Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/264: PIERO TARUFFI, L'"UOMO FRECCIA"

Un evento alla Montecchia celebra l'ingegnere- pilota


PADOVA - Atleti, piloti, e Vip al Golf della Montecchia, sabato 25 maggio, a celebrare Piero Taruffi, la “Volpe argentata”. L’evento, nella sua terza edizione, intende essere una giornata di celebrazione dell’indimenticabile pilota. Ci sarà il concorso di eleganza...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/263: IL VICENTINO MIGLIOZZI MIGLIOR AZZURRO AL CHINA OPEN

A Shenzen il finlandese Korhonen si impone al playoff sul francese Hebert


SHENZEN - Sono ben quattro gli azzurri che partecipano al Volvo China Open, evento dell’Asian Tour e dell’European Tour, in programma a Shenzhen, al Tradition at Wolong Valley, di Chengdu in Cina. È Il venticinquesimo anniversario di questo torneo, che significa scadenza molto...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/20: GOLF CLUB CASTELFALFI

Tra le colline del Chianti, il paesaggio fa dimenticare anche le difficoltà tecniche


CASTELFALFI - Si arriva a Castelfalfi, località ignota ai più, percorrendo le luminose colline del Chiantigiano che riservano splendidi scorci. Siamo a Montaione, nei pressi dei borghi di San Gimignano e di Volterra, e Castelfalfi è un piccolo villaggio medievale arroccato...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La tragedia è accaduta alle 12 nella laguna di Venezia

PATANELLA SI ROVESCIA MUORE 79ENNE DI CASIER

Salvo un 69enne di Preganziol amico della vittima


VENEZIA - Un anziano pescatore di Casier, 79 anni, è morto annegato dopo che la sua imbarcazione, detta patanella, si è rovesciata tra Portegrandi e Torcello, nella laguna di Venezia. Il fatto è accaduto a mezzogiorno. A bordo c'erano vi era anche un amico 67enne della vittima: i due, per cause ancora da accertare, sono caduti in acqua provocando il  ribaltamento dell'imbarcazione. Il 67enne, di Preganziol, è riuscito a guadagnare la riva ed a dare l'allarme: dell'altro si sono perse subito le tracce. I vigili del fuoco giunti con un elicottero hanno quindi calato un pompiere per ispezionare il natante: il corpo è stato poi avvistato a circa 400 metri dalla riva. Un secondo operatore è sceso in acqua e con un argano ha portato la salma a terra. Sono intervenuti inoltre gli uomini della Capitaneria di porto, i sanitari del Suem 118 e le forze dell'ordine.