Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/147: NUOVE TECNOLOGIE, DIVERTIMENTO E SOLIDARIETÀ

Due gare speciali con Bags4dream, Fuorilimite e Par 108


MARTELLAGO - Di questi tempi, freddi e umidi, non si avverte un grosso stimolo a partecipare ad una gara di Golf, salvo che l’attrazione non sia generata dalla simpatia degli ospiti. Ecco, le persone e l’armonia tra quest’insieme di associazioni, dedite a far beneficenza...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/146: ARBITRI, GARA E SUMMIT A MODENA

Il resoconto dell'incontro annuale dell'Aiag


MODENA - L’ Associazione Italiana Arbitri Golf, che annovera 171 arbitri italiani, tra i quali il sottoscritto, tutti gli anni...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/145: ALLA DANIMARCA LA COPPA DEL MONDO

Sesta la coppia azzurra Molinari - Manassero


MELBOURNE - Completate le tappe dell’European Tour 2016, c’è ora (24-27 novembre), la 58esima edizione della Coppa del Mondo, la ISPS Handa World of Golf. Un grande torneo, completamente diverso da quelli abituali, una gara di coppia. Si gioca al Kingston Heath GC - PAR 72 di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Guida l'orchestra sinfonica Gagà Symphony, ed è compositore e arrangiatore

A SIMONE TONIN VA IL PREMIO ZAMBON

Borsa di studio biennale offerta a uno dei migliori allievi dello Steffani


CASTELFRANCO - Va a  Simone Tonin  il premio Zambon, borsa di studio biennale offerta ad uno dei migliori allievi del Conservatorio Steffani in memoria dell'ex direttore  Davide Zambon.

24 anni, iscritto al VII anno del corso di composizione, Simone Tonin si è distinto per la composizione “Rem&NRem”. Leader della Gagà Symphony orchestra sinfonica costituita da studenti dei conservatori veneti che propone musica pop e dance in formazione allargata. Un’orchestra tutt’altro che convenzionale, nata tra le aule dello Steffani, con organico costituito tramite sms. Ora con 9000 like e numerosi followers, l’orchestra porta i suoi spettacoli in ogni luogo d’Italia e si è fatta apprezzare ad Italia’s got talent, nella convinzione che la musica classica debba uscire dalla nicchia in cui spesso è confinata.

Simone, che dal 2011 guida l’orchestra (che oggi conta 60 elementi ed è recentemente stata in tournèe Mosca) lavora come compositore ma soprattutto arrangiatore. Ha di recente diretto la Young American Orchestra di Washington e curato un progetto per Velut Luna. “Ho iniziato i miei studi nella classe di organo- spiega Simone- ma con la composizione ho trovato la mia strada. Oggi vivo soprattutto con gli arrangiamenti ma, come ha sempre sottolineato il nostro direttore Paolo Troncon, solo il corso di composizione forma basi davvero solide per questa professione”. La borsa di studio Zambon è il primo premio di composizione vinto da Simone Tonin.