Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/173: U.S. OPEN TRA SORPRESE E MONTEPREMI RECORD

Vince Brooks Koepka, dopo un'ecatombe di big


ERIN (USA) - È partito il 15 giugno dal Wisconsin, il secondo major della stagione, il più importante, l’US Open. Si è giocato sul tracciato dell’“Erin Hills”, un campo straordinario, e un ricchissimo montepremi, 12 milioni di dollari, il più alto...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/172: RENATO PARATORE NUOVA STELLA DEL GOLF ITALIANO

Il ventenne coglie il successo al Nordea Masters.


BARSEBACK - Una nuova stella si è affacciata sul firmamento del Golf italiano. Si chiama Renato Paratore; è romano, ventenne, ma ha ormai testimoniato grande talento, e un’incredibile maturità. Incisivo e determinato come un vero Campione, ha colto il successo di questa...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/171: IL TORNEO AIGG ARRIVA IN VENETO

Settima e ottava tappa a Ca' della Nave e al Montecchia


MARTELLAGO/SELVAZZANO DENTRO - Dopo i Campi romani, dopo la Felsinea, dopo la Toscana, toccava al Veneto ospitare, l’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti, nel suo tour nazionale. Lo ha fatto accogliendo nei suoi bei Campi i giornalisti, all’avvio nel “girone di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Hanno cercato di gettare le dosi in un tombino

DUE SPACCIATORI TUNISINI IN MANETTE A VITTORIO VENETO

Bloccati dai Carabinieri mentre vendevano eroina ad un cliente


VITTORIO VENETO - I Carabinieri li hanno sorpresi mentre stavano vendendo le dosi di droga ad un cliente. Due tunisini sono stati arrestati per spaccio di sostanze stupefacenti dai militari della stazione di Vittorio Veneto: gli investigatori dell'Arma avevano già individuato i due spacciatori e sono bastati pochi minuti di appostamento, in via San Giovanni Bosco, per coglieli in flagrante. Alla vista dei Carabinieri, i nordafricani hanno cercato di disfarsi della droga, gettandola in un tombino. Tentativo vano: gli uomini della compagnia comandata da Alberto Giletti hanno recuperato le bustine: cinque grammi complessivi di eroina, suddivisi in droga. Nella successiva perquisizione, sono stati sequestrati altri 10 grammi di stupefacente e 800 euro in contanti, frutto dell'attività di spaccio. Sono così scattate le manette per A. R, classe 1979, residente a Borgo a Mozzano in provincia di Luccca, e per M. M., classe 1973, residente a Jesolo. Entrambi originari della Tunisia, celibi, disoccupati, pregiudicati.
I due sono stati portati in carcere a Treviso, dove, dopo la convalida dell'arresto, attenderanno in carcere la fissazione del processo. Il cliente, è stato invece segnalato quale assuntore di sostanze stupefacenti.

Galleria fotograficaGalleria fotografica