Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/147: NUOVE TECNOLOGIE, DIVERTIMENTO E SOLIDARIETÀ

Due gare speciali con Bags4dream, Fuorilimite e Par 108


MARTELLAGO - Di questi tempi, freddi e umidi, non si avverte un grosso stimolo a partecipare ad una gara di Golf, salvo che l’attrazione non sia generata dalla simpatia degli ospiti. Ecco, le persone e l’armonia tra quest’insieme di associazioni, dedite a far beneficenza...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/146: ARBITRI, GARA E SUMMIT A MODENA

Il resoconto dell'incontro annuale dell'Aiag


MODENA - L’ Associazione Italiana Arbitri Golf, che annovera 171 arbitri italiani, tra i quali il sottoscritto, tutti gli anni...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/145: ALLA DANIMARCA LA COPPA DEL MONDO

Sesta la coppia azzurra Molinari - Manassero


MELBOURNE - Completate le tappe dell’European Tour 2016, c’è ora (24-27 novembre), la 58esima edizione della Coppa del Mondo, la ISPS Handa World of Golf. Un grande torneo, completamente diverso da quelli abituali, una gara di coppia. Si gioca al Kingston Heath GC - PAR 72 di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Unica realtà nazionale ad occuparsi di giovani: 800 in un decennio

IL SERD DI PARÈ FA SCUOLA IN TUTTA ITALIA

Dalla Toscana in visita al centro per le dipendenze dell'Ulss 7


CONEGLIANO - Delegazione di operatori della Toscana in visita studio al Centro per le dipendenze giovanili di Parè. Nato in via sperimentale nel 2003, unica realtà a livello nazionale ad occuparsi esclusivamente delle dipendenze giovanili, il SerD giovani è diventato, ormai da tempo, un punto di riferimento e oggetto di studio a livello nazionale. Negli ultimi dieci anni ha seguito oltre 800 adolescenti, più di 200 dei quali minori, e le rispettive famiglie.
“Il modello di servizio rivolto agli adolescenti con problematiche di dipendenza sviluppato all’interno del Centro – sottolinea il direttore dei servizi sociali, Giuseppe Bazzo - si caratterizza come una realtà unica nel panorama nazionale per le modalità di presa in carico, per la strutturazione del progetto terapeutico e la numerosità della casistica trattata”.
La struttura è stata oggetto di visita da parte di una delegazione di operatori delle dipendenze provenienti dalla Colombia e del Garante Nazionale per l’Infanzia e l’Adolescenza, che ha inserito la realtà di Conegliano in un tour nazionale delle 10 migliori esperienze rivolte ai minori; mercoledì il Centro ha ricevuto la visita di una rappresentanza di operatori di due Servizi per le Dipendenze (SerD) di Firenze e della Comunità Villa Lorenzi, sempre di Firenze, che collabora con questi per l’avvio di progettualità rivolte agli adolescenti con problematiche di dipendenza.
“L’incontro, chiesto dagli operatori toscani, ha rappresentato un momento proficuo di scambio e discussione e ha dato la possibilità di confrontarsi su aspetti che sono ancora poco sviluppati a livello nazionale - spiega Michela Frezza, coordinatore del Servizio per le Dipendenze dell’Ulss 7 -. Dall’incontro è scaturita un’idea di collaborazione e di approfondimento congiunto, tramite formazione “sul campo”, volto ad indagare aspetti specifici e, in particolare, l’utilizzo dei farmaci sostitutivi nei giovani pazienti e la valutazione degli esiti dei trattamenti”.