Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/216: LA CINA ╚ VICINA ANCHE SUL GREEN

A Pechino, lo svedese Bjork supera Otaegui


TREVISO - Ed ecco l’Open di questo Paese fino a ieri tanto lontano da noi, e che oggi, in quanto a Golf e non solo, si sta portando in pole position nel mondo.Il Volvo China Open, torneo dell’European Tour che si avvale dell’organizzazione dell’Asian Tour, si gioca al Topwin...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/215: ALLA MONTECCHIA VA IN SCENA IL BANCA GENERALI INVITATIONAL

Quarta tappa del circuito sponsorizzato dal gruppo bancario


SELVAZZANO DENTRO (PD) - In un ambiente speciale, la gara di golf 18 buche stableford, contrassegnata dall’esclusività e dal prestigio di “Banca Generali Private”. Era la quarta delle sette tappe del “Trofeo di golf area nord est” sponsorizzato da Banca...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/214: IL CHALLENGE AIGG RITORNA IN VENETO

Giornalisti golfisti impegnati a Frassanelle e al Colli Berici


PADOVA/VICENZA - Il Challenge dei Giornalisti Golfisti d’Italia 2018, dopo le giornate romane è arrivato in Veneto, nel padovano e nel vicentino. Abbiamo giocato in due particolarissimi Campi, ambientati in luoghi molto interessanti. Nella prima giornata abbiamo goduto della...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Hanno cercato di gettare le dosi in un tombino

DUE SPACCIATORI TUNISINI IN MANETTE A VITTORIO VENETO

Bloccati dai Carabinieri mentre vendevano eroina ad un cliente


VITTORIO VENETO - I Carabinieri li hanno sorpresi mentre stavano vendendo le dosi di droga ad un cliente. Due tunisini sono stati arrestati per spaccio di sostanze stupefacenti dai militari della stazione di Vittorio Veneto: gli investigatori dell'Arma avevano già individuato i due spacciatori e sono bastati pochi minuti di appostamento, in via San Giovanni Bosco, per coglieli in flagrante. Alla vista dei Carabinieri, i nordafricani hanno cercato di disfarsi della droga, gettandola in un tombino. Tentativo vano: gli uomini della compagnia comandata da Alberto Giletti hanno recuperato le bustine: cinque grammi complessivi di eroina, suddivisi in droga. Nella successiva perquisizione, sono stati sequestrati altri 10 grammi di stupefacente e 800 euro in contanti, frutto dell'attività di spaccio. Sono così scattate le manette per A. R, classe 1979, residente a Borgo a Mozzano in provincia di Luccca, e per M. M., classe 1973, residente a Jesolo. Entrambi originari della Tunisia, celibi, disoccupati, pregiudicati.
I due sono stati portati in carcere a Treviso, dove, dopo la convalida dell'arresto, attenderanno in carcere la fissazione del processo. Il cliente, è stato invece segnalato quale assuntore di sostanze stupefacenti.

Galleria fotograficaGalleria fotografica