Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/161: AL VIA IL PRIMO PROGETTO DI LAVORO LEGATO ALLA RYDER CUP 2022

Studenti e universitą coinvolte per aumentare i praticanti


ROMA - Nell’ottica di sviluppare una maggior diffusione di questo sport in Italia, rendendolo sempre più popolare e accessibile, il Golf è diventato materia di studio. Gian Paolo Montali, Direttore Generale del Progetto Ryder Cup 2022, nella sala Auditorium del Palazzo delle...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/160: MATTEO MANASSERO IN LUCE NELL'INDIAN OPEN

A New Delhi trionfa l'idolo di casa Chawrasia


NEW  DELHI - Siamo ancora nelle maglie dell’Asia, bisogna attendere maggio perché il Tour Europeo che continua il suo peregrinare lontano dall’Europa, approdi nel vecchio continente. Ora, dal 9 al 12 marzo si gioca Hero Indian Open, organizzato in collaborazione con Asian...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/159: INQUIETUDINI SULLA RYDER CUP A ROMA

Il prestigioso torneo in Italia nel 2022, ma manca la fidejussione


ROMA - La più prestigiosa competizione internazionale di golf, la Ryder Cup, di cui l’Italia si è aggiudicata la candidatura per il 2022, subisce qualche tentennamento. Il 14 dicembre 2015 la FIG era riuscita a far attribuire all’Italia il diritto di essere Paese...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Contributi ripartiti in proporzione al numero di iscritti residenti

VILLORBA SOSTIENE LE SCUOLE MATERNE PARROCCHIALI

Dal Comune 66mila euro per tre asili del territorio


VILLORBA - La giunta comunale di Villorba ha approvato l’assegnazione di contributi economici alle scuole paritarie dell’infanzia del territorio per un totale di 68.730 euro. I fondi verranno ripartiti in proporzione al numero degli iscritti residenti di ciascuna scuola. Lo staziamento è destinato a sostenere le spese di funzionamento e gestione degli asili parrocchiali di Fontane, Lancenigo e Villorba, sollevando le parrocchie dalle difficoltà di bilancio determinate dalla riduzione e dai ritardi nell’erogazione dei trasferimenti statali e regionali. L’amministrazione comunale, che aveva messo a bilancio per questo capitolo ben 160mila euro, si propone un duplice scopo: da una parte, aiutare le famiglie più bisognose che avevano fatto richiesta (su base Isee) di contributo per la frequenza, e dall’altra, sostenere l’importante ruolo educativo svolto dalla scuole parrocchiali.