Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
CAMPI DA GOLF/15: GOLF CLUB PUNTA ALA

Sulla costa della Maremma un percorso impegnativo e spettacolare


PUNTA ALA - Da sempre la Toscana è conosciuta per essere una splendida regione. Si arriva in Maremma, e la cosa ha, per certi aspetti, una connotazione ancora maggiore. A sud del golfo di Follonica troviamo Castiglione della Pescaia, e subito si arriva a Punta Ala, un tempo chiamata...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/169: SPETTACOLO E INNOVAZIONE: ╚ GOLFSIXES

A Londra, l'European Tour sperimenta una nuova formula


LONDRA - Al Centurion Club di St. Albands, a Londra, l’evento inaugurale di questo rivoluzionario agone, il “GolfSixes”, che assegna un premio di un milione di euro. Con tale torneo Keith Pelley, il ceo del Tour Europeo, intende rinnovare un po’ gli schemi...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/168: FESTA IN PIAZZA A MARTELLAGO CON IL GOLF

Anche lo sport protagonista nella tradizionale manifestazione nella cittadina veneziana


MARTELLAGO - Martellago è una cittadina dell’entroterra veneziano vocata e particolarmente attenta al settore primario, l’agricoltura. Gli abitanti sono laboriosi, e attaccati alle memorie del passato. Nel 1945, alla fine del disastroso conflitto mondiale, entrò in uso per...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

La nostra intervista alla pluricampionessa opitergina

L'AFFETTO DEL PICCOLO TIFOSO VALE UNA MEDAGLIA

Silvia Marangoni racconta in un libro la sua vita sui pattini


TREVISO - Il ricordo più piacevole: un bambino che convince la mamma a un lungo viaggio per venire a vedere una tua gara e regalarti un pacchetto di caramelle. Alle volte, più di medaglie, trionfi internazionali, considerazione di tecnici ed addetti ai lavori, conta il gesto d'affetto di un piccolo fan. Almeno così è per Silvia Marangoni. L'opitergina pluricampionessa iridata e continentale di pattinaggio artistico su rotelle, l'atleta trevigiana più medagliata di sempre, si è raccontata in un'autobiografia "Con le rotelle quasi a posto", scritta a quattro mani ("E due cuori", precisa) con la giornalista Salima Barzanti, edita per i tipi di Beccogiallo e appena uscita nelle librerie. Con in più un risvolto solidale: un euro per ogni copia acquistata sarà devoluto alla Fondazione Oltre il labirinto, che si occupa di ragazzi autistici. Non la semplice cronaca di una carriera sportiva ricchissima, ma quello che sta dietro a competizioni e vittorie: aneddoti, allenamenti, sacrifici (poca Nutella, niente discoteca, tante feste di compleanno saltate) ricambiati però da amicizie ed emozioni. E soprattutto l'amore per uno sport - considerato minore nell'Italia della scarsa cultura sportiva - e per lo sport in generale, inteso ancora come palestra di vita e di valori.

Il libro vi invitiamo a leggerlo. Intanto, però, Silvia Marangoni ha raccontato qualcosa anche a noi, ospite di Buongiorno Veneto Uno (nel link l'intevista integrale).


Galleria fotograficaGalleria fotografica