Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/173: U.S. OPEN TRA SORPRESE E MONTEPREMI RECORD

Vince Brooks Koepka, dopo un'ecatombe di big


ERIN (USA) - È partito il 15 giugno dal Wisconsin, il secondo major della stagione, il più importante, l’US Open. Si è giocato sul tracciato dell’“Erin Hills”, un campo straordinario, e un ricchissimo montepremi, 12 milioni di dollari, il più alto...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/172: RENATO PARATORE NUOVA STELLA DEL GOLF ITALIANO

Il ventenne coglie il successo al Nordea Masters.


BARSEBACK - Una nuova stella si è affacciata sul firmamento del Golf italiano. Si chiama Renato Paratore; è romano, ventenne, ma ha ormai testimoniato grande talento, e un’incredibile maturità. Incisivo e determinato come un vero Campione, ha colto il successo di questa...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/171: IL TORNEO AIGG ARRIVA IN VENETO

Settima e ottava tappa a Ca' della Nave e al Montecchia


MARTELLAGO/SELVAZZANO DENTRO - Dopo i Campi romani, dopo la Felsinea, dopo la Toscana, toccava al Veneto ospitare, l’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti, nel suo tour nazionale. Lo ha fatto accogliendo nei suoi bei Campi i giornalisti, all’avvio nel “girone di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Quali sono le buone pratiche per una educazione al rispetto delle differenze

SPORT E DISCRIMINAZIONE SESSUALE, UN INCONTRO A LA GHIRADA

Il convegno è organizzato dal Comitato Treviso Pride 2016


TREVISO - Sport tra inclusione e discriminazione. Se ne parlerà sabato 21 maggio, dalle ore 16:30 alle ore 18:30, a La Ghirada in un incontro organizzato Comitato Treviso Pride 2016 in collaborazione con UISP Territoriale di Treviso.

Dopo aver affrontato dal punto di vista giuridico, oltre che psicologico, il tema della discriminazione delle persone omosessuali e transessuali nel mondo del lavoro, il Treviso Pride 2016 propone una riflessione in campo sportivo. "Sport tra inclusione e discriminazione - Buone pratiche per una educazione al rispetto delle differenze"

“Ci tenevamo molto a promuovere un evento che si occupasse di sport - ha detto il presidente del Treviso Pride 2016 Antonio Monda - perché, oltre che benefica per l'individuo, la pratica di una disciplina sportiva costituisce un'occasione fondamentale di socialità e aggregazione. Purtroppo, nonostante le disposizioni europee in materia d'inclusione, di parità di diritti e di rappresentazione e di lotta alla discriminazione - ha sottolineato Monda -, ancora oggi il mondo dello sport italiano, e il nostro territorio non ne è esente, è segnato da disparità di trattamento tra uomini e donne, da discriminazioni basate sull'orientamento sessuale o sulla distorta percezione di un'attività sportiva come fosse esclusivamente femminile o maschile”.

Alla tavola rotonda discuteranno di queste tematiche Claudia Rutka, presidente Uisp Veneto, Giorgio Grespan, presidente Uisp Comitato Territoriale Treviso, Luisa Rizzitelli, presidente Assist Associazione Nazionale Atlete, Ezio Longo, avvocato del Foro di Vicenza, Licia Stefan della squadra rugby femminile Red Panthers Benetton TV, Elisabetta Torresin, organizzatrice dell’evento sportivo Ragazze nel Pallone, ed Elena Toffolo, segretaria di ArciLesbica Nazionale.