Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/147: NUOVE TECNOLOGIE, DIVERTIMENTO E SOLIDARIETÀ

Due gare speciali con Bags4dream, Fuorilimite e Par 108


MARTELLAGO - Di questi tempi, freddi e umidi, non si avverte un grosso stimolo a partecipare ad una gara di Golf, salvo che l’attrazione non sia generata dalla simpatia degli ospiti. Ecco, le persone e l’armonia tra quest’insieme di associazioni, dedite a far beneficenza...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/146: ARBITRI, GARA E SUMMIT A MODENA

Il resoconto dell'incontro annuale dell'Aiag


MODENA - L’ Associazione Italiana Arbitri Golf, che annovera 171 arbitri italiani, tra i quali il sottoscritto, tutti gli anni...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/145: ALLA DANIMARCA LA COPPA DEL MONDO

Sesta la coppia azzurra Molinari - Manassero


MELBOURNE - Completate le tappe dell’European Tour 2016, c’è ora (24-27 novembre), la 58esima edizione della Coppa del Mondo, la ISPS Handa World of Golf. Un grande torneo, completamente diverso da quelli abituali, una gara di coppia. Si gioca al Kingston Heath GC - PAR 72 di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Contributi ripartiti in proporzione al numero di iscritti residenti

VILLORBA SOSTIENE LE SCUOLE MATERNE PARROCCHIALI

Dal Comune 66mila euro per tre asili del territorio


VILLORBA - La giunta comunale di Villorba ha approvato l’assegnazione di contributi economici alle scuole paritarie dell’infanzia del territorio per un totale di 68.730 euro. I fondi verranno ripartiti in proporzione al numero degli iscritti residenti di ciascuna scuola. Lo staziamento è destinato a sostenere le spese di funzionamento e gestione degli asili parrocchiali di Fontane, Lancenigo e Villorba, sollevando le parrocchie dalle difficoltà di bilancio determinate dalla riduzione e dai ritardi nell’erogazione dei trasferimenti statali e regionali. L’amministrazione comunale, che aveva messo a bilancio per questo capitolo ben 160mila euro, si propone un duplice scopo: da una parte, aiutare le famiglie più bisognose che avevano fatto richiesta (su base Isee) di contributo per la frequenza, e dall’altra, sostenere l’importante ruolo educativo svolto dalla scuole parrocchiali.