Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/166: I GIORNALISTI GOLFISTI SI SFIDANO IN EMILIA

Il Challenge Aigg fa tappa al club Le Fonti e Bologna


BOLOGNA - Siamo in Emilia, per la terza e quarta tappa del Challenge Aigg Diavolina, e la prima giornata è al Club “Le Fonti”. Ci affacciamo ai piedi dell’appennino tosco emiliano in comune di Castel San Pietro Terme, appena un po’ a est di Bologna sulla storica Via...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/165: TWENTY DOUBLE CUP, LA RYDER VENETA

Tra sport e goliardia, i "Rossi" si aggiudicano la seconda edizione della gara


VENEZIA - Una competizione speciale, festosa, trascinante! Due gruppi di amici, abituati a sfottersi goliardicamente quando giocano a Golf, dopo una partita a Jesolo lo scorso anno, hanno avuto l’idea di provar a cimentarsi in gara a squadre, al fine che le rispettive derisioni trovassero...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/164: THE MASTERS , SERGIO GARCIA ╚ IL MIGLIORE DEI "MAESTRI"

Nel prestigioso major di Augusta, primo trionfo dello spagnolo


AUGUSTA (USA) - Siamo al primo dei quattro tornei stagionali di maggior spicco nella stagione golfistica maschile: i 4 Majors. Il Masters è torneo dal fascino antico, il più rilevante; dal 6 al 9 aprile se ne gioca l’edizione 81, sulle consuete 72 buche. È infatti l'unico...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Si faceva passare le risposte di procedura civile con l'auricolare

ESAME CON IL SUGGERITORE, DENUNCIATA STUDENTESSA DEL BO

Si indaga su un caso analogo anche a Giurisprudenza a Treviso


PADOVA - Si faceva suggerire le risposte dell'esame grazie ad un microauricolare e ad un sofisticato sistema di collegamento. A tradire una studentessa, durante un appello di procedura civile alla facoltà di giurisprudenza di Padova, il tasto del vivavoce premuto per errore. Ed è così arrivata la Polizia: la ragazza, 25 anni veneta, è stata denunciata per alterazione di una prova d'esame. Nei guai pure il suggeritore, anche lui 25enne, accusato di falso ideologico, truffa e violazione della legge sul plagio. Per l'aiuto illecito si sarebbe fatto pagare 50 euro. A portare in luce il sisteme ed incastrare i due, sarebbero state anche le segnalazioni di alcuni compagni di corso.
“Aspettiamo che la Procura svolga le indagini su quanto successo e poi, oltre alle eventuali conseguenze penali, porteremo il caso davanti alla Commissione disciplinare d'Ateneo" spiega Daniela Mapelli, prorettore alla Didattica dell'ateneo patavino. Le indagini, intanto, continuano perchè non si tratterebbe di un episodio isolato: nei mesi scorsi erano già stati inviati due esposti in Procura e ci sono ombre anche su un caso analogo avvenuto a Treviso.