Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/165: TWENTY DOUBLE CUP, LA RYDER VENETA

Tra sport e goliardia, i "Rossi" si aggiudicano la seconda edizione della gara


VENEZIA - Una competizione speciale, festosa, trascinante! Due gruppi di amici, abituati a sfottersi goliardicamente quando giocano a Golf, dopo una partita a Jesolo lo scorso anno, hanno avuto l’idea di provar a cimentarsi in gara a squadre, al fine che le rispettive derisioni trovassero...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/164: THE MASTERS , SERGIO GARCIA ╚ IL MIGLIORE DEI "MAESTRI"

Nel prestigioso major di Augusta, primo trionfo dello spagnolo


AUGUSTA (USA) - Siamo al primo dei quattro tornei stagionali di maggior spicco nella stagione golfistica maschile: i 4 Majors. Il Masters è torneo dal fascino antico, il più rilevante; dal 6 al 9 aprile se ne gioca l’edizione 81, sulle consuete 72 buche. È infatti l'unico...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/163: IL CHALLENGE AIGG DIAVOLINA 2017 PRENDE IL VIA DAL MARCO SIMONE

L'ospitalitÓ di Laura Biagiotti e della figlia Lavinia per l'esordio del circuito dei giornalisti golfisti


ROMA - Come ogni anno, ha tappe importanti il challenge AIGG Diavolina. Questa laziale ne è il debutto, nella consueta due giorni romana, sicuramente considerevole. Oggi siamo al “Marco Simone” a Roma, proseguirà domani al “Terre dei Consoli” nel viterbese, per successivamente far tappa al “Bologna” e a “Le Fonti” in Emilia Romagna, a “Punta Ala” e “Terme di Saturnia” in Toscana, a “Cà della Nave” e “Montecchia” in Veneto, al “Colline del Gavi” e “Villa Carolina” in Piemonte, e a “Bergamo” e “Villa d’Este” in Lombardia. Oltre a questo giro d’Italia, c’è l’Alpen Cup in tre tappe nei GC di Asiago,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Guida l'orchestra sinfonica GagÓ Symphony, ed Ŕ compositore e arrangiatore

A SIMONE TONIN VA IL PREMIO ZAMBON

Borsa di studio biennale offerta a uno dei migliori allievi dello Steffani


CASTELFRANCO - Va a  Simone Tonin  il premio Zambon, borsa di studio biennale offerta ad uno dei migliori allievi del Conservatorio Steffani in memoria dell'ex direttore  Davide Zambon.

24 anni, iscritto al VII anno del corso di composizione, Simone Tonin si è distinto per la composizione “Rem&NRem”. Leader della Gagà Symphony orchestra sinfonica costituita da studenti dei conservatori veneti che propone musica pop e dance in formazione allargata. Un’orchestra tutt’altro che convenzionale, nata tra le aule dello Steffani, con organico costituito tramite sms. Ora con 9000 like e numerosi followers, l’orchestra porta i suoi spettacoli in ogni luogo d’Italia e si è fatta apprezzare ad Italia’s got talent, nella convinzione che la musica classica debba uscire dalla nicchia in cui spesso è confinata.

Simone, che dal 2011 guida l’orchestra (che oggi conta 60 elementi ed è recentemente stata in tournèe Mosca) lavora come compositore ma soprattutto arrangiatore. Ha di recente diretto la Young American Orchestra di Washington e curato un progetto per Velut Luna. “Ho iniziato i miei studi nella classe di organo- spiega Simone- ma con la composizione ho trovato la mia strada. Oggi vivo soprattutto con gli arrangiamenti ma, come ha sempre sottolineato il nostro direttore Paolo Troncon, solo il corso di composizione forma basi davvero solide per questa professione”. La borsa di studio Zambon è il primo premio di composizione vinto da Simone Tonin.