Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/173: U.S. OPEN TRA SORPRESE E MONTEPREMI RECORD

Vince Brooks Koepka, dopo un'ecatombe di big


ERIN (USA) - È partito il 15 giugno dal Wisconsin, il secondo major della stagione, il più importante, l’US Open. Si è giocato sul tracciato dell’“Erin Hills”, un campo straordinario, e un ricchissimo montepremi, 12 milioni di dollari, il più alto...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/172: RENATO PARATORE NUOVA STELLA DEL GOLF ITALIANO

Il ventenne coglie il successo al Nordea Masters.


BARSEBACK - Una nuova stella si è affacciata sul firmamento del Golf italiano. Si chiama Renato Paratore; è romano, ventenne, ma ha ormai testimoniato grande talento, e un’incredibile maturità. Incisivo e determinato come un vero Campione, ha colto il successo di questa...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/171: IL TORNEO AIGG ARRIVA IN VENETO

Settima e ottava tappa a Ca' della Nave e al Montecchia


MARTELLAGO/SELVAZZANO DENTRO - Dopo i Campi romani, dopo la Felsinea, dopo la Toscana, toccava al Veneto ospitare, l’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti, nel suo tour nazionale. Lo ha fatto accogliendo nei suoi bei Campi i giornalisti, all’avvio nel “girone di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Benazzi:" Un ruolo per sostenere il personale nella formazione"

LA DOTT.SA SIMONETTO VA IN PENSIONE, MA NON LASCIA DERMATOLOGIA

L'ex primario resterà come "tutor diretto" per il progetto Melanoma


TREVISO - Dopo trent’anni di primariato presso la Dermatologia del Ca’ Foncello, la dr.ssa Diva Simonetto chiude la sua carriera all’Azienda Ulss 9. Ma non lascia definitivamente il reparto.
La professionista sarà infatti “tutor diretto” avvalendosi della possibilità di dare questo incarico anche a personale in quiescenza. La dottoressa Simonetto ha accettato e come volontario, senza alcun compenso, frequenterà il reparto ancora per un anno, seguendo in modo specifico il progetto sul Melanoma.

 

Figura storica del Ca’ Foncello, nei giorni scorsi Diva Simonetto è andata in pensione; era il primario in servizio con la maggiore anzianità. Lascia la guida del reparto di Dermatologia, infatti, dopo trent’anni di primariato e trentotto di presenza in ospedale. Da Padova (dove si era laureata e specializzata) era giunta a Treviso nel 1978, al seguito dell’allora primario dr. Dei Rossi. All’epoca la Dermatologia aveva ancora sede in centro città nell’Ospedale di San Leonardo, oggi sede dell’Università. Compito della squadra padovana fu proprio quello di trasformare il servizio trevigiano in un vero e proprio reparto con strutture dedicate e posti letto. La dottoressa ne seguì le sorti in varie sedi fino all’attuale di via Scarpa e portandolo, come primario, a livelli di eccellenza clinica. Nel tempo di è anche dedicata all’insegnamento presso la Scuola di Specialità dell’Università di Trieste.

 

Pur in pensione, quindi, la dr.ssa Simonetto non abbandonerà ancora il reparto perché, come volontario e a titolo gratuito, sarà per un anno “tutor diretto” dedicandosi in particolare al progetto Melanoma, per cui la Dermatologia trevigiana è un punto di riferimento. “Quella del tutor diretto è una figura – spiega il Direttore generale Francesco Benazzi – di cui l’Azienda può avvalersi per sostenere il proprio personale  nella formazione e nell’acquisizione di competenze in ambito clinico e organizzativo. E’ previsto che il tutor possa essere individuato anche tra il personale non più in servizio. L’esperienza della dr.ssa Simonetto è indiscussa. Sono molto felice che abbia accolto positivamente la nostra richiesta assicurando all’Azienda le sue competenze per un periodo ancora. Esprimo il mio grazie, quindi, per tutto quello che ha dato professionalmente e umanamente lavorando per oltre trent’anni nel nostro ospedale e per proseguire in questo nuovo incarico come volontaria”.

 

Lo scorso aprile, la Scuola di Specializzazione in Dermatologia e Venereologia dell’Università di Trieste ha confermato la dr.ssa Simonetto tra i suoi docenti. “Mi congratulo – conclude Benazzi – l’Azienda sanitaria di Treviso è onorata di vedere confermato un proprio professionista nell’insegnamento presso una scuola così prestigiosa”.