Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
CAMPI DA GOLF/15: GOLF CLUB PUNTA ALA

Sulla costa della Maremma un percorso impegnativo e spettacolare


PUNTA ALA - Da sempre la Toscana è conosciuta per essere una splendida regione. Si arriva in Maremma, e la cosa ha, per certi aspetti, una connotazione ancora maggiore. A sud del golfo di Follonica troviamo Castiglione della Pescaia, e subito si arriva a Punta Ala, un tempo chiamata...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/169: SPETTACOLO E INNOVAZIONE: È GOLFSIXES

A Londra, l'European Tour sperimenta una nuova formula


LONDRA - Al Centurion Club di St. Albands, a Londra, l’evento inaugurale di questo rivoluzionario agone, il “GolfSixes”, che assegna un premio di un milione di euro. Con tale torneo Keith Pelley, il ceo del Tour Europeo, intende rinnovare un po’ gli schemi...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/168: FESTA IN PIAZZA A MARTELLAGO CON IL GOLF

Anche lo sport protagonista nella tradizionale manifestazione nella cittadina veneziana


MARTELLAGO - Martellago è una cittadina dell’entroterra veneziano vocata e particolarmente attenta al settore primario, l’agricoltura. Gli abitanti sono laboriosi, e attaccati alle memorie del passato. Nel 1945, alla fine del disastroso conflitto mondiale, entrò in uso per...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Niente da fare per la De' Longhi contro la Fortitudo in semifinale

LA MALEDIZIONE DI GARAUNO, BOLOGNA PASSA 68-61

Un grande Daniel ed una TVB sempre in svantaggio


TREVISO - Anche stavolta niente da fare: la De' Longhi perde in casa in garauno, come contro Casale e Ferentino. Vittoria meritata per la Fortitudo. Il primo jump di Ty Abbott fa subito esplodere un Palaverde tutto esaurito, pronta la replica di Raucci. Schiacciano a due mani sia Ancellotti che Daniel, coi bolognesi reattivi al massimo su tutti i palloni. Daniel è una spina nel fianco per Treviso, così Pillastrini inserisce Rinaldi per Ancellotti. Montano approfitta di una disattenzione difensiva e al 4’ il Pilla chiama il primo time-out (10-5 ospite). Fantinelli fa pentole e coperchi in un quarto in cui si segna pochissimo fino agli ultimi due minuti di gioco, quando Negri dalla lunetta e Powell rimpinguano il bottino. L’antisportivo a Malbasa frutta solo due tiri liberi segnati da Italiano, ma la Fortitudo approfitta di un paio di leggerezze di TVB e scava un piccolo solco, arrivando al primo riposo con una dote di 6 punti di vantaggio (19-13).
Ci vogliono due minuti per vedere il primo canestro del secondo quarto: lo segna Fantinelli da sotto, poi è Rinaldi ad accorciare ulteriormente le distanze. Il pareggio arriva dopo il time-out ospite, ancora ad opera di un super-Fantinelli (parziale di 6-0). Daniel rompe il digiuno con un tiro libero prima che TVB rimetta il naso avanti con un piazzato di Ancellotti (è il 15’). Montano firma il controsorpasso, poi Raucci inventa un assist dietro la schiena pescando Daniel che dall’arco fa centro. La straripanza fisica di Daniel continua a farsi sentire sotto canestro (14 punti per l’americano nei primi 20’), mentre per Treviso Ancellotti sfrutta la sua altezza per appoggiare due punti facili. Sono ancora Daniel e Raucci a spingere Bologna fino al +8 (time-out per il Pilla). Italiano segna il +10 (33-23, massimo vantaggio) prima della tripla di Fabi con cui si chiude il secondo quarto. A Treviso manca soprattutto il tiro da tre (1/9, con l’unica bomba a segno appunto in chiusura di quarto), ma si aggrappa al controllo dei rimbalzi (25-16, 10 gli offensivi). Per contro, Bologna ha un ottimo 11/18 da due, mentre la mira dall’arco è carente anche per i felsinei (2/13).
Il solito Daniel riapre le danze, ma TVB trova due bei canestri con Ancellotti (alley-hoop con assist di Powell) e con un appoggio da sotto di “The Bomb” che costringe Boniciolli al time-out (30-36). Abbott accorcia ulteriormente le distanze, prima della tripla a fil di sirena di Carraretto. Abbott piazza un altro jump dalla media, poi dopo il recupero di Powell parte in contropiede e va a segnare subendo fallo, segnando anche il tiro libero aggiuntivo, per una striscia personale di sette punti consecutivi che di fatto riapre completamente i giochi (37-39). Candi segna da due, Fabi risponde da tre: la partita diventa uno spettacolo totale. Carraretto segna da sotto, Powell appoggia di tabella poi commette il terzo fallo e si accomoda in panchina. Italiano sigla tre punti dalla lunetta, Fabi fa due su due e si arriva all’ultima sosta con TVB sotto solamente di due lunghezze (44-46).
Italiano pesca il jolly con una tripla impossibile allo scadere dei 24’, ma c’è un super-Abbott che ruba palla a Candi e segna da sotto. Sorrentino si alza per il +5 esterno, Fabi risponde da due. Treviso ruba palla ma non arriva il pareggio e così Italiano segna nuovamente da tre, costringendo Pillastrini al time-out sul 54-48 ospite, quasi sette minuti ancora da giocare. Moretti mette la sua firma sul tabellino, poi Sorrentino e Montano trovano due canestri difficili per il +8 bolognese. Altro time-out chiamato da TVB con cinque minuti esatti sul cronometro. La prima tripla per Ty Abbott è il segnale che il vento è cambiato: dopo l’errore di Bologna in attacco, Moretti sgancia il siluro del 56-58 col minuto di sospensione ospite quasi obbligato a poco più di tre minuti dalla fine. Sul più bello, però, la Fortitudo ha una fiammata: Montano ruba palla a metà campo e va a segnare, poi piazza la tripla frontale del +7. Moretti segna un libero, Fabi fa due su due. Daniel viene pescato tutto solo sotto canestro e segna il canestro decisivo. Scorrono i titoli di coda, la Fortitudo si aggiudica gara-1 invertendo subito il fattore campo come già era successo nella serie con Casale e Ferentino. Ora bisognerà resettare velocemente perchè martedì sera si tornerà subito al Palaverde per gara-2 alle 20:30. Servirà tutto il calore di un Palaverde che sarà nuovamente tutto esaurito per impattare la serie.

DE' LONGHI-ETERNEDILE BOLOGNA 61-68
DE’ LONGHI
: Fantinelli 8 (3/7, 0/1), Abbott 14 (5/7, 1/8), Fabi 14 (2/5, 2/3), Powell 7 (3/8, 0/2), Ancellotti 8 (4/4 da 2); Moretti 6 (1/4, 1/2), Malbasa 0 (0/1 da 3), Rinaldi 2 (1/3, 0/1), Negri 2 (0/1, 0/1). NE: De Zardo, Busetto, Gatto. All.: Pillastrini
ETERNEDILE: Candi 2 (1/3, 0/1), Montano 12 (4/6, 1/3), Raucci 4 (2/2 da 2), Quaglia 0 (0/1 da 3), Daniel 20 (6/9, 1/2); Lamma, Campogrande 2 (1/1 da 2), Sorrentino 5 (2/4, 0/2), Carraretto 5 (1/3, 1/4), Amoroso 3 (0/2, 1/5), Italiano 15 (2/4, 2/5). NE: Rovatti. All.: Boniciolli
ARBITRI: Masi, Di Toro, Bongiorni.
NOTE: pq 13-19, sq 26-33, tq 44-46. Tiri liberi: De’ Longhi 11/15, Eternedile 12/19. Rimbalzi: De’ Longhi 14+27 (Powell e Rinaldi 3+5), Eternedile 5+24 (Amoroso 2+5). Assist: De’ Longhi 19 (Fantinelli 9), Eternedile 12 (Amoroso 3). Fallo antisportivo a Malbasa all’8’40 (13-15). Usc. 5 falli: Rinaldi al 39’53” (61-66). Spettatori: 5344.