Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Si inizia con la visita di sabato pomeriggio al Museo Bailo

"AMORE AL MUSEO" PERCORSI ARTISTICO CULTURALI CONTRO L'OMOFOBIA

3 appuntamenti organizzati dal coordinamento LGBTE Treviso


TREVISO - Sabato 21 maggio alle ore 16:30, primo appuntamento di Amore al Museo. Percorsi diversi e inattesi alla scoperta delle opere del museo Bailo.
Organizzata dal Coordinamento LGBTE TREVISO e rientrante nel calendario Treviso Pride 2016, l’iniziativa che porta il titolo "Amor vincit omnia. Cultura, (omo)sessualità, percorsi e ascolti"

Sabato 21 maggio, sarà il professor Eugenio Manzato, storico direttore dei musei cittadini, a guidare i visitatori alla scoperta delle bellezze artistiche del Bailo ma anche a proporre un altro punto di osservazione rispetto alle opere esposte.
Il programma prosegue, giovedì 26 maggio, con un momento di approfondimento sulla rappresentazione delle opere dello scrittore trevigiano Giovanni Comisso e una visita al museo di Santa Caterina il prossimo 4 giugno, che si concluderà con il concerto Singing for Love and Pride del Coro Canone Inverso di Padova.


“All’interno  delle proposte del calendario Treviso Pride 2016 la nostra associazione ha voluto portare anche la promozione della cultura della città - ha detto Marina Marzari, presidente del Coordinamento LGBTE TREVISO - e quale miglior iniziativa se non quella di vivere due suoi gioielli quali sono il museo Bailo e quello di Santa Caterina. Ma non solo con l’appuntamento dedicato alle opere di Giovanni Comisso, vogliamo riscoprire l’autore trevigiano partendo dalla sua omosessualità”.



IL COORDINAMENTO LGBTE DI TREVISO

Il Coordinamento, nel promuovere un dialogo vivo e partecipato con le Istituzioni locali e con la rete delle Associazioni del territorio, vuole affermare principi e relazioni di solidarietà, favorire la visibilità e la piena partecipazione alla vita cittadina delle persone lgbt, proporre politiche inclusive e un costruttivo dibattito intorno alle tematiche dell’omosessualità e della transessualità, perché anche a Treviso esistano le condizioni, personali e sociali, in cui i gruppi e ogni individuo possano realizzarsi in un contesto di uguaglianza e serenità.