Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/161: AL VIA IL PRIMO PROGETTO DI LAVORO LEGATO ALLA RYDER CUP 2022

Studenti e università coinvolte per aumentare i praticanti


ROMA - Nell’ottica di sviluppare una maggior diffusione di questo sport in Italia, rendendolo sempre più popolare e accessibile, il Golf è diventato materia di studio. Gian Paolo Montali, Direttore Generale del Progetto Ryder Cup 2022, nella sala Auditorium del Palazzo delle...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/160: MATTEO MANASSERO IN LUCE NELL'INDIAN OPEN

A New Delhi trionfa l'idolo di casa Chawrasia


NEW  DELHI - Siamo ancora nelle maglie dell’Asia, bisogna attendere maggio perché il Tour Europeo che continua il suo peregrinare lontano dall’Europa, approdi nel vecchio continente. Ora, dal 9 al 12 marzo si gioca Hero Indian Open, organizzato in collaborazione con Asian...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/159: INQUIETUDINI SULLA RYDER CUP A ROMA

Il prestigioso torneo in Italia nel 2022, ma manca la fidejussione


ROMA - La più prestigiosa competizione internazionale di golf, la Ryder Cup, di cui l’Italia si è aggiudicata la candidatura per il 2022, subisce qualche tentennamento. Il 14 dicembre 2015 la FIG era riuscita a far attribuire all’Italia il diritto di essere Paese...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

"Emozione vs Ragione?" se ne parlerà mercoledì 18 al Liceo Canova di Treviso

PENSARE IL PRESENTE: 5 INCONTRI DI AVVICINAMENTO AL FESTIVAL

Gli appuntamenti fino al 28 maggio, dal 3 a 5 giugno il Festival


A Treviso c'è voglia di comprendere come gira il mondo. Lo dimostra il successo di pubblico alle iniziative dell'associazione Pensare il Presente che, appena terminati 3 diversi cicli di incontri tematici (sulle migrazioni, l'arte contemporanea e il rapporto tra spiritualità e laicità), annuncia la seconda edizione del Festival, che avrà luogo a Treviso dal 3 al 5 giugno, e cinque appuntamenti per avvicinarsi all’evento, dal 18 al 28 maggio.
Cinque incontri per coinvolgere la cittadinanza nella riflessione su alcuni temi importanti della nostra esistenza e della società in cui viviamo, con un approccio filosofico, ma al tempo stesso comprensibile e divertente, per riscoprire insieme il piacere e il valore del pensare.

Il primo appuntamento è fissato per mercoledì 18 maggio alle ore 17, nell’aula magna del Liceo Canova di Treviso, con una conferenza della Prof.ssa Gigliola Rossini sul tema “Pensare con il cuore: emozioni e filosofia”.
Contro gli stereotipi e i luoghi comuni, secondo i quali cuore e ragione sarebbero due sfere contrapposte, per cui qualsiasi analisi razionale delle passioni umane sarebbe non solo inutile ma controproducente, la Prof.ssa Gigliola Rossini cercherà di chiarire il significato delle emozioni e di offrire un punto di vista originale.
Un viaggio affascinante nell’animo umano attorno a questioni sempre centrali nella nostra vita: qual è il rapporto tra emozione e ragione? A quale delle due dobbiamo dare ascolto? Le passioni sono buone o cattive? Possiamo far dialogare le due “metà” che ci costituiscono? È possibile descrivere il funzionamento dei nostri affetti?

Il Prefestival 2016 proseguirà venerdì 20 maggio, nella stessa sede e alla stessa ora, con un intervento del Prof. Francesco Paparella su “Il bello del pop: eroi ed esperienze estetiche nella cultura di massa”.

Un terzo incontro, organizzato assieme all’Associazione TRA - Treviso Ricerca Arte, è in programma mercoledì 25 maggio alle ore 20.30 nella sede di Ca’ dei Ricchi (via Barberia, n° 25): si analizzerà il tema del sogno – considerato secondo le diverse prospettive della filosofia, della psicanalisi, delle neuroscienze e dell’arte – con gli interventi di Stefano Boscolo, Damiano Cavallin, Luigi Tegagno e Marco Minuz.
Venerdì 27 maggio alle ore 17, nuovamente al Liceo Canova, verrà approfondito il rapporto tra filosofia e potere politico con una relazione del Prof. Luigi Vero Tarca (Docente di Filosofia Teoretica all’Università Ca’ Foscari di Venezia) su “I nuovi soggetti del potere storico-mondiale”.
Discuteranno con lui Francesco Paparella, Damiano Cavallin e Igor Cannonieri.

Infine sabato 28 maggio alle ore 18, nella sede dell’Associazione musicale “Francesco Manzato” (Piazza San Francesco, n° 3), musica e filosofia si intrecceranno in un’esperienza per amanti del suono e del pensiero, con l’intervento di Raul Catalano.

Il Festival Pensare il Presente è organizzato dall’Associazione Pensare il Presente e dalla Società Filosofica Trevigiana, assieme all’Associazione culturale Imagonirmia.
Per info: www.pensareilpresente.it


Notizie collegateNOTIZIE COLLEGATE Notizie collegate
17/03/2016 - Dall'arte contemporanea alle migrazioni,
gli incontri di Pensare il Presente