Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/161: AL VIA IL PRIMO PROGETTO DI LAVORO LEGATO ALLA RYDER CUP 2022

Studenti e universitą coinvolte per aumentare i praticanti


ROMA - Nell’ottica di sviluppare una maggior diffusione di questo sport in Italia, rendendolo sempre più popolare e accessibile, il Golf è diventato materia di studio. Gian Paolo Montali, Direttore Generale del Progetto Ryder Cup 2022, nella sala Auditorium del Palazzo delle...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/160: MATTEO MANASSERO IN LUCE NELL'INDIAN OPEN

A New Delhi trionfa l'idolo di casa Chawrasia


NEW  DELHI - Siamo ancora nelle maglie dell’Asia, bisogna attendere maggio perché il Tour Europeo che continua il suo peregrinare lontano dall’Europa, approdi nel vecchio continente. Ora, dal 9 al 12 marzo si gioca Hero Indian Open, organizzato in collaborazione con Asian...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/159: INQUIETUDINI SULLA RYDER CUP A ROMA

Il prestigioso torneo in Italia nel 2022, ma manca la fidejussione


ROMA - La più prestigiosa competizione internazionale di golf, la Ryder Cup, di cui l’Italia si è aggiudicata la candidatura per il 2022, subisce qualche tentennamento. Il 14 dicembre 2015 la FIG era riuscita a far attribuire all’Italia il diritto di essere Paese...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Trovati anche fabbricati abusivi, un abitante minaccia i militari

RIFIUTI BRUCIATI E SCARICO DI LIQUAMI, 14 GIOSTRAI DENUNCIATI

Blitz di Carabinieri e Vigili nei campi di Castelfranco e Vedelago


CASTELFRANCO/VEDELAGO - Bruciavano rifiuti e scaricavano liquami in modo incontrollato. Quattordici persone sono state denunciate dai carabinieri della compagnia di Castelfranco al termine di un controllo in due campi giostrai, situati nel territorio del capoluogo castellano e di Vedelago. Oltre ai militari castellani, a compiere il blitz anche il personale del Nucleo operativo ecologico di Treviso dell'Arma e gli agenti delle Polizie locali dei due comuni.
Le denuncie riguardano innanzitutto reati di gestione illecita dei rifiuti per smaltimento tramite incenerimento e scarico di acque reflue nel terreno senza autorizzazione. Ma a carico dei soggetti sono stati rilevati anche il cambio di destinazione d'uso di locali degli immobili e anche alcune costruzioni abusive.
Un giostraio dovrà rispondere anche di minacce a pubblico ufficiale per l'atteggiamento tutt'altro che amichevole e collaborativo tenuto verso i militari, mentre altri due sono stati segnalati per ricettazione. Sono infatti stati trovati in possesso di due giochi per playstation con ancora attaccata la placca antitaccheggio, cosa che fa ovviamente ritenere siano stati rubati. Nell'occasione, sono state anche elevate sanzioni amministrative per tremila euro totali.