Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/161: AL VIA IL PRIMO PROGETTO DI LAVORO LEGATO ALLA RYDER CUP 2022

Studenti e universitÓ coinvolte per aumentare i praticanti


ROMA - Nell’ottica di sviluppare una maggior diffusione di questo sport in Italia, rendendolo sempre più popolare e accessibile, il Golf è diventato materia di studio. Gian Paolo Montali, Direttore Generale del Progetto Ryder Cup 2022, nella sala Auditorium del Palazzo delle...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/160: MATTEO MANASSERO IN LUCE NELL'INDIAN OPEN

A New Delhi trionfa l'idolo di casa Chawrasia


NEW  DELHI - Siamo ancora nelle maglie dell’Asia, bisogna attendere maggio perché il Tour Europeo che continua il suo peregrinare lontano dall’Europa, approdi nel vecchio continente. Ora, dal 9 al 12 marzo si gioca Hero Indian Open, organizzato in collaborazione con Asian...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/159: INQUIETUDINI SULLA RYDER CUP A ROMA

Il prestigioso torneo in Italia nel 2022, ma manca la fidejussione


ROMA - La più prestigiosa competizione internazionale di golf, la Ryder Cup, di cui l’Italia si è aggiudicata la candidatura per il 2022, subisce qualche tentennamento. Il 14 dicembre 2015 la FIG era riuscita a far attribuire all’Italia il diritto di essere Paese...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

La nostra intervista alla pluricampionessa opitergina

L'AFFETTO DEL PICCOLO TIFOSO VALE UNA MEDAGLIA

Silvia Marangoni racconta in un libro la sua vita sui pattini


TREVISO - Il ricordo più piacevole: un bambino che convince la mamma a un lungo viaggio per venire a vedere una tua gara e regalarti un pacchetto di caramelle. Alle volte, più di medaglie, trionfi internazionali, considerazione di tecnici ed addetti ai lavori, conta il gesto d'affetto di un piccolo fan. Almeno così è per Silvia Marangoni. L'opitergina pluricampionessa iridata e continentale di pattinaggio artistico su rotelle, l'atleta trevigiana più medagliata di sempre, si è raccontata in un'autobiografia "Con le rotelle quasi a posto", scritta a quattro mani ("E due cuori", precisa) con la giornalista Salima Barzanti, edita per i tipi di Beccogiallo e appena uscita nelle librerie. Con in più un risvolto solidale: un euro per ogni copia acquistata sarà devoluto alla Fondazione Oltre il labirinto, che si occupa di ragazzi autistici. Non la semplice cronaca di una carriera sportiva ricchissima, ma quello che sta dietro a competizioni e vittorie: aneddoti, allenamenti, sacrifici (poca Nutella, niente discoteca, tante feste di compleanno saltate) ricambiati però da amicizie ed emozioni. E soprattutto l'amore per uno sport - considerato minore nell'Italia della scarsa cultura sportiva - e per lo sport in generale, inteso ancora come palestra di vita e di valori.

Il libro vi invitiamo a leggerlo. Intanto, però, Silvia Marangoni ha raccontato qualcosa anche a noi, ospite di Buongiorno Veneto Uno (nel link l'intevista integrale).


Galleria fotograficaGalleria fotografica