Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/158: IN MALESIA TRIONFA IL "QUASI ITALIANO" ZANOTTI

Tra gli azzurri bene Manassero e Paratore, "tagliato" Molinari


Prova impegnativa, per Nino Bertasio, Edoardo Molinari, Renato Paratore e Matteo Manassero, gli azzurri impegnati al Saujana G&CC di Kuala Lumpur in Malesia, nel torneo dell’European Tour organizzato dal 9 al 12 febbraio in collaborazione con Asian Tour. In palio c’erano 2.810.000...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/156: SERGIO GARCIA ╚ IL MIGLIORE AL DESERT CLASSIC

A Dubai grandi nomi e... neve, delude Tiger Woods


DUBAI - Dal 2 al 5 febbraio, l’evento dell’European Tour che ha visto la partecipazione di Tiger Woods, e cui prendevano parte anche gli azzurri Matteo Manassero, Renato Paratore e Nino Bertasio. All’Emirates GC di Dubai Par 72. A difendere il titolo, era l’inglese Danny...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/155: I 25 ANNI DEL CLUB "I SALICI" DI TREVISO

Tra gli eventi per l'anniversario anche una Lousiana a due


TREVISO - Domenica 29 gennaio è partita la prima delle gare di corollario, al festeggio delle nozze d’argento che il Golf Club "I Salici" di Treviso celebra quest’anno: una gara di coppia, Louisiana a due. Ho avuto l’opportunità di partecipare anch’io, ed...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

I sindacati: "Un ricatto, si pu˛ richiedere la cigs"

LA VALMAN ANNUNCIA IL TAGLIO DI MET└ DIPENDENTI

La tessitura di Trevignano vuole licenziare 14 addetti o chiuderÓ


TREVIGNANO - Quattordici licenziamenti incentivati da 6.000 euro lordi per evitare la chiusura. Prendere o lasciare. È questa la proposta “irricevibile” avanzata dalla direzione aziendale della storica tessitura Valman di Trevignano alle organizzazioni sindacali. Nei giorni scorsi i sindacati hanno spiegato la situazione ai lavoratori nel corso di un'assemblea i dipendenti, in tutto una trentina, hanno espresso all’unanimità la totale contrarietà alla proposta e alla possibilità di fare un accordo di mobilità immediata.
"Non ci è mai capitato in tanti anni di lavoro- affermano Gianni Boato della Femca Cisl Belluno Treviso ed Enrico Antico della Uiltec Belluno Treviso - di essere messi in una condizione di ricatto come in questa vicenda: dire che o si accetta un accordo per il licenziamento immediato di 14 persone con 6.000 euro di incentivo o si chiude è un atteggiamento irresponsabile nei confronti dei dipendenti, delle loro famiglie e del territorio e per questo informeremo anche il sindaco di Trevignano della vicenda”. Per i sindacalisti ci sono tutte le condizioni per richiedere una cassa integrazione straordinaria al ministero. In questo, modo i lavoratori beneficerebbero dell'ammortizzatore fino al 2017, quando, se dovessero essere licenziati, potrebbero contare tutti su almeno 24 mesi di Naspi, la nuova indennità di disoccupazione, ricevendo un sussidio fino al 2019. Con il licenziamento immediato proposto dall'azienda invece, lavoratori under 50 potranno godere di un anno di mobilità, mentre quelli gli over 50 avranno diritto a 18 mesi".
Se l’azienda, come atto unilaterale, aprirà la procedura di mobilità, Femca Cisl e Uiltec porteranno al tavolo provinciale le motivazioni per una richiesta di apertura di crisi aziendale al ministero del Lavoro. “Informeremo anche il Sindaco di Trevignano - concludono i sindacalisti - perchè in azienda molti dipendenti hanno un età importante, ma non ancora sufficiente per raggiungere i requisiti per il pensionamento e non si può non valutare la ricaduta sociale delle scelte aziendali: con la nostra proposta molti lavoratori potrebbero contare su un periodo di 2 anni di ammortizzatori in più".