificazione ispirato dalla riforma governativa.
"Il percorso è stato faticoso e complesso, ma di grande soddisfazione - afferma il presidente uscente Nicola Tognana- in questa fusione si rispecchiano le mie più autentiche convinzioni: raggiungere un sistema amministrativo più efficace e razionale, capace di far affrontare alle nostre imprese tutte le sfide che il futuro prospetterà. Un esempio per il sistema paese".  Alla guida del nuovo ente, secondo indiscrezioni, dovrebbe essere eletto Mario Pozza, attuale vicepresidente in rappresentanza del settore artigiano, dopo essere stato a lungo presidente della Confartigianato Marca Trevigiana.