Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

In ogni luogo, i visitatori riceveranno un timbro sul loro carnet

SEI TAPPE ALLA SCOPERTA DELLA TREVISO DI TOMASO DA MODENA

Itinerario e mini-guida ideati dagli studenti del Mazzotti


TREVISO - Chi ha compiuto il cammino di Santiago conosce bene il sistema: ogni viandante dispone di un piccolo carnet, la “credenziale”, da far timbrare ad ogni tappa per certificare di aver effettuato tutto il percorso. Anche Treviso avrà il suo piccolo “cammino”, alla scoperta dei luoghi simbolo di Tomaso da Modena.
Dalla Sala del Capitolo di San Nicolò all'adiacente chiesa omonima, al Museo diocesano, alla chiesetta di Santa Lucia, a San Francesco e a Santa Caterina con le sue “Storie di Sant'Orsola”, turisti e, perchè no, anche trevigiani potranno ripercorrere (ovviamente a piedi) le opere di questo caposcuola della pittura del Trecento, che proprio a Treviso ha lasciato le sue maggiori testimonianze. Al prezzo di 5 euro potranno dotarsi di una mini-guida, da vidimare ad ogni tappa con l'apposito timbro. A chi completerà il tour verrà anche consegnato un omaggio finale.
L'itinerario è stato battezzato “Con gli occhiali di Tommaso” dal dipinto forse più celebre del pittore: il ritratto di Ugo di Provenza nalla sala capitolare dell'antico convento dei Domenicani, prima raffigurazione della storia di un individuo con gli occhiali. Ad ideare l'inziativa un gruppo di studenti dell'Istituto per il turismo Mazzotti: Letizia Benedetti, Daniela Cabrera, Martina Francioso, Alessio Frassetto, Veronica Guidotto, Desirèe Neso, Giulia Ortica, Giorgia Pizzato, coordinati dalle professoresse Giuliana Briziarelli e Raffaela Mulato. Oltre ad inviduare le varie tappe, i ragazzi hanno curato grafica e testi della credenziale, con sintetiche descrizioni dei luoghi in italiano, inglese, francese, spagnolo e tedesco, e della brochure informativa. Ed hanno persino creato i simboli per i vari timbri.
Si stanno cimentando anche come guide, il sabato e la domenica pomeriggio, fino all'11 giugno a S. Nicolò e al Capitolo e a S. Lucia (oltre che in altre due chiese cittadine: Sant'Agnese e il Duomo).
I libricino sarà in vendita all'Ufficio informazione turistiche (in piazza Borsa), al Centro guide (vicolo del Cristo) al Museo Diocesano (via Canoniche), al Seminario vescovile (via S. Nicolò), oltre che in Comune, che patrocina l'operazione.
Il progetto verrà presentato ufficialmente il 4 giugno, nella sede dell'istituto.
Ma, assicurano i promotori, è solo un punto di partenza: il prossimo anno scolastico gli studenti di quarta e quinta accompagneranno lungo l'itinerario i compagni di prima, mentre è allo studio un vero e proprio “cammino” da Treviso ad Aquileia.