Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/152: IN SUDAFRICA, EDO MOLINARI TRA I PROTAGONISTI

Nella tappa "australe" dell'European Tour si impone l'inglese Storm


Edoardo Molinari, Nino Bertasio e il dilettante romano Philip Geerts, sono gli azzurri impegnati nel torneo BMW South African Open dell’European Tour, combinato con il Sunshine Tour, in atto dal 12 al 15 gennaio. Il Campo di gioco è il Glendower (par 72) di City of Ekurhuleni. Il...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/151: GLI AZZURRI ALLA QUALIFICAZIONE PER IL TOUR ASIATICO

Alle Hawaii via al Pga: nel torneo dei campioni comanda Justin Thomas


Due interessanti manifestazioni in questi giorni, alle Hawaii e in Tailandia: mentre la PGA americana dà il via al torneo riservato ai vincitori della scorsa stagione che segna anche l’inizio del Tour statunitense, gli azzurri Alessandro Tadini (piemontese) e Aron Zemmer (ventiseienne...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/150: IL BILANCIO AZZURRO DI UN ANNO SUI GREEN

Francesco Molinari ancora troppo solo e 4 nuove proette nel Tour


TREVISO - Ha ricevuto pennellate di azzurro da parte dei nostri giocatori, il mondo del professionismo nel 2016; si sono registrati ottimi risultati: di spicco, al consuntivo dell’annata, il trionfo di Francesco Molinari nel 73° Open d’Italia. Altrettanto bene si può dire per...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Pignata: "Ancora sotto osservazione, ma avanti con il rafforzamento"

CREDITO TREVIGIANO IN CRESCITA DOPO I PRIMI 4 MESI 2016

La bcc fissa l'assemblea per il 15 maggio


VEDELAGO - L'assemblea di Credito Trevigiano si terrà il 15 maggio prossimo. Nei primi quattro mesi dell'anno, la bcc di Vedelago allinea numeri in crescita. I primi dati economici sono stati presentati dal direttore generale Claudio Giacon, ai 300 soci riuniti per l'ultimo incontro prima dell'appuntamento assembleare: "I nostri soci possono essere sereni perché il Cor Tier1 (indice di solidità patrimoniale, ndr) ha raggiunto il 12,10% - ha precisato il manager - e soprattutto l’indice di copertura dei crediti in sofferenza è attestato al 67% (il sistema bancario è al 58%), i crediti incagliati sono coperti al 43% mentre il sistema è al 27%. In sintesi l’insieme del credito deteriorato è coperto al 60%. La banca, quindi, è solida e contiamo di raggiungere entro l’anno gli obiettivi che il cda ha fissato dopo aver chiuso la partita che riguarda i 15 mesi di commissariamento". Sempre nei primi quattro mesi dell’anno i nuovi clienti sono 362, e la raccolta diretta segna più 3,8 milioni di euro.  Sono in calo i prestiti obbligazionari (non esistono obbligazioni subordinate), ma bilanciati dalla crescita dei certificati di deposito. La raccolta indiretta è cresciuta di 10 milioni ed il risparmio gestito i 15 milioni. Insomma Credito Trevigiano si appresta, nella prossima assemblea a Montebelluna, a chiudere definitivamente il capitolo della gestione dei commissari e ad approvare il bilancio dei primi due mesi di attività del nuovo consiglio d’amministrazione. “Siamo ancora sotto osservazione - ha concluso rivolto ai soci il presidente Pietro Pignata, e lavoriamo perché i coefficienti,come il Cor Tier1 e quelli di copertura dei crediti siamo ancora migliori - è noto -. Per noi è prioritario “portare fieno in cascina” e rafforzarci sul mercato del credito. Ogni altro progetto viene dopo questi risultati.” Per questo il consiglio d’amministrazione. guidato da Pignata, si è dato il traguardo dei due anni di mandato.