Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/161: AL VIA IL PRIMO PROGETTO DI LAVORO LEGATO ALLA RYDER CUP 2022

Studenti e universitą coinvolte per aumentare i praticanti


ROMA - Nell’ottica di sviluppare una maggior diffusione di questo sport in Italia, rendendolo sempre più popolare e accessibile, il Golf è diventato materia di studio. Gian Paolo Montali, Direttore Generale del Progetto Ryder Cup 2022, nella sala Auditorium del Palazzo delle...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/160: MATTEO MANASSERO IN LUCE NELL'INDIAN OPEN

A New Delhi trionfa l'idolo di casa Chawrasia


NEW  DELHI - Siamo ancora nelle maglie dell’Asia, bisogna attendere maggio perché il Tour Europeo che continua il suo peregrinare lontano dall’Europa, approdi nel vecchio continente. Ora, dal 9 al 12 marzo si gioca Hero Indian Open, organizzato in collaborazione con Asian...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/159: INQUIETUDINI SULLA RYDER CUP A ROMA

Il prestigioso torneo in Italia nel 2022, ma manca la fidejussione


ROMA - La più prestigiosa competizione internazionale di golf, la Ryder Cup, di cui l’Italia si è aggiudicata la candidatura per il 2022, subisce qualche tentennamento. Il 14 dicembre 2015 la FIG era riuscita a far attribuire all’Italia il diritto di essere Paese...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Pignata: "Ancora sotto osservazione, ma avanti con il rafforzamento"

CREDITO TREVIGIANO IN CRESCITA DOPO I PRIMI 4 MESI 2016

La bcc fissa l'assemblea per il 15 maggio


VEDELAGO - L'assemblea di Credito Trevigiano si terrà il 15 maggio prossimo. Nei primi quattro mesi dell'anno, la bcc di Vedelago allinea numeri in crescita. I primi dati economici sono stati presentati dal direttore generale Claudio Giacon, ai 300 soci riuniti per l'ultimo incontro prima dell'appuntamento assembleare: "I nostri soci possono essere sereni perché il Cor Tier1 (indice di solidità patrimoniale, ndr) ha raggiunto il 12,10% - ha precisato il manager - e soprattutto l’indice di copertura dei crediti in sofferenza è attestato al 67% (il sistema bancario è al 58%), i crediti incagliati sono coperti al 43% mentre il sistema è al 27%. In sintesi l’insieme del credito deteriorato è coperto al 60%. La banca, quindi, è solida e contiamo di raggiungere entro l’anno gli obiettivi che il cda ha fissato dopo aver chiuso la partita che riguarda i 15 mesi di commissariamento". Sempre nei primi quattro mesi dell’anno i nuovi clienti sono 362, e la raccolta diretta segna più 3,8 milioni di euro.  Sono in calo i prestiti obbligazionari (non esistono obbligazioni subordinate), ma bilanciati dalla crescita dei certificati di deposito. La raccolta indiretta è cresciuta di 10 milioni ed il risparmio gestito i 15 milioni. Insomma Credito Trevigiano si appresta, nella prossima assemblea a Montebelluna, a chiudere definitivamente il capitolo della gestione dei commissari e ad approvare il bilancio dei primi due mesi di attività del nuovo consiglio d’amministrazione. “Siamo ancora sotto osservazione - ha concluso rivolto ai soci il presidente Pietro Pignata, e lavoriamo perché i coefficienti,come il Cor Tier1 e quelli di copertura dei crediti siamo ancora migliori - è noto -. Per noi è prioritario “portare fieno in cascina” e rafforzarci sul mercato del credito. Ogni altro progetto viene dopo questi risultati.” Per questo il consiglio d’amministrazione. guidato da Pignata, si è dato il traguardo dei due anni di mandato.