Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/147: NUOVE TECNOLOGIE, DIVERTIMENTO E SOLIDARIETÀ

Due gare speciali con Bags4dream, Fuorilimite e Par 108


MARTELLAGO - Di questi tempi, freddi e umidi, non si avverte un grosso stimolo a partecipare ad una gara di Golf, salvo che l’attrazione non sia generata dalla simpatia degli ospiti. Ecco, le persone e l’armonia tra quest’insieme di associazioni, dedite a far beneficenza...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/146: ARBITRI, GARA E SUMMIT A MODENA

Il resoconto dell'incontro annuale dell'Aiag


MODENA - L’ Associazione Italiana Arbitri Golf, che annovera 171 arbitri italiani, tra i quali il sottoscritto, tutti gli anni...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/145: ALLA DANIMARCA LA COPPA DEL MONDO

Sesta la coppia azzurra Molinari - Manassero


MELBOURNE - Completate le tappe dell’European Tour 2016, c’è ora (24-27 novembre), la 58esima edizione della Coppa del Mondo, la ISPS Handa World of Golf. Un grande torneo, completamente diverso da quelli abituali, una gara di coppia. Si gioca al Kingston Heath GC - PAR 72 di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

"Favorire lavoro e ambiente e aiutare le famiglie meno abbienti"

PATTO ARTIGIANI- SINDACATI PER L'ECONOMIA SOSTENIBILE

Prima azione, il sostegno al progetto di Ascotrade per rinnovare le caldaie


TREVISO - L’economia della nostra provincia, pur presentando alcuni segnali positivi, permane in una situazione di grande incertezza, in particolare dal punto di vista sociale, su cui si registrano livelli di disoccupazione ancora elevati, instabilità occupazionale, aumento delle diseguaglianze e fragilità delle condizioni economiche delle famiglie. Anche il nostro territorio presenta alcune criticità, come quelle ambientali, quali l’eccessivo uso e sfruttamento del suolo e lo sforamento dei livelli di guardia per quanto riguarda la qualità dell’aria. Le esigenze economiche e sociali della nostra realtà trevigiana sono quelle di garantire lo sviluppo e la crescita senza che ciò vada a discapito del territorio, scongiurare il depauperamento del tessuto urbano e salvaguardare la qualità ambientale oltre che la salute dei residenti.
Per queste ragioni le Associazioni di categoria Artigianato Trevigiano - Casartigiani Treviso, CNA Treviso e Confartigianato Imprese Marca Trevigiana hanno nella giornata di oggi siglato con CGIL di Treviso, CISL di Belluno-Treviso e UIL di Belluno-Treviso, un accordo volto al raggiungimento degli obiettivi sopra richiamati. Nel ritenere lo sviluppo del settore della riqualificazione, ristrutturazione ed efficientamento energetico, così come di tutto il comparto della cosiddetta green economy, un’opportunità economica e occupazionale importante per il rilancio di alcuni comparti produttivi oggi in crisi, le parti hanno convenuto di richiedere ai vari livelli di governo politiche che promuovano concretamente la crescita sostenibile del territorio nelle sue essenziali componenti: economica, sociale e ambientale.
Per questo le parti concordano sia fondamentale sostenere, con gli opportuni strumenti, soggetti e famiglie in difficoltà nella possibilità di azioni di ristrutturazione e riqualificazione della loro abitazione e degli impianti connessi, in un’ottica di investimento per un risparmio futuro. Concretamente, a tal fine, vedono altresì più che opportuno in questo momento congiunturale far conoscere e diffondere l’iniziativa E=KM0 messa in campo dalle Associazioni Artigiane della provincia di Treviso, da Ascotrade e dalle Banche del Credito Cooperativo, condividendo l’obiettivo di fornire la possibilità di un pacchetto completo per l’acquisto, l’installazione e la manutenzione di impianti ad alta efficienza energetica per le abitazioni del territorio trevigiano a favore delle famiglie con limitate disponibilità economiche.
L’iniziativa E=KM0 si basa su un’alleanza territoriale strategica unica in Italia volta a favorire la crescita sostenibile del territorio con benefici importanti per le imprese e le famiglie. Oltre a quello delle Associazioni di categoria, il sostegno delle Organizzazioni Sindacali a questo progetto unico a livello nazionale amplia il fronte degli attori locali impegnati a promuovere in provincia di Treviso lo sviluppo territoriale e la qualità della vita, e fornisce uno strumento importante alle Amministrazioni comunali per contrastare in modo strutturale il fenomeno delle emissioni inquinanti a tutela della salute dei cittadini e per il raggiungimento degli obiettivi del Patto dei Sindaci per il clima e l’energia. L’auspicio è che sempre un maggior numero di famiglie possa cogliere il valore della proposta ed effettuare gli investimenti opportuni nei propri luoghi di vita per la valorizzazione degli immobili, il risparmio energetico, il contenimento delle emissioni inquinanti, la qualità dell’abitare.