Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/152: IN SUDAFRICA, EDO MOLINARI TRA I PROTAGONISTI

Nella tappa "australe" dell'European Tour si impone l'inglese Storm


Edoardo Molinari, Nino Bertasio e il dilettante romano Philip Geerts, sono gli azzurri impegnati nel torneo BMW South African Open dell’European Tour, combinato con il Sunshine Tour, in atto dal 12 al 15 gennaio. Il Campo di gioco è il Glendower (par 72) di City of Ekurhuleni. Il...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/151: GLI AZZURRI ALLA QUALIFICAZIONE PER IL TOUR ASIATICO

Alle Hawaii via al Pga: nel torneo dei campioni comanda Justin Thomas


Due interessanti manifestazioni in questi giorni, alle Hawaii e in Tailandia: mentre la PGA americana dà il via al torneo riservato ai vincitori della scorsa stagione che segna anche l’inizio del Tour statunitense, gli azzurri Alessandro Tadini (piemontese) e Aron Zemmer (ventiseienne...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/150: IL BILANCIO AZZURRO DI UN ANNO SUI GREEN

Francesco Molinari ancora troppo solo e 4 nuove proette nel Tour


TREVISO - Ha ricevuto pennellate di azzurro da parte dei nostri giocatori, il mondo del professionismo nel 2016; si sono registrati ottimi risultati: di spicco, al consuntivo dell’annata, il trionfo di Francesco Molinari nel 73° Open d’Italia. Altrettanto bene si può dire per...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Stop di mezz'ora, ritardi a catena su tutta la linea

RAGAZZINI SUI BINARI, TRENO BLOCCATO A S. TROVASO

Per non investirli, il macchinista ferma il convoglio


PREGANZIOL - Una bravata che poteva costare carissima. Due ragazzini camminavano sulla massicciata, a pochi passi dai binari, nei presssi della stazione ferroviaria di San Trovaso, in comune di Preganziol, lungo la linea Venezia – Treviso. Il macchinista del treno in arrivo dalla città lagunare e diretto nel capoluogo della Marca, se li è visti quasi davanti, intorno alle 18 di lunedì sera, ed ha dovuto bloccare bruscamente il convoglio.
Il treno è ripartito solo dopo circa mezz'ora, completati tutti gli accertamenti del caso da parte della Polizia ferroviaria, ripercuotendosi sul tutta la circolazione lungo la linea con ritardi dell'ordine di una ventina di minuti, con gli ovvi disagi per i viaggiatori.
I due giovanissimi si sono subito dileguati a piedi: il macchinista non è stato in grado di riferire con certezza se i due fossero intenti a scattare foto sui binari, una recente, pericolosa moda sempre più in voga tra gli adolescenti. Gli agenti della Polfer hanno raccolto vari elementi tutti gli elementi, comprese le immagini dei sistemi di videosorveglianza della zona, e sarebbero ormai vicini ad identificare i ragazzi. A rischiare una salatissima multa, peraltro, sono soprattutto le famiglie: la legge, infatti, prevede una sanzione di 90 euro per ogni minuto di ritardo ingiustificato causato ad un treno.