Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'incontro sabato 14 maggio all'auditorium Santa Caterina

DON LUIGI CIOTTI A TREVISO, ANTICIPA LA FIERA 4PASSI

I due weekend successivi (21-22 e 28-29) la Fiera al parco Sant'Artemio


TREVISO - Il via lo darà Don Luigi Ciotti, fondatore del Gruppo Abele e Libera contro le Mafie, sabato 14 maggio alle ore 20.30, al Museo di Santa Caterina a Treviso.
E' “Il Mondo si fa piatto” il tema dell'incontro di sabato che apre il percorso di avvicinamento all’edizione 2016 di Fiera 4Passi, la manifestazione che si è affermata come uno dei principali punti di riferimento nazionali per i settori della cooperazione, dello sviluppo sostenibile e della tutela dell'ambiente.

«Oggi alla tavola del mondo manca la diversità, che è il sale della vita. È una tavola apparecchiata per pochi, mentre gli altri devono trovare il cibo dov’è possibile: nelle associazioni, nelle mense pubbliche e persino nei cassonetti dei rifiuti.
Si nutrono delle eccedenze e degli sprechi, ma il cibo sprecato è cibo rubato alla tavola dei poveri.
– ha detto Don Luigi Ciotti.  - Per far sì che il mondo diventi “piatto”, dobbiamo allora innanzitutto eliminare le disuguaglianze.

Utilizzare “ricette” diverse da quelle di un’economia che rende le persone mezzo di profitto, e di una politica che serve il potere invece del bene comune. Operare una “conversione ecologica”, ossia ritrovare il legame che ci unisce come persone, come cittadini e come abitanti del pianeta Terra, la nostra fonte di vita. Perché il grido della Terra – dice papa Francesco – è il grido degli esclusi.
Solo così il mondo diventa un “piatto” conviviale che abbia il sapore della giustizia. Alimento di speranza, di cultura e di pace.
»


La “Fiera 4passi verso un mondo migliore” si svolgerà poi al Parco San’Artemio di Treviso sabato 21 e domenica 22 maggio, proseguendo poi anche il fine settimana seguente 28 e 29 maggio.

La Fiera è organizzata dalla Cooperativa Pace e Sviluppo di Treviso con Altromercato, Contarina S.p.A., Novamont S.p.A. e società Mutuo Soccorso Cesare Pozzo e vanta il patrocinio del Ministero dell’Ambiente, della Provincia di Treviso e del Comune di Treviso.

Fiera 4Passi è una delle più importanti e partecipate fiere dell’economia e dello sviluppo solidale e sostenibile in Italia e il più significativo evento del Nordest sul tema: una grande festa di cittadini (70.000 visitatori in due finesettimana nell’edizione 2015) e di espositori (quest’anno saranno oltre 180), supportata dall’impegno di oltre 300 volontari affiancati dagli Scout, che gestiranno tutte le isole ecologiche, per differenziare il più possibile i rifiuti e produrre la minor quantità possibile di rifiuto secco.

Tema dell’edizione 2016 è “Il Mondo si fa piatto” inteso in una duplice accezione:

Il giro del mondo attraverso i sapori e le tradizioni legate al cibo: a qualche mese dalla chiusura di Expo la Fiera ripropone una lettura del tema legata all’agricoltura biologica e sostenibile, ai prodotti del commercio equo, ai sapori e le tradizioni legate al cibo sano e giusto, dall’Italia al mondo, attraverso incontri di approfondimento, dimostrazioni, degustazioni, show cooking.
Il mondo si fa piatto oltre i confini geografici: lo spostamento epocale di rifugiati e migranti in varie parti del mondo, dimostra come nord/sud del mondo, economie avanzate/paesi in via di sviluppo, siano ormai categorie che non rappresentano più una realtà che sta cambiando in maniera costante e repentina, e ci interroga quotidianamente.