Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Stop di mezz'ora, ritardi a catena su tutta la linea

RAGAZZINI SUI BINARI, TRENO BLOCCATO A S. TROVASO

Per non investirli, il macchinista ferma il convoglio


PREGANZIOL - Una bravata che poteva costare carissima. Due ragazzini camminavano sulla massicciata, a pochi passi dai binari, nei presssi della stazione ferroviaria di San Trovaso, in comune di Preganziol, lungo la linea Venezia – Treviso. Il macchinista del treno in arrivo dalla città lagunare e diretto nel capoluogo della Marca, se li è visti quasi davanti, intorno alle 18 di lunedì sera, ed ha dovuto bloccare bruscamente il convoglio.
Il treno è ripartito solo dopo circa mezz'ora, completati tutti gli accertamenti del caso da parte della Polizia ferroviaria, ripercuotendosi sul tutta la circolazione lungo la linea con ritardi dell'ordine di una ventina di minuti, con gli ovvi disagi per i viaggiatori.
I due giovanissimi si sono subito dileguati a piedi: il macchinista non è stato in grado di riferire con certezza se i due fossero intenti a scattare foto sui binari, una recente, pericolosa moda sempre più in voga tra gli adolescenti. Gli agenti della Polfer hanno raccolto vari elementi tutti gli elementi, comprese le immagini dei sistemi di videosorveglianza della zona, e sarebbero ormai vicini ad identificare i ragazzi. A rischiare una salatissima multa, peraltro, sono soprattutto le famiglie: la legge, infatti, prevede una sanzione di 90 euro per ogni minuto di ritardo ingiustificato causato ad un treno.