Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE GI GOLF/354: VA A DECHAMBEAU IL TORNEO DEDICATO AD ARNOLD PALMER

Molinarii, vincitore nel 2019, non supera il taglio


FLORIDA (USA) - Continua la corsa in Florida del PGA Tour. Il torneo in atto a Orlando, è l’Arnold Palmer a invito, in cui il nostro Francesco Molinari è il protagonista, tra i più prestigiosi. Una gara che l’azzurro ha già vinto nel 2019, dopo una hole in...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/353: UOMINI & DONNE, SETTIMANA DI GRANDI TORNEI

Si sono giocati Wgc e PortoRico Open e Gainbridge Lpga


STATI UNITI - Questa settimana il PGA si sdoppia, mette in campo il World Golf Championships a Bradenton in Florida, e il Puerto Rico Open a Rio Grande in Porto Rico. Oltre a questi due, ad attrarre l’attenzione c’è il secondo evento stagionale del massimo circuito americano...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/352: FINALE A SORPRESA AL GENESIS, HOMA VINCE AL SUPPLEMENTARE

Il beniamino di casa supera all''ultimo giro Burns, sempre in testa


LOS ANGELES (USA) - Era alla 95esima edizione questo torneo del PGA Tour, a cui hanno partecipato ben otto tra i migliori dieci giocatori al mondo. Si è disputato al Riviera Country Club, nel Temescal Gateway Park, situato entro i confini della città di Los Angeles; un territorio...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Nato a Roma, è una delle promesse italiane nel ruolo

BENETTON SI RINFORZA IN 1. LINEA CON TIZIANO PASQUALI

Il 22enne pilone arriva dagli inglesi dei Leicester Tigers


TREVISO - Il Benetton Treviso si rinforza in prima linea: arriva in biancoverde Tiziano Pasquali, 22enne pilone destro romano, proveniente dai Leicester Tigers, uno dei più blasonati club inglesi, militando nell'Accademy ed esordendo in Premiership.
Era stato il giocatore stesso, ieri, con un post su Facebook, ad annunciare la sua partenza dall'Inghilterra per una nuova sfida rugbistica: questa mattina l'ufficializzazione da parte della società trevigiana.
Nella stagione appena conclusa ha disputato due partite, subentrando dalla panchina: nel complesso con Leicester ha totalizzato 14 presenze, senza segnare una meta. Nei mesi scorsi, il giovane pilone era stato al centro di polemiche per aver rifiutato la convocazione con l'Italia Emergenti, perchè - si disse allora - mirava alla nazionale della Rosa (avendo trascorso diversi anni nelle giovanili in Inghilterra può essere equiparato).
Nato nella capitale il 14 luglio 1994, 1,85 metri per 118 chili, Paquali inizia a giocare a rugby con la maglia dell’Appia. Nel 2010 a soli 16 anni, dopo una breve parentesi alla S.S. Lazio, comincia la sua avventura oltremanica. Tiziano si trasferisce in Scozia per andare a studiare alla Merchiston Castle School di Edimburgo, diventando in breve tempo uno dei tasselli fondamentali della squadra scolastica.
E’ proprio nel campionato studentesco che viene notato dagli osservatori dell’attuale director of rugby dei Leicester Tigers, Richards Cockerill. Inizialmente invitato per un semplice provino, viene ammesso alle giovanili del club più titolato d’Inghilterra.
Nel 2013 Pasquali ottiene il suo primo contratto da professionista, e fa il suo esordio con la maglia dei Tigers contro gli Ospreys durante la Coppa Anglo-Gallese. Al termine di quella stagione collezionerà altre due presenze nei match contro Harlequins e Bath. Il 10 maggio 2014, arriva anche il suo debutto in Premiership, a 13 minuti dalla fine prende il posto dell’argentino Marcos Ayerza nel match contro i Saracens. Infine Pasquali nelle ultime due stagioni ha sottoscritto una dual-registration con i Doncaster Knights, formula che consente ad un giocatore sotto contratto con una squadra di Premiership di poter giocare nel campionato inferiore con un altro club.
Pasquali si unirà ad una prima linea composta da atleti giovani, che in questa stagione hanno ben figurato anche grazie alla sana competitività creatasi all’interno del reparto. "Il Benetton Treviso è sicuramente la squadra italiana più conosciuta all’estero. L’interessamento di un club così storico mi ha reso molto felice e grato. Inoltre, sono contentissimo di ritornare nella mia nazione come parte integrante di un bel progetto, che Treviso mi ha presentato. In me è già scattata una nuova sfida, spero di poter dare il mio contributo e far raggiungere al club i traguardi che merita".
"Lascio l’Inghilterra portando con me un grandissimo ricordo e l’affetto di tanti amici - continua il giovane avanti -. Un ringraziamento particolare va a tutti i coach, che in questi 6 anni mi hanno allenato e trasmesso i segreti e l’amore per questo sport. Questi 5 anni trascorsi ai Tigers mi hanno permesso di lavorare insieme ad atleti di assoluto valore mondiale come: gli inglesi George Chuter, Dan Cole e Tom Youngs, l’argentino Marco Ayerza, il samoano Logovi’i Mulipola, e non per ultimi gli italiani Martin Castrogiovanni, Leonardo Ghiraldini e Michele Rizzo; tutto ciò mi è stato di grande aiuto, soprattutto per la mia crescita rugbistica".