Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/194: IN SUDAFRICA IL PENULTIMO ATTO DELL'EUROPEAN TOUR

Vittoria per l'indolo di casa Brendan Grace


Dopo il Turkish Open, giocato ad Antalya la scorsa settimana e conquistato da Justin Rose, siamo ora al Gary Player GC di Sun City (par 72) in Sudafrica, dove, dal 9 al 12 novembre, si disputa il Nedbank Golf Challenge penultimo atto dell’European Tour, e settimo degli otto eventi delle Rolex...continua

Cronaca
PILLOLE DI GOLF/193: IN OMAN SI CONCLUDE LA CORSA DEL CHALLENGE

In palio la "carta" per l'European Tour


MUSCAT - Ricordiamo brevemente cos’è il Challenge, chiamato un tempo Satellite. È un Tour organizzato dal PGA European Tour, con la serie di tornei di golf professionali. È finalizzato allo sviluppo e alla promozione degli atleti al Tour europeo, che si classificano in...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/192: JUSTIN ROSE, RIMONTA VINCENTE IN CINA

Il Wgc di Shanghai si decide solo nel giro finale


SHANGHAI - Sul percorso dello Sheshan International GC (par 72), a Shanghai, dal 26 al 29 ottobre, si è giocato il quarto e ultimo torneo stagionale, del World Golf Championship, il mini circuito mondiale, a cui sono stati ammessi appena 78 concorrenti, solo i grandi. Com’è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Unica realtà nazionale ad occuparsi di giovani: 800 in un decennio

IL SERD DI PARÈ FA SCUOLA IN TUTTA ITALIA

Dalla Toscana in visita al centro per le dipendenze dell'Ulss 7


CONEGLIANO - Delegazione di operatori della Toscana in visita studio al Centro per le dipendenze giovanili di Parè. Nato in via sperimentale nel 2003, unica realtà a livello nazionale ad occuparsi esclusivamente delle dipendenze giovanili, il SerD giovani è diventato, ormai da tempo, un punto di riferimento e oggetto di studio a livello nazionale. Negli ultimi dieci anni ha seguito oltre 800 adolescenti, più di 200 dei quali minori, e le rispettive famiglie.
“Il modello di servizio rivolto agli adolescenti con problematiche di dipendenza sviluppato all’interno del Centro – sottolinea il direttore dei servizi sociali, Giuseppe Bazzo - si caratterizza come una realtà unica nel panorama nazionale per le modalità di presa in carico, per la strutturazione del progetto terapeutico e la numerosità della casistica trattata”.
La struttura è stata oggetto di visita da parte di una delegazione di operatori delle dipendenze provenienti dalla Colombia e del Garante Nazionale per l’Infanzia e l’Adolescenza, che ha inserito la realtà di Conegliano in un tour nazionale delle 10 migliori esperienze rivolte ai minori; mercoledì il Centro ha ricevuto la visita di una rappresentanza di operatori di due Servizi per le Dipendenze (SerD) di Firenze e della Comunità Villa Lorenzi, sempre di Firenze, che collabora con questi per l’avvio di progettualità rivolte agli adolescenti con problematiche di dipendenza.
“L’incontro, chiesto dagli operatori toscani, ha rappresentato un momento proficuo di scambio e discussione e ha dato la possibilità di confrontarsi su aspetti che sono ancora poco sviluppati a livello nazionale - spiega Michela Frezza, coordinatore del Servizio per le Dipendenze dell’Ulss 7 -. Dall’incontro è scaturita un’idea di collaborazione e di approfondimento congiunto, tramite formazione “sul campo”, volto ad indagare aspetti specifici e, in particolare, l’utilizzo dei farmaci sostitutivi nei giovani pazienti e la valutazione degli esiti dei trattamenti”.