Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/161: AL VIA IL PRIMO PROGETTO DI LAVORO LEGATO ALLA RYDER CUP 2022

Studenti e universitą coinvolte per aumentare i praticanti


ROMA - Nell’ottica di sviluppare una maggior diffusione di questo sport in Italia, rendendolo sempre più popolare e accessibile, il Golf è diventato materia di studio. Gian Paolo Montali, Direttore Generale del Progetto Ryder Cup 2022, nella sala Auditorium del Palazzo delle...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/160: MATTEO MANASSERO IN LUCE NELL'INDIAN OPEN

A New Delhi trionfa l'idolo di casa Chawrasia


NEW  DELHI - Siamo ancora nelle maglie dell’Asia, bisogna attendere maggio perché il Tour Europeo che continua il suo peregrinare lontano dall’Europa, approdi nel vecchio continente. Ora, dal 9 al 12 marzo si gioca Hero Indian Open, organizzato in collaborazione con Asian...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/159: INQUIETUDINI SULLA RYDER CUP A ROMA

Il prestigioso torneo in Italia nel 2022, ma manca la fidejussione


ROMA - La più prestigiosa competizione internazionale di golf, la Ryder Cup, di cui l’Italia si è aggiudicata la candidatura per il 2022, subisce qualche tentennamento. Il 14 dicembre 2015 la FIG era riuscita a far attribuire all’Italia il diritto di essere Paese...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

I banditi fuggono con 6mila euro, orologi e auto

LEGATI E DERUBATI NELLA LORO CASA AD ONIGO

Rapina ai danni di due fratelli la scorsa notte


PEDEROBBA - Legati, malmenati e derubati. E' stata una notte di terrore quella tra domenica e lunedì per due fratelli trevigiani di 53 e 57 anni: un gruppo di banditi è entrato nella loro abitazione, un casolare isolato ad Onigo di Pederobba, e dopo averli immobilizzati, è fuggito con circa seimila euro in contanti, alcuni orologi e due auto, una vecchia Mercedes Coupè 500 L e una Ford Fiesta.
La rapina è avvenuta verso le 2.15: i malviventi, almeno quattro, con i volto coperto da passamontagna e accento dell'Est Europa, sono entrati in casa, armati di una roncola e del manico di una vanga, trovati in giardino. Il più giovane dei due fratelli stava guardando la televisione sul divano in salotto, mentre l'altro dormiva ed è stato svegliato. I banditi li hanno legati senza troppi riguardi al letto e ad una sedia, bloccando loro mani e piedi con nastro adesivo e stringhe da scarpe. Poi hanno arraffatto quello che hanno trovato in casa e si sono dileguati. Con i due fratelli vive anche l'anziana madre, che però da qualche giorni è ricoverata in ospedale. L'allarme è stato lanciato verso le 4.30, appena le due vittime sono riuscite a liberarsi e a chiamare i carabinieri di Montebelluna, che ora indagano sulla vicenda.