Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/240: A DONNAFUGATA IL CAMPIONATO INDIVIDUALE AIGG 2018

I giornalisti golfisti si sfidano in Sicilia


DONNAFUGATA - Il maltempo aveva imperversato fino il giorno prima, e continuava a devastare parte della Sicilia. Non eravamo in molti giornalisti praticanti di golf provenienti da mezza Italia, a prendere il coraggio e andar a sostenere il Campionato già da tempo programmato. Donnafugata, il...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/239: DAGLI USA LA NUOVA PROMESSA AZZURRA

Virginia Elena Carta vince il Landfall Traditional


La giovane italiana Virginia Elena Carta trionfa nel Landfall Traditional, prestigioso torneo del campionato universitario americano.  È il 30° successo azzurro in campo internazionale: nuovo record in una stagione. Conosco Virginia, son passati molti anni da quando ebbi...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/238: IL CAMPIONATO ITALIANO DI DOPPIO DELL'AIGG

Al club Chervò il torneo intitolato a Paolo Dal Fior


SIRMIONE - Concluso il Challenge AIGG che ci ha portato a giocare sui più bei Campi d’Italia, e insabbiata la Coppa delle Nazioni dall’esito meno brillante per la squadra dell’Italia (sesto posto), vinta dalla Germania a Villa Carolina, era ora la volta del Campionato...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

I banditi fuggono con 6mila euro, orologi e auto

LEGATI E DERUBATI NELLA LORO CASA AD ONIGO

Rapina ai danni di due fratelli la scorsa notte


PEDEROBBA - Legati, malmenati e derubati. E' stata una notte di terrore quella tra domenica e lunedì per due fratelli trevigiani di 53 e 57 anni: un gruppo di banditi è entrato nella loro abitazione, un casolare isolato ad Onigo di Pederobba, e dopo averli immobilizzati, è fuggito con circa seimila euro in contanti, alcuni orologi e due auto, una vecchia Mercedes Coupè 500 L e una Ford Fiesta.
La rapina è avvenuta verso le 2.15: i malviventi, almeno quattro, con i volto coperto da passamontagna e accento dell'Est Europa, sono entrati in casa, armati di una roncola e del manico di una vanga, trovati in giardino. Il più giovane dei due fratelli stava guardando la televisione sul divano in salotto, mentre l'altro dormiva ed è stato svegliato. I banditi li hanno legati senza troppi riguardi al letto e ad una sedia, bloccando loro mani e piedi con nastro adesivo e stringhe da scarpe. Poi hanno arraffatto quello che hanno trovato in casa e si sono dileguati. Con i due fratelli vive anche l'anziana madre, che però da qualche giorni è ricoverata in ospedale. L'allarme è stato lanciato verso le 4.30, appena le due vittime sono riuscite a liberarsi e a chiamare i carabinieri di Montebelluna, che ora indagano sulla vicenda.