Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/173: U.S. OPEN TRA SORPRESE E MONTEPREMI RECORD

Vince Brooks Koepka, dopo un'ecatombe di big


ERIN (USA) - È partito il 15 giugno dal Wisconsin, il secondo major della stagione, il più importante, l’US Open. Si è giocato sul tracciato dell’“Erin Hills”, un campo straordinario, e un ricchissimo montepremi, 12 milioni di dollari, il più alto...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/172: RENATO PARATORE NUOVA STELLA DEL GOLF ITALIANO

Il ventenne coglie il successo al Nordea Masters.


BARSEBACK - Una nuova stella si è affacciata sul firmamento del Golf italiano. Si chiama Renato Paratore; è romano, ventenne, ma ha ormai testimoniato grande talento, e un’incredibile maturità. Incisivo e determinato come un vero Campione, ha colto il successo di questa...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/171: IL TORNEO AIGG ARRIVA IN VENETO

Settima e ottava tappa a Ca' della Nave e al Montecchia


MARTELLAGO/SELVAZZANO DENTRO - Dopo i Campi romani, dopo la Felsinea, dopo la Toscana, toccava al Veneto ospitare, l’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti, nel suo tour nazionale. Lo ha fatto accogliendo nei suoi bei Campi i giornalisti, all’avvio nel “girone di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Trovati anche fabbricati abusivi, un abitante minaccia i militari

RIFIUTI BRUCIATI E SCARICO DI LIQUAMI, 14 GIOSTRAI DENUNCIATI

Blitz di Carabinieri e Vigili nei campi di Castelfranco e Vedelago


CASTELFRANCO/VEDELAGO - Bruciavano rifiuti e scaricavano liquami in modo incontrollato. Quattordici persone sono state denunciate dai carabinieri della compagnia di Castelfranco al termine di un controllo in due campi giostrai, situati nel territorio del capoluogo castellano e di Vedelago. Oltre ai militari castellani, a compiere il blitz anche il personale del Nucleo operativo ecologico di Treviso dell'Arma e gli agenti delle Polizie locali dei due comuni.
Le denuncie riguardano innanzitutto reati di gestione illecita dei rifiuti per smaltimento tramite incenerimento e scarico di acque reflue nel terreno senza autorizzazione. Ma a carico dei soggetti sono stati rilevati anche il cambio di destinazione d'uso di locali degli immobili e anche alcune costruzioni abusive.
Un giostraio dovrà rispondere anche di minacce a pubblico ufficiale per l'atteggiamento tutt'altro che amichevole e collaborativo tenuto verso i militari, mentre altri due sono stati segnalati per ricettazione. Sono infatti stati trovati in possesso di due giochi per playstation con ancora attaccata la placca antitaccheggio, cosa che fa ovviamente ritenere siano stati rubati. Nell'occasione, sono state anche elevate sanzioni amministrative per tremila euro totali.