Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/173: U.S. OPEN TRA SORPRESE E MONTEPREMI RECORD

Vince Brooks Koepka, dopo un'ecatombe di big


ERIN (USA) - È partito il 15 giugno dal Wisconsin, il secondo major della stagione, il più importante, l’US Open. Si è giocato sul tracciato dell’“Erin Hills”, un campo straordinario, e un ricchissimo montepremi, 12 milioni di dollari, il più alto...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/172: RENATO PARATORE NUOVA STELLA DEL GOLF ITALIANO

Il ventenne coglie il successo al Nordea Masters.


BARSEBACK - Una nuova stella si è affacciata sul firmamento del Golf italiano. Si chiama Renato Paratore; è romano, ventenne, ma ha ormai testimoniato grande talento, e un’incredibile maturità. Incisivo e determinato come un vero Campione, ha colto il successo di questa...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/171: IL TORNEO AIGG ARRIVA IN VENETO

Settima e ottava tappa a Ca' della Nave e al Montecchia


MARTELLAGO/SELVAZZANO DENTRO - Dopo i Campi romani, dopo la Felsinea, dopo la Toscana, toccava al Veneto ospitare, l’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti, nel suo tour nazionale. Lo ha fatto accogliendo nei suoi bei Campi i giornalisti, all’avvio nel “girone di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

I banditi fuggono con 6mila euro, orologi e auto

LEGATI E DERUBATI NELLA LORO CASA AD ONIGO

Rapina ai danni di due fratelli la scorsa notte


PEDEROBBA - Legati, malmenati e derubati. E' stata una notte di terrore quella tra domenica e lunedì per due fratelli trevigiani di 53 e 57 anni: un gruppo di banditi è entrato nella loro abitazione, un casolare isolato ad Onigo di Pederobba, e dopo averli immobilizzati, è fuggito con circa seimila euro in contanti, alcuni orologi e due auto, una vecchia Mercedes Coupè 500 L e una Ford Fiesta.
La rapina è avvenuta verso le 2.15: i malviventi, almeno quattro, con i volto coperto da passamontagna e accento dell'Est Europa, sono entrati in casa, armati di una roncola e del manico di una vanga, trovati in giardino. Il più giovane dei due fratelli stava guardando la televisione sul divano in salotto, mentre l'altro dormiva ed è stato svegliato. I banditi li hanno legati senza troppi riguardi al letto e ad una sedia, bloccando loro mani e piedi con nastro adesivo e stringhe da scarpe. Poi hanno arraffatto quello che hanno trovato in casa e si sono dileguati. Con i due fratelli vive anche l'anziana madre, che però da qualche giorni è ricoverata in ospedale. L'allarme è stato lanciato verso le 4.30, appena le due vittime sono riuscite a liberarsi e a chiamare i carabinieri di Montebelluna, che ora indagano sulla vicenda.